Villa Garyu Sanso

Ad est del centro storico di Ozu, la villa Garyu Sanso passa quasi inosservata per via della sua posizione appartata sulle rive del fiume, nascosta dalla vegetazione, ma perdersi questa residenza magica sarebbe un vero peccato. Fu progettata dal ricco mercante Torajiro Kochi agli inizi del ‘900 quando Ozu era un rinomato centro di produzione di carta washi e candele. Le sue linee rustiche e semplici svelano uno stile tradizionale giapponese dell’epoca che però ha richiesto circa dieci anni di lavori per i tanti dettagli artistici ispirati alle famose ville imperiali di Kyoto dell’epoca. La posizione privilegiata regala viste sensazionali che richiamano fotografi e viaggiatori dall’animo nostalgico.

Visitare Garyu Sanso

Cuore del complesso è la villa chiamata Garyu-in, un grande edificio in legno dal tetto in paglia, che nonostante l’aspetto essenziale rivela dettagli interessanti ed elaborati all’interno.

Vi basterà entrare per notare piccoli elementi da cui traspare raffinatezza e un certo amore per l’arte e la poesia: ogni stanza presenta decori interessanti, dalle maniglie dipinte delle porte al pavimento in tatami fatto con materassi di diversa misura, soffitti che presentano motivi intrecciati del legno, e molto altro ancora. Una stanza ha una finestra circolare che rappresenta la luna ed è affiancata da scaffali che invece simboleggiano le nuvole: questa immagine è particolarmente evidente quando le candele sul piccolo altare buddista posto dinanzi alla finestra vengono accese alla sera.

Giardini e sala da tè

Una volta visitato l’edificio principale potete raggiungere il delizioso giardino situato nella zona retrostante, considerato il vero fiore all’occhiello della villa. Qui potete passeggiare tra distese di muschio verde brillante che si contrappone a giardini e composizioni di rocce, alberi che si alternano attorno a collinette e un piccolo lago di fior di loto. Il giardino con i suoi paesaggi punta a ricreare le montagne, le foreste e il vicino fiume Hiji.

Nel giardino si può ammirare una piccola storica sala da tè, che purtroppo non è accessibile all’interno, e un altro edificio dal tetto in paglia chiamato Furo-an, dall’aspetto molto particolare: uno dei pilastri che lo sorregge è infatti il tronco di un vero albero. L’immagine di questo edificio che si affaccia sul fiume è una delle più fotografate ed è diventata quasi il simbolo di questo luogo. Le sue ampie vetrate a tutta altezza rendono gli ambienti luminosi e al tempo stesso regalano splendide viste sul fiume e sulle montagne circostanti; fate caso al soffitto ricurvo di questo edificio: è realizzato in modo tale che l’immagine della luna sia riflessa dalle acque del fiume. Purtroppo non è possibile vedere questo momento, in quanto la villa non è aperta alla sera, ma è possibile invece sorseggiare una tazza di tè accompagnata da un piccolo dolcetto tutte le domeniche e festività da aprile a ottobre. Per pochi yen in più potrete godervi una gustosa merenda mentre vi perdete con lo sguardo tra le meraviglie del paesaggio.

Come arrivare

Garyu Sanso dista una passeggiata di 25-30 minuti dalla stazione JR di Ozu, ma in alternativa potete prendere un taxi.

Informazioni generali per la visita

Garyu Sanso è aperta tutti i giorni dalle 9:00 alle 17:00. Il costo di ingresso è di 500 yen, ma è disponibile anche un biglietto combinato dal prezzo di 800 yen che include la visita al Castello di Ozu.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!
Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).