Visitare Capri

Con la sua ricchezza di meraviglie naturali e l’atmosfera glamour e frizzante, Capri è una meta perfetta per una gita giornaliera da Napoli o una vacanza estiva. Tanti turisti la visitano con un tour  in barca da Napoli o Sorrento, in quanto le dimensioni contenute consentono di cogliere i punti essenziali dell’isola in 24 ore, ma per chi sogna un intero soggiorno tra mare, natura e shopping, l’isola offre anche tante attività ed escursioni. In questo articolo vi propongo dunque un itinerario di un giorno a Capri che potete poi personalizzare in base ai vostri gusti oppure integrare con altre escursioni o giornate di relax in spiaggia, qualora vi fermaste più tempo. In aggiunta troverete suggerimenti sullo shopping e sui ristoranti dove mangiare.

Arrivare e Muoversi

L’unico modo per raggiungere Capri è in traghetto o aliscafo, partendo dai porti di Napoli, Sorrento o di altre località della costiera amalfitana. Una volta sull’isola è preferibile spostarsi a piedi o con i mezzi, che includono la funicolare che collega il porto al centro, gli autobus e i taxi.  In alcuni periodi il trasporto pubblico è l’unica soluzione: nella bella stagione (da metà ai primi di novembre circa) è vietato il trasporto di auto e moto sull’isola per i non residenti, ma si possono eventualmente noleggiare scooter direttamente in loco.

Al mattino: cosa vedere 

Grotta Azzurra e Faraglioni

Vi consiglio di arrivare a Capri molto presto e una volta sbarcati al porto di Marina Grande, troverete le biglietterie dove acquistare un tour in barca per la Grotta Azzurra, una delle meraviglie di Capri. Molti tour effettuano un giro completo, passando anche accanto ai Faraglioni, un altro simbolo di Capri.

Se dovete fare colazione, attorno al porto di Capri ci sono varie caffetterie e bar per spuntini dolci e salati. Il bar Il Gabbiano è uno dei più apprezzati.

Anacapri e Monte Solaro

Una volta ritornati al porto, prendete l’autobus che conduce ad Anacapri. Il tragitto dura circa 20-25 minuti. Una volta arrivati, il mio consiglio è di prendere la seggiovia per salire in cima del Monte Solaro: da qui potrete godervi un panorama mozzafiato sul Golfo di Napoli e di Salerno. Potrete poi riscendere in seggiovia o passeggiando (considerate che il percorso dura circa un’ora).

Una volta ritornati nel centro di Anacapri, vi suggerisco di fare una breve sosta per il pranzo.

Pranzo ad Anacapri

Sull’isola troverete diverse trattorie tradizionali, locali panoramici e piccoli ristorantini dove assaporare le specialità locali. La cucina di Capri attinge a quella partenopea con piatti a base di pesce tra cui l’impepata di cozze, ma ci sono anche piatti tipici proprio dell’isola, come i ravioli capresi, gli scialatielli, la caprese e pesci pescati localmente tra cui la pezzogna solitamente cucinata all’acqua pazza. In ogni caso non c’è pasto che non possa concludersi senza una fetta di torta caprese e un bicchiere di limoncello.

Per un pranzo ad Anacapri vi suggerisco i seguenti indirizzi: 

  • Da Gelsomina. Ristorante storico, nato negli anni ’50, che offre una bellissima vista sul mare dalla terrazza. Offrono navetta gratuita da/per il centro.
  • L’angolo del Gusto. Piccola Trattoria nel centro di Anacapri a conduzione familiare, dove assaggiare pasta fresca e ottime specialità della tradizione.
  • Cafè Casa Oliv – Villa San Michele. Un piccolo locale suggestivo, ottimo per un pranzo o un aperitivo a base di piatti semplici e genuini.

Pomeriggio: cosa vedere 

Villa San Michele – Anacapri

Dopo il pranzo dirigetevi verso la Villa San Michele: si tratta della casa-museo dello scrittore e psichiatra svedese Axel Munthe, dove potete visitare gli interni che ancora presentano arredi originali e vari reperti e oggetti appartenuti a Munthe. All’esterno potrete inoltre passeggiare nei giardini e ammirare il panorama mozzafiato dalla terrazza. 

Casa Rossa – Anacapri

Villa San Michele non è la sola dimora storica di Anacapri: la Casa Rossa, nel pieno centro, è una splendida villetta di fine ‘800 che spicca per il suo colore rosso. Fu costruita da un ricco colonnello americano e oggi è divenuta uno spazio espositivo, con opere che ritraggono i magnifici paesaggi dell’isola di Capri.

Piazzetta di Capri

Una volta terminata l’esplorazione di Anacapri, riprendete l’autobus per tornare in centro a Capri e fate una sosta nella celebre Piazzetta, cuore pulsante dell’isola. Qui è d’obbligo sedersi in uno dei bar con tavolini all’aperto per sorseggiare un caffè, una bevanda o mangiare un gelato immergendosi nell’atmosfera energica di Capri.

