Quando andare in Sudafrica

Il Sudafrica è una destinazione ideale tutto l’anno grazie alla varietà di regioni climatiche che rendono possibile esplorare i meravigliosi paesaggi incontaminati di questo paese. Una stagione potrebbe però essere migliore di altre in base alle attività che desiderate fare perciò vediamo nel dettaglio le differenze tra le stagioni nelle diverse regioni del paese, sia a livello di clima che di affluenza turistica e prezzi. 

Le zone climatiche del Sudafrica

Nell’area di Città del Capo e nella fascia costiera della Garden Route, le estati (dicembre-febbraio) tendono ad essere calde e imprevedibili, mentre il periodo migliore per osservare le balene è tra luglio e novembre. Molti cittadini considerano da marzo a maggio il momento perfetto per visitare Città del Capo, quando i venti calano e i turisti se ne sono andati. La regione subtropicale KwaZulu-Natal, meta di safari, ha inverni caldi e soleggiati e mari tiepidi; in comune con gli altopiani del Lesotho, la catena montuosa del Drakensberg ha giornate umide in estate e neve sulle vette in inverno. Le regioni settentrionali possono essere piovose da novembre a febbraio, ma questo può essere il momento migliore per il birdwatching, mentre i mesi invernali più freddi da maggio a settembre offrono ottime condizioni per avvistare la fauna africana.

Johannesburg e Pretoria si collocano su degli altopiani e hanno un clima quasi perfetto: i giorni estivi sono caldi e spesso interrotti da temporali improvvisi e passeggeri, gli inverni sono asciutti e con notti fredde. A est di Johannesburg, l’area lungo il confine con il Mozambico che include il Kruger National Park, è soggetta a precipitazioni estive.

Inverno (giugno-agosto)

L’inizio dell’inverno in Sudafrica porta una diminuzione delle temperature, che però difficilmente scendono al di sotto dei 15°C durante il giorno. Non fa mai veramente freddo sebbene le cime delle montagne siano occasionalmente ricoperte da una spolverata di neve, ma nelle giornate di sole, il clima è generalmente mite. Preparate la valigia mettendo un po’ di tutto, dalle t-shirt agli abiti un po’ più pesanti per la sera, una giacca impermeabile in caso di pioggia e scarpe da trekking per le escursioni in montagna.

Luglio segna l’inizio della stagione di avvistamento delle balene lungo la costa del Capo Occidentale; le balene possono essere viste al meglio da Hermanus e Plettenberg Bay dove si avvicinano alle coste per dare alla luce i piccoli. Man mano che ci si addentra nell’inverno il clima diventa più freddo e piovoso a Città del Capo, ma temperature più calde e più asciutte si possono trovare nel nord e nell’est del paese e questo è un momento perfetto per avvistare la fauna africana che si raduna attorno alle pozze d’acqua.

In agosto la funivia per Table Mountain resta chiusa per manutenzione annuale ma in alcune aree del Sudafrica questo mese segna l’inizio della primavera: i fiori iniziano a sbocciare nel Capo Occidentale e Settentrionale. La regione arida di Namaqualand, nel Capo Settentrionale, diventa un tappeto di fiori colorati che attira turisti da vicino e da lontano. KwaZulu Natal è la migliore regione da visitare ad agosto, con temperature calde e molte cose da vedere e da fare. L’affluenza turistica è ai minimi, fatta eccezione per agosto quando le vacanze in Europa e in altri continenti richiamano i turisti. L’atmosfera è dunque abbastanza tranquilla e si riescono a trovare ottimi sconti per hotel e voli.

Eventi e festività principali

National Arts Festival (giugno-luglio). L’appuntamento da non perdere della stagione è il National Arts Festival di Grahamstown: 10 giorni di spettacoli e incontri che comprendono commedia, teatro, danza e jazz, opera, seminari, una fiera dell’artigianato e festival d’arte per bambini, che rendono questo evento uno dei più importanti e imperdibili del calendario culturale!

Primavera (settembre-novembre)

A settembre i bellissimi fiori selvatici sulla costa occidentale sono in piena fioritura e le temperature iniziano a salire in tutto il paese, anche se la mattina presto e la sera fa ancora un po’ freddo, quindi mettete in valigia anche qualche giacca e indumenti più pesanti. Questo è un buon momento per esplorare tutte le regioni del paese. Il risveglio della natura e le giornate più miti invoglia gli animali ad uscire dai rifugi: questo è anche il periodo delle cucciolate. Ottobre è uno dei mesi migliori per combinare clima eccellente in tutto il Sudafrica e un’affluenza turistica non troppo eccessiva che permette di godersi i paesaggi sudafricani con la massima calma e tranquillità.

