10 giorni in Sudafrica

Il Sudafrica è un paese di grandi dimensioni, ma con dieci giorni si riescono a vedere abbastanza luoghi, dalle province del Capo meridionale al Parco Nazionale Kruger nel nord. Con questo classico itinerario di 10 giorni in Sud Africa attraverserete i luoghi più belli del paese, vivendo emozioni uniche. Sentirete il vento che soffia a Città del Capo dalla cima della Table Mountain, scoprirete la storia controversa del paese visitando i musei della città di Soweto e Johannesburg e terminerete il viaggio avvistando animali selvatici nel Parco nazionale Kruger.

Giorno 1: arrivo a Città del Capo e Table Mountain

Arrivati all’aeroporto internazionale di Città del Capo prendete i mezzi per raggiungere il vostro hotel e, dopo esservi sistemati, trascorrete il resto della giornata esplorando la città.

Conosciuta come la “Rainbow Nation”, Città del Capo e il Sudafrica hanno una storia lunga e travagliata che coinvolge una moltitudine di gruppi etnici e culturali.

Avventuratevi ad esplorare la parte storica della città per farvi un’idea di questi luoghi e scoprire le vicende del passato. Tra le cose da vedere qui ci sono il Company’s Garden, un bel giardino creato dai primi coloni europei, la sede del Parlamento, la Piazza Greenmarket Square, che ospita un mercato delle pulci con souvenir e artigianato africano in vendita, e il Castello di Buona Speranza, il più antico edificio coloniale olandese esistente in Sud Africa.

Verso l’ora del tramonto prendete l’autobus e la funivia per Table Mountain per una vista spettacolare della città, delle montagne e dell’oceano.

Giorno 2: Cape Winelands

Trascorrete un’intera giornata attraverso le Cape Winelands. Parte di questa grande regione vinicola che si estende dalla Riserva di Kogelberg a sud fino alla catena montuosa di Cape Fold a nord, è dichiarata Riserva della Biosfera di Cape Winelands, un’area riconosciuta a livello internazionale per la sua ricchezza di ecosistemi.

Qui potete trascorrere la giornata camminando su sentieri escursionistici, esplorando le dolci colline delle Winelands e visitando le cantine delle regioni vinicole di Stellenbosch, Franschhoek, Paarl o Elgin. Godetevi il ​​paesaggio punteggiato gli splendidi vigneti e fattorie, quindi tornate a Città del Capo per la cena.

Giorno 3: Penisola del Capo

Partite con una macchina a noleggio o un tour attraverso la penisola del Capo. La Penisola del Capo è una penisola rocciosa che si protende nell’Oceano Atlantico all’estremità sud-occidentale del continente africano. All’estremità meridionale della penisola si trovano Cape Point e il Capo di Buona Speranza. All’estremità settentrionale si trova la Table Mountain, che domina Cape Town.

Partite da Cape Town la mattina presto, passando per la Cape Town University e Constantia prima di dirigervi verso Ou Kaapse Weg a Noordhoek. Fermatevi qui per una pausa caffè e alcune foto, quindi proseguite verso la Riserva Naturale di Cape Point dove potete visitare il Capo di Buona Speranza e il faro. Al pomeriggio potete visitare Simons Town dove osservare colonie di pinguini o fare un tour sulla panoramica strada Chapman’s Peak Drive.

Giorno 4: Johannesburg

Oggi lasciate Città del Capo e prendete un volo interno per raggiungere Johannesburg, la città più grande del Sud Africa. Fate il check-in in hotel e poi dedicate l’intera giornata alla visita della città. Ci sono tante cose da vedere qui, partendo dai sobborghi alla moda e dal centro città, ricchi di varie gallerie d’arte, ristoranti, mercati e una vivace vita notturna.

Diverse personalità di spicco hanno chiamato a casa i distretti di Johannesburg, tra cui Nelson Mandela e Mahatma Gandhi. Nel pomeriggio fate un giro a piedi nel quartiere di Maboneng, un’ex zona industriale che è stata trasformata in una parte vivace della città, con gallerie d’arte e musei storici. Salite in cima al grattacielo di 50 piani Carlton Center per una vista dall’alto della città.

Se avete ancora tempo potete passeggiare nei vasti giardini botanici di Johannesburg.

Giorno 5: Soweto

Al mattino partite in direzione di Soweto Township. Qui potete prendere una bicicletta o passeggiare nell’area di Orlando West scoprendo i siti storici e il passato di questa area che ha svolto un ruolo fondamentale nella lotta all’apartheid.

Qui potete visitare le zone in cui si sono svolte manifestazioni e rivolte della popolazione africana, fermarvi ai memoriali e godervi una tranquilla passeggiata lungo Vilazaki Street per vedere l’ex dimora di Nelson Mandela, oggi trasformata nel museo Nelson Mandela Museum. Lungo la strada, incontrerete venditori ambulanti di frutta fresca, snack e oggetti artigianali africani: la scusa perfetta per fare una sosta.

Giorni 6 e 7: Kruger National Park Reserve

Oggi partite verso la Greater Kruger National Park Reserve, una delle destinazioni safari più straordinarie del Sud Africa. A seconda delle preferenze e dei tempi, potete scegliere di prendere un volo oppure noleggiare un’auto o un veicolo con autista; la distanza in auto è di 4 ore e mezza.

Con una ricca storia e vasti paesaggi, il parco è una destinazione imperdibile per chi vuole fare un safari per avvistare i grandi animali della savana. 

All’interno del parco si trova un’ampia varietà di sistemazioni, da rustici alloggi nella natura e campeggi a lussuosi resort all-inclusive. Dopo esservi sistemati riposatevi un po’ e se lo volete prendete parte ad un safari serale nella riserva. Dedicate il settimo giorno all’esplorazione della riserva dove potrete vedere elefanti, rinoceronti e leoni che passeggiano indisturbati nella savana.

Giorno 8: Sabi Sands Game Reserve

Alzatevi presto e trascorrete un’altra giornata alla ricerca di animali alla riserva Sabi Sands Game Reserve, adiacente al parco nazionale Kruger. Anche qui avrete la possibilità di avvistare i famosi “big five” con l’accompagnamento di guide esperte. La riserva Sabi Sands è particolarmente nota per i suoi incredibili avvistamenti di leopardi. Oltre a questi potreste vedere altre specie di selvaggina e animali, tra cui oltre 300 specie di uccelli. Sabi Sands è forse la migliore destinazione per i safari sudafricani per gli appassionati di fauna selvatica e i fotografi.

Giorno 9: Ritorno a Johannesburg attraverso il Blyde River Canyon

Partite per il vostro viaggio di ritorno a Johannesburg, facendo tappa al Blyde River Canyon, uno dei canyon più grandi del mondo. Le pareti rocciose profonde e scoscese del canyon sono rivestite da una varietà di lussureggianti piante subtropicali che, con il fiume che scorre in fondo alla gola, creano un paesaggio suggestivo.

Ammirate i luoghi della zona e poi riprendete il viaggio fino a Johannesburg dove potete trascorrere la serata rilassandovi in hotel e uscendo a cena.

Giorno 10: partenza da Johannesburg

Godetevi le ultime ore a Johannesburg facendo acquisti di souvenir e una passeggiata in centro prima di recarvi in aeroporto per il volo di ritorno.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).