Federal Hall

Oltre ad essere il regno della finanza, Wall Street conserva tanti frammenti della storia degli Stati Uniti e proprio di fronte al palazzo della Borsa, si trova uno dei luoghi più significativi per il Paese: la Federal Hall. Spesso ci si passa accanto senza nemmeno sapere che proprio qui nacque il governo americano quando, il 30 aprile del 1789, George Washington prestò giuramento come primo Presidente della Storia degli Stati Uniti proprio nel punto esatto in cui sorge la sua statua, di fronte all’ingresso dell’edificio.

Fu questa, dunque, la prima Casa Bianca americana e oltre alla bellezza dell’edificio stesso, all’interno sono custoditi tanti tesori: si può ammirare la sala dove si riuniva il Congresso americano e l’ufficio, con tanto di arredo originale, dove lavorava George Washington. Per gli appassionati di storia, ma anche per chi vuole conoscere meglio gli Stati Uniti, una visita è d’obbligo, considerato anche che l’accesso è libero e gratuito e l’edificio è di piccole dimensioni, quindi non vi ruberà tanto tempo nel vostro itinerario alla scoperta del Financial District.

La storia

L’elegante edificio in stile neoclassico che oggi i turisti possono ammirare risale al 1812 e fu costruito nel punto in cui sorgeva la New York City Hall, ovvero il municipio della città, che era stata realizzata oltre 100 anni prima e ospitava la sede amministrativa della Grande Mela. Dall’esterno la struttura colpisce proprio per la sua facciata, che spicca in mezzo ai grattacieli moderni e che è già essa stessa un omaggio alla democrazia: è dominata da una serie di colonne doriche ispirate al Partenone di Atene, la culla della democrazia, mentre il tetto si ispira al Pantheon di Roma, simbolo degli ideali repubblicani degli antichi romani.

Sia come municipio che come sede del governo, questo luogo è stato teatro di alcune delle più importanti vicende storiche del Paese: nel 1765 qui si riunirono i delegati delle tredici colonie per protestare contro le tasse imposte dall’impero britannico e fu sempre in questa sede che, dopo la Rivoluzione Americana e la conquista dell’indipendenza, si riunì il primo Congresso degli Stati Uniti nel 1789 e in quella occasione approvò la Dichiarazione dei Diritti (Bill of Rights), da cui poi venne elaborata la Costituzione americana. La nascita di un governo federale comportò il cambiamento del nome dell’edificio, che venne ribattezzato Federal Hall.

Un anno dopo Philadelphia “soffiò” il titolo di capitale a New York e così la sede del governo venne trasferita; la Federal Hall ritornò così ad essere il municipio della città fino a che non fu abbattuto e poi ricostruito nel 1812. La nuova costruzione venne utilizzata come dogana prima e poi come banca, fino a che nel 1939 divenne un museo storico aperto al pubblico.

Visita alla Federal Hall

Dopo aver varcato la soglia della Federal Hall ci si trova nel Visitor Information Center, una sala espositiva ricca di informazioni sulle attrazioni storiche e culturali di New York, con una mostra fotografica sulla storia della città e un breve video introduttivo sulla Federal Hall. Da qui si passa alla Washington Inaugural Gallery, dove è possibile ammirare i modelli dell’originale City Hall e Federal Hall e la riproduzione di alcune stanze arredate con  il mobilio dell’epoca, tra cui anche la scrivania su cui lavorava George Washington. Immancabile un’occhiata alla Bibbia storica su cui prestò giuramento George Washington e su cui ancora oggi giurano i presidenti americani nel giorno dell’insediamento alla Casa Bianca. C’è anche una mostra dedicata a John Peter Zenger, un giornalista americano che nel lontano 1735 venne processato proprio all’interno della Federal Hall per le sue critiche al governatore di New York; la sua assoluzione viene ricordata come il giorno in cui nacque la libertà di stampa.

Prima di uscire fate un salto al negozio del museo, dove troverete tanti articoli e souvenir, come libri, magliette, riproduzioni delle monete dell’epoca coloniale, ecc.

Occasionalmente vengono organizzati anche degli eventi speciali, come tour guidati notturni, mostre e rivisitazioni storiche.

Consigli utili per la visita

La Federal Hall è aperta tutto l’anno dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 17:00 e in estate è aperta anche il sabato; l’ingresso è gratuito.
È possibile visitare l’interno dell’edificio in totale libertà e autonomia, ma per chi volesse prendere parte a delle visite guidate sono disponibili gratuitamente tutti i giorni alle ore 10:00, 13:00, 14:00 e 15:00; non è necessaria la prenotazione.

Galleria Foto


Mappa:

Nome: Federal Hall


Nelle vicinanze:

By: Wagner T. Cassimiro "Aranha"A 101 metri
By: Michael DaddinoA 102 metri
By: Reading TomA 176 metri
By: (vincent desjardins)A 182 metri
By: Dave CenterA 188 metri
By: wyliepoonA 238 metri