Centro di Capri

Una volta terminata la sosta, riprendete l’esplorazione di Capri con una passeggiata nel centro. Incamminatevi lungo Via Camerelle, la via dello shopping di lusso dell’isola dove si concentrano le marche più prestigiose, assieme a Via Le Botteghe,  e proseguite lungo Via Tragara fino ad arrivare al punto panoramico che si affaccia sui Faraglioni, l’ideale per scattare qualche bella foto. 

Aperitivo/cena

Dato che ormai sarà ora di un aperitivo o una cena, eccovi alcuni locali e ristoranti per concludere al meglio la vostra giornata a Capri:

  • Gennaro Amitrano. A pochi passi dalla celebre Piazzetta, un ristorante intimo ed accogliente, con soli 20 posti e un menù che rende omaggio alla cucina partenopea pur con un pizzico di innovazione.
  • Da Paolino. Un luogo romantico e raffinato, frequentato da tante star, dove assaggiare i piatti tipici di Capri avvolti dal profumo dei limoni.
  • Pulalli Wine Bar. Ottimo locale per un aperitivo a base di vino, stuzzichini sfiziosi e piatti a base di prodotti locali. Vanta inoltre una terrazza panoramica sulla Piazzetta.
  • Al Faro. Un po’ decentrato ma perfetto per un aperitivo al tramonto o una cena con vista sul mare.

Cosa comprare

Anche se troverete le più grandi griffe internazionali, Capri è un’isola dalla lunga tradizione artigianale e val la pena approfittare della visita per acquistare prodotti unici.

Se amate la moda, non potete lasciare Capri senza un paio dei mitici pantaloni Capri, che è possibile anche da far realizzare su misura. Restando in tema di abbigliamento, i sandali in cuoio e fatti a mano di Capri sono tra i prodotti più apprezzati e generalmente molte botteghe li producono al momento e su misura. I fiori e le erbe di Capri sono sin dal passato utilizzati per produrre profumate fragranze e per questo in giro per l’isola noterete vari laboratori artigianali di profumi dove acquistare essenze speciali.

Se invece siete alla ricerca di un oggetto semplice e poco costoso, nei negozi di souvenir potete acquistare la Campanella di Capri, un dono portafortuna disponibile in vari colori e dimensioni.

Per gli amici golosi potete comprare una deliziosa torta caprese a base di cioccolato e mandorle o i biscotti caprilù preparati con mandorle e limoni. I limoni sono protagonisti di un altro prodotto tipico: il limoncello, che potete trovare nei negozi in bellissime bottiglie regalo.

Negozi

Le vie dello shopping si snodano attorno al centro di Capri e di Anacapri, dove potete fare acquisti in botteghe storiche, tra cui:

  • Canfora. Un’elegante boutique rinomata per i suoi sandali, da farsi creare su misura e secondo i propri gusti.
  • La Parisienne. Un altro negozio esclusivo sulla Piazzetta dove in una sola giornata è possibile farsi confezionare dei pantaloni Capri su misura.
  • Art Tricot. Ad Anacapri crea indumenti, stole e coprispalle artigianali.
  • Carthusia.  Storica e famosa bottega di profumi che crea fragranze con fiori ed erbe locali.

Se avete 2 o più giorni…

Se avete in programma di trascorrere un weekend o più giorni sull’isola, eccovi altri luoghi che potete aggiungere al vostro itinerario: 

Giardini di Augusto

I Giardini di Augusto sono splendide terrazze fiorite che regalano viste incantevoli sui Faraglioni di e sulla Baia di Marina Piccola.

Baia di Marina Piccola

È il luogo perfetto per rilassarsi in spiaggia: situata nella parte meridionale dell’isola, la spiaggia è riparata da ripide scogliere e offre una vista incredibile sui Faraglioni.

Punta Carena e Faro

Punta Carena, all’estremità sud-occidentale dell’isola di Capri, è dominata da un faro antico, risalente all’800 e tra i più importanti della costa tirrenica. Questa zona è anche gettonata tra gli amanti del mare, con vari stabilimenti balneari, ristoranti e locali. 

La Certosa di San Giacomo

Oggi ospita il Liceo Classico, il Museo Diefenbach e nella bella stagione è sede di concerti ed eventi. Si tratta dell‘edificio più antico dell’isola di Capri.

Pizzolungo e Arco Naturale

La passeggiata del Pizzolungo è una delle più panoramiche di Capri e conduce fino all’Arco Naturale, una bellissima struttura rocciosa che si è formata nel corso dei millenni per l’azione dell’acqua del mare e degli agenti atmosferici.

Dove dormire

Se avete un weekend o più giorni a disposizione potete godervi Capri e le sue meraviglie naturali al meglio, approfittandone anche per esplorare luoghi meno conosciuti. In questo caso avrete necessità di prenotare un alloggio dove dormire: se volete maggiori consigli, leggete l’articolo “dove dormire a Capri”.