Fino a novembre è possibile ancora osservare le balene al largo delle coste durante la loro migrazione dall’Antartide. Proprio da questo mese le temperature cominciano ad alzarsi, con massime che vanno dai 23°C ai 30°C a seconda della regione. Al tempo stesso però, le piogge iniziano nel Kruger e nel KwaZulu Natal, sebbene siano temporali passeggeri: se viaggiate in questa regione, mettete in valigia una giacca o una mantella impermeabile. È un ottimo momento, invece, per visitare zone interne aride come il Parco Nazionale del Karoo, prima che le temperature salgano.

Eventi e festività principali

  • Soweto Wine and Lifestyle Festival (settembre). Godetevi 2 giorni di buon vino, cibo e intrattenimento con il Soweto Wine and Lifestyle Festival che si svolge nella piazza Walter Sisulu Square a Soweto.
  • King Shaka Day Celebration (24 settembre). La più importante delle celebrazioni dell’Heritage Day è questo raduno di migliaia di tribù Zulù a KwaDukuza (Stanger) per commemorare il leggendario Re Shaka.

Estate (dicembre-febbraio)

Dicembre porta con sé l’estate e la stagione delle feste, che coincide con l’alta stagione turistica: hotel, voli ed escursioni devono essere prenotati con largo anticipo in questo periodo e i prezzi sono alle stelle. L’area di Città del Capo è secca e calda mentre al nord e a KwaZulu Natal è possibile ci sia qualche rovescio passeggero. L’inizio del mese di dicembre è perfetto per visitare il Sudafrica perché è ancora tutto sommato tranquillo prima dell’inizio delle vacanze. Lo stesso clima si ha a gennaio e febbraio, quest’ultimo è uno dei mesi più caldi in Sudafrica, sebbene le città costiere siano rinfrescate da piacevoli brezze marine. Febbraio un mese molto popolare, gli hotel si riempiono in fretta e si consiglia di effettuare la prenotazione con largo anticipo.

È un periodo eccezionale per esplorare Città del Capo e percorrere la strada panoramica Garden Route. Anche il Parco Nazionale del Kruger e il KwaZulu Natal hanno temperature e umidità elevate, ma le ore di sole si alternano a tempeste tropicali. Se viaggiate in questo periodo portate abiti leggeri, pantaloni comodi per le passeggiate, protezione per il sole (occhiali, cappellino e crema solare) nonché un repellente per insetti.

Eventi e festività principali

Franschhoek Cap Classique and Champagne Festival (dicembre). All’inizio del mese di dicembre i giardini dell’Huguenot Monument fanno da cornice a uno degli eventi più apprezzati dagli amanti delle bollicine, con degustazioni di tanti brand.

Autunno (marzo-maggio)

Marzo è un mese popolare per visitare il Sudafrica, in particolare se le festività pasquali cadono in questo mese. Il clima è caldo e, sebbene possa esserci ancora qualche pioggia a nord, si ha un netto miglioramento: è un periodo perfetto per esplorare tutto il paese. Nel parco Nazionale del Kruger la vegetazione è rigogliosa e brillante e i fiumi al massimo del loro livello: siamo al termine della stagione delle piogge. Anche aprile registra una buona affluenza turistica, ma diventa più tranquillo verso la fine del mese, quando si possono ottenere tariffe migliori su hotel e voli. Quando arriva maggio, la schiera di turisti è nettamente diminuita, ma è ancora un bel periodo dell’anno per visitare il paese se non siete in cerca di un clima particolarmente caldo. Le temperature sono piacevoli in tutte le regioni, anche se con serate fredde, per questo è bene partire preparati, mettendo in valigia abiti indicati per le mezze stagioni. L’autunno è una stagione ricca di appuntamenti sportivi e culturali che rendono ancora più interessante visitare il Sudafrica.

Eventi e festività principali

  • Cape Town International Jazz Festival (marzo). Il più grande evento jazz di Città del Capo, che attira grandi nomi sia dal Sudafrica che dall’estero, si tiene di solito alla fine di marzo e include numerosi eventi gratuiti.
  • Cape Town Cycle Tour (marzo). Un’importante gara ciclistica annuale che si svolge a Città del Capo, lungo un percorso di 109 km.
  • Dance Umbrella (marzo). Una splendida rassegna dedicata alla danza tradizionale sudafricana che si svolge in diversi luoghi, tra cui il Wits Theatre della Wits University.
  • South African Cheese Festival (aprile). Raggiungete i rigogliosi vigneti di Sandringham Estate a Stellenbosch per godervi il miglior festival culinario all’aperto del Sudafrica con un’eccellente selezione di formaggi, vini e birre.
Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).