Cosa vedere in Sudafrica

Il Sudafrica è il paese perfetto da cui iniziare la scoperta del continente africano, in quanto racchiude l’essenza, i contrasti e i paesaggi che meglio lo rappresentano. Qui potrete visitare savane dorate popolate da varie specie di animali, tratti di costa mozzafiato, gole e canyon tra i più spettacolari, montagne, spiagge di surfisti e infine metropoli multiculturali ricche di testimonianze del passato.  Decidere cosa vedere in Sudafrica è quindi una scelta non facile date le tante attrattive che offre per ogni tipo di vacanza. Se avete deciso di visitare questo paese, eccovi una guida utile con i luoghi da non perdere in Sudafrica.

Città del Capo

Metropoli più importante e famosa del Sudafrica, Città del Capo è decisamente tra i luoghi da vedere. Si estende lungo la Penisola del Capo, nella parte meridionale del paese, e la sua posizione privilegiata la rende un’ottima base per scoprire le meraviglie della penisola, il Table Mountain National Park, la valle delle Winelands e numerose spiagge tra cui Boulders Beach, la spiaggia dei pinguini.  Città del Capo è una grande città portuale, oltre che la seconda città più popolosa del SudAfrica e il luogo in cui ci sono stati i primi insediamenti dei coloni europei. È considerata una della città più belle al mondo per il suo fascino unico, dato da una frizzante atmosfera multiculturale e modaiola e dalle meraviglie naturali che la circondano: imponenti catene montuose nell’entroterra e il mare che lambisce la costa.

È proprio accanto al mare che si trova la zona più animata: le attrazioni principali sono il Victoria e l’Alfred Waterfront, che evocano le atmosfere della zona portuale Fisherman’s Wharf di San Francisco; qui i turisti passeggiano tra i negozi, si fermano nei ristoranti e nei locali e visitano attrazioni come l’acquario. Se invece siete appassionati di storia, perdetevi tra le strade del centro storico, dove gli antichi edifici di epoca coloniale affiancano i moderni grattacieli, mentre i musei raccontano la storia dell’apartheid.

Winelands

A pochi chilometri da Città del Capo, le Winelands sono una famosa regione vinicola dove si concentrano alcune delle più celebri aziende produttrici di vino del Sud Africa. Sono la meta prediletta dagli appassionati di vino per un’escursione giornaliera tra degustazioni nelle cantine e visita a piccole cittadine affascinanti ricche di splendidi esempi di architettura coloniale.  Il paese di Stellenbosch è quello più popolare ed ospita ottimi ristoranti e un museo sulla storia della cittadina e della regione, il Village Museum. Un altro borgo glamour è Franschhoek, dove si respirano atmosfere francesi con dimore eleganti, boutique hotel e ristoranti.

Table Mountain National Park

L’imponente Table Mountain, alta 1.086 metri, sorge a ridosso di Città del Capo ed è tra le maggiori attrazioni del paese, in quanto dalla cima offre una vista mozzafiato su tutta la città e sulla costa. La montagna occupa il cuore di un parco nazionale e si raggiunge tramite una popolare funivia che regala un viaggio panoramico emozionante, ma in alternativa è possibile raggiungerla a piedi grazie ai numerosi percorsi di trekking che permettono di arrivare cima “piatta” della montagna. Table Mountain prende il nome proprio dalla sua insolita forma, con una vetta che non è appuntita come nelle classiche montagne, bensì piatta. Oltre al panorama avrete modo di scoprire numerose specie vegetali e fiori endemici negli splendidi Giardini Botanici Kirstenbosch situati sul versante orientale del monte.

