10 giorni in Kenya

Questo emozionante itinerario di 10 giorni in Kenya vi darà la possibilità di scoprire la variegata fauna selvatica e i paesaggi spettacolari del Kenya. Il vostro viaggio inizierà nella vivace città di Nairobi, prima di partire per l’entroterra e visitare il Parco Nazionale di Amboseli, che ospita la vetta più alta dell’Africa, il Monte Kilimanjaro. Durante questi 10 giorni, visiterete i parchi kenioti più famosi tra cui Hell’s Gate, Mount Longonot, Lake Nakuru, Lake Bogoria e Masai Mara che ospitano migliaia di specie selvatiche, nonché incredibili sentieri escursionistici e punti panoramici. Se avete più tempo da trascorrere in Kenya, leggete l’articolo 15 giorni in Kenya”.

Giorno 1: arrivo a Nairobi

Dopo l’arrivo all’aeroporto di Nairobi dirigetevi verso la vostra sistemazione per lasciare i bagagli. Potete poi trascorrere il pomeriggio e la sera riposando o sfruttando il tempo per esplorare i luoghi di maggiore interesse della città, visitando uno dei famosi mercatini delle pulci della città e mangiando in un autentico ristorante keniota. Nella città troverete anche famosi siti storici e musei come il Museo Nazionale di Nairobi e il Museo Karen Blixen ospitato nella casa dell’autrice di “La mia Africa”.

Giorno 2: Parco Nazionale di Amboseli

Partite presto per raggiungere il Parco Nazionale di Amboseli dove avrete l’opportunità di vedere da vicino il Monte Kilimanjaro, noto anche come “il tetto dell’Africa”! Questa riserva naturale dista 3-4 ore in auto da Nairobi. Oltre al Kilimanjaro il parco è uno dei posti migliori in Africa per osservare da vicino grandi branchi di elefanti. Gli amanti della natura possono esplorare cinque diversi habitat qui che vanno dal letto prosciugato del Lago Amboseli alle zone umide con sorgenti sulfuree, la savana e le foreste.

Giorni 3 e 4: visita al Parco Nazionale di Hell’s Gate

Al mattino presto lasciate l’area del Parco Nazionale di Amboseli per raggiungere Naivasha, situata nella Great Rift Valley e famosa per il suo spettacolare Lago Naivasha. Il viaggio dura circa 5 ore e una volta arrivati prendetevi del tempo per sostare nel punto panoramico della Great Rift Valley, dove ammirerete l’indimenticabile valle vulcanica. Nel giorno seguente preparatevi ad avvistare gli animali selvatici del Kenya nel loro habitat naturale all’interno del parco Hell’s Gate National Park. Questo è l’unico tra i parchi del Kenya che si può esplorare a piedi o in bici senza una guida. Il parco offre una serie di passeggiate spettacolari che conducono a sorgenti termali.

Giorno 5: Parco Nazionale del Monte Longonot

Non molto distante dal parco nazionale di Hell’s Gate si trova il Parco Nazionale del Monte Longonot, che racchiude la montagna vulcanica. Il Monte Longonot, attivo l’ultima volta nel 1920, si erge nel cuore della Great Rift Valley come un monolite e presenta un emozionante sentiero escursionistico che conduce fino al cratere. Sbirciando all’interno del cratere della montagna scoprirete una fitta foresta e dal bordo avrete anche splendide viste panoramiche sulla bellissima Great Rift Valley e fino al Lago Naivasha.

Giorno 6: Lake Nakuru National Park

Due ore e mezza di viaggio vi porteranno al Parco Nazionale del Lago Nakuru. Questa straordinaria riserva naturale è famosa a livello internazionale per ospitare numerosi animali selvatici che comprendono specie di rinoceronti bianchi e neri, leopardi e giraffe. Durante l’esplorazione del parco avrete modo di osservare anche molte specie di uccelli diverse tra cui gli spettacolari fenicotteri rosa e grandi stormi di pellicani. 

Giorno 7: Gita al Lago Bogoria

Dirigetevi a nord-ovest verso il Lago Bogoria, raggiungibile con un tragitto di due ore e mezza. Durante il viaggio oltrepasserete la linea dell’equatore, un punto di sosta dove molti turisti si fermano a scattare foto. Il Lago Bogoria è un altro luogo dove vi sorprenderete di fronte alla bellezza natura, ma l’attrazione principale qui è la numerosa colonia di fenicotteri rosa che abita il lago. Dopo il pranzo tornate a Nakuru.

Giorni 8 e 9: Parco Masai Mara

In mattinata partite in direzione del Parco Masai Mara, una delle migliori riserve naturali del Kenya.

Il parco è un’estensione del vasto ecosistema del Serengeti, noto per alcune delle migrazioni di selvaggina più spettacolari al mondo. Ogni anno, nel periodo tra giugno e settembre, oltre un milione di animali tra cui gnu, zebre e gazzelle migrano dal Serengeti nel nord della Tanzania attraverso il fiume Mara e arrivano in Kenya. Prendetevi due giornate nel parco per fare safari e avvistare la fauna selvatica, tra cui i rinoceronti, e godervi viste incredibili sulla savana africana. Un’altra esperienza da fare in questo parco è la visita ad un villaggio tradizionale Masai per scoprire la loro meravigliosa cultura indigena. Assisterete a danze e apprenderete qualcosa in più sulle loro usanze e tradizioni.

10 ° giorno: ritorno a Nairobi e volo di ritorno

Preparatevi a salutare il paesaggio keniota prima di dirigervi verso l’aeroporto di Nairobi, dove vi aspetta il volo di rientro.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).