Cape Point e Capo di Buona Speranza

La riserva naturale di Cape Point è un’attrazione molto visitata e si trova sud di Città del Capo, estendendosi per 40 km lungo la costa. Qui si trova il celebre Capo di Buona Speranza, che viene considerato, seppur erroneamente, il punto più a sud del continente africano e il punto di separazione tra i due oceani, Atlantico e Indiano. Tra scogliere, spiagge e piccoli villaggi si può raggiungere passeggiando l’estremità di Capo di Buona Speranza, dove sorge il suo iconico faro a picco sull’oceano. Da qui si ha una vista mozzafiato sull’oceano e sul paesaggio naturale circostante. Da sempre Cape Point richiama i turisti anche per la sua ricchezza di flora e fauna: passeggiando lungo i sentieri è possibile ammirare piante e fiori endemici e osservare anche mammiferi e uccelli, tra cui antilopi, aquile, babbuini, zebre, ecc. Inoltre in alcuni periodi dell’anno è possibile avvistare le balene durante la loro migrazione dalla cima dei promontori.

Johannesburg

Conosciuta anche con il diminutivo di Jo’burg, Johannesburg è la città più grande e popolosa del Sudafrica ed è una base molto gettonata tra i turisti interessati al safari. La sua ricchezza di giacimenti minerari e d’oro e la sua energia inarrestabile, la rende il cuore pulsante ed economico del paese. Il Gold Reef City è un parco tematico perfetto per adulti e bambini, che punta a raccontare il passato da città mineraria di Johannesburg attraverso attrazioni divertenti e ricostruzioni che danno un’idea di come fosse la città un tempo. Gli appassionati di storia non possono mancare una visita al Museo dell’Apartheid, che ripercorre una delle pagini più tristi della storia del paese arrivando fino alla nascita della democrazia.

Soweto

Se Johannesburg è il cuore del Sudafrica, Soweto ne rappresenta l’anima. Il nome di questa cittadina non è altro che l’abbreviazione di “southwestern townships” ed è qui che si entra in contatto con la vera cultura sudafricana, nel luogo nato proprio dal movimento di liberazione che ha portato alla nascita della democrazia sudafricana. Soweto si trova a pochi chilometri da Johannesburg e potete visitarla in autonomia o con tour guidati. Non perdetevi la visita alla casa di Nelson Mandela, oggi divenuta un museo.

Kruger National Park

Il Kruger National Park è il parco nazionale più famoso del Sudafrica e uno dei più noti al mondo. Si estende al confine tra Sudafrica, Zimbawe e Mozambico, con un paesaggio fatto di ampie distese di savana, foreste e fiume in cui vivono i “big five”, ovvero leoni, leopardi, elefanti, rinoceronti e bufali, oltre naturalmente ad altre specie animali. All’interno del parco si trovano anche esempi di arte rupestre e siti archeologici dove osservare i resti di antichi insediamenti di tribù. Il Kruger National Park si trova a circa 4-5 ore di auto da Johannesburg ed è la riserva naturale più popolare per i safari in auto o a piedi accompagnati da guide esperte, un altro modo suggestivo per ammirare i paesaggi del Kruger National Park è con un giro in mongolfiera.

Durban

Affacciata sull’Oceano Indiano, Durban è la Miami del Sudafrica: chilometri di spiagge dorate prese d’assalto da turisti, nuotatori e surfisti che in ogni periodo dell’anno si divertono tra le onde o si rilassano distesi sulla sabbia, grazie ad un clima sempre mite. A costeggiare la spiaggia c’è il Golden Mile, un elegante lungomare dove si passeggia tra grattacieli che ospitano hotel di lusso, ristoranti, negozietti e centri commerciali con ogni tipo di intrattenimento. Godetevi una passeggiata a piedi o in bicicletta, meglio ancora se al tramonto, prima di fermarvi a gustare una cena con vista sul mare. Il lungomare è compreso tra due delle maggiori attrazioni della città: il parco tematico marino uShaka Marine World e lo stadio Moses Mabhida Stadium. Terza città più grande del Sudafrica, Durban vanta un’atmosfera cosmopolita e alla moda, senza però rinunciare al proprio passato che ancora riaffiora nel centro storico, dove tra ristoranti e boutique moderni si possono ancora ammirare edifici coloniali.

Robben Island

Situata di fronte a Città del Capo, da cui dista circa 40 minuti in traghetto, Robben Island è un’isola da inserire nell’itinerario se volete comprendere ancora meglio la storia del Sudafrica, in particolare quella che riguarda gli orrori dell’apartheid. Patrimonio dell’Unesco, è qui, nel carcere di Robben Island, che Nelson Mandela trascorse la sua lunghissima prigionia: oggi questo luogo è un museo aperto al pubblico per non dimenticare una delle pagine più drammatiche della storia del Sudafrica. La parte più toccante della visita è il fatto che le guide di Robben Island siano proprio degli ex detenuti che svelano aneddoti e atrocità vissute durante la prigionia.

Blyde River Canyon Nature Reserve

La bellissima riserva naturale che racchiude il Blide River Canyon è una delle soste più gettonate lungo il tragitto che porta da Johannesburg al Kruger National Park e non c’è da meravigliarsi: si tratta infatti del secondo canyon più alto del continente africano e del terzo al mondo. Oltre al canyon, il parco nazionale vanta una ricchezza di piante ed animali, con estese foreste subtropicali lussureggianti, altissime cascate, formazioni rocciose e corsi d’acqua popolati, tra gli altri, da coccodrilli e ippopotami. Uno dei modi migliori per esplorare il parco è percorrendo in auto la Panorama Route che lo attraversa, con aree di sosta nei belvedere più famosi, tra cui la God’s Window, un fantastico punto di osservazione da cui ammirare la grandiosità del canyon.  Sono disponibili anche tour guidati di trekking o in barca lungo i fiumi.

Garden Route

La Garden Route è una strada panoramica che si sviluppa per circa 200 km lungo la costa sud-orientale del Sudafrica, offrendo alcuni tra gli scorci e i paesaggi più suggestivi. Le due estremità di questo percorso sono le due cittadine Mossel Bay, affacciata sull’Oceano Indiano, e Storms River, la quasi sorge nei pressi dell’omonimo fiume nell’Eastern Cape. Questa strada rappresenta una delle più gettonate per un tour on the road in Sudafrica e prende il nome dalla ricca vegetazione che ci si trova ad attraversare lungo il percorso. Tra colline verdeggianti, lagune, scogliere, laghi e villaggi affascinanti, sono tante le tappe che potete fare: la piccola cittadina di Knysna si trova incastonata tra dense foreste e una laguna scintillante; il meraviglioso Garden Route National Park comprende gole, piscine naturali e foreste ricche di cascate; le Cango Caves sono affascinanti grotte sotterranee nate milioni di anni fa e ricche di formazioni particolari; la Robberg Nature Reserve a Plettenberg Bay è la casa di una numerosa colonia di foche.

Addo Elephant National Park

Lungo la costa sud-orientale del Sudafrica, nei pressi di Port Elizabeth, si trova un’altra delle tante riserve del paese, l’Addo Elephant National Park. È tra i parchi nazionali più grandi del paese e al suo interno ospita varie specie di animali, tra cui zebre, giraffe, rinoceronti, ecc., ma in particolare elefanti che sono molto numerosi e si possono avvistare facilmente. Al suo interno si possono fare sia tour in auto che passeggiate in sella a un cavallo, sempre accompagnati da guide esperte.

Montagne del Drakesberg

Le spettacolari montagne del Drakesberg sono la catena montuosa più alta in Sudafrica e una delle più popolari destinazioni turistiche, un vero paradiso per gli amanti di natura e trekking. Il nome deriva dall’olandese e tradotto significa “le montagne dei draghi”. I bellissimi paesaggi naturali attirano numerosi turisti, con imponenti montagne, fitte foreste che si alternano a valli verdi, altissime cascate e sentieri lungo i quali ammirare la fauna e la flora endemica e antiche pitture rupestri. Tante sono le attività disponibili nel parco: rafting, passeggiate a piedi o a cavallo, scalate, parapendio, ecc.