Tempio Osu Kannon

Nel cuore di Nagoya, il Tempio Osu Kannon si contraddistingue per la sua location insolita che non lo vede immerso tra le colline, in posizione defilata rispetto alla frenesia della città, bensì nel quartiere dello shopping e della gastronomia di Osu Kannon.

Il tempio stesso è la cornice di uno dei mercatini delle pulci più popolari della città, che si svolge mensilmente richiamando una grande folla di visitatori e appassionati di vintage a caccia di ottimi affari.

Nonostante l’apparente mondanità il tempio conserva la sua importanza storica e religiosa che lo rende da secoli una tappa fondamentale per i pellegrini, oltre che una delle attrattive principali di Nagoya.

Una storia travagliata

Costruito durante il Periodo Kamakura (1192-1333), il tempio inizialmente si trovava nella Prefettura di Gifu, immerso nelle vegetazione e circondato da alberi di ciliegio, ma per via dei ripetuti danni causati dalle inondazioni, nel 1600 venne spostato nell’attuale location per volere dello shogun Tokugawa Ieyasu. Gli edifici del tempio sono però una ricostruzione più recente, realizzata negli anni ’70 del Novecento in seguito ad una parziale distruzione causata dalla Seconda Guerra Mondiale.

I tesori del Tempio Osu Kannon

Superato l’ingresso del tempio si ha la sensazione di entrare in un’altra dimensione, dove il brusio e la frenesia della città sono un lontano ricordo, sostituito da un’atmosfera serena e solenne che rende difficile credere di trovarsi nel centro di Nagoya.

Come suggerisce il nome del tempio, il principale oggetto di venerazione è la dea Kannon, divinità buddista della grazia e della compassione, che si può osservare raffigurata da una scultura in legno intagliata dal famoso monaco buddista Kobo Daishi e conservata nella sala di preghiera principale del complesso.

Ma il maggior vanto del tempio è la Biblioteca Shinpukuji, che custodisce oltre 15mila tra scritture sacre e volumi buddisti in cinese e giapponese, risalenti a varie epoche. Alcuni di questi sono dichiarati Tesoro Nazionale, tra cui la più antica copia in circolazione del racconto Kojiki, un testo che narra le origini mitologiche del Giappone e i primi anni di storia del paese.

Prima di lasciare il tempio non perdete l’occasione per esplorare un po’ i suoi giardini, dove tra atmosfere spirituali e profumi di incenso potete scrivere il vostro desiderio più grande su un bigliettino e appenderlo assieme agli altri ad una grande lanterna rossa in carta.

La serenità e tranquillità del tempio sono interrotte durante l’anno da alcuni festival ed eventi organizzati in questa cornice: in febbraio si celebra l’arrivo della primavera, in marzo è la volta della parata tutta irlandese di San Patrizio, mentre in ottobre si possono ammirare artisti, musicisti e acrobati in un grande festival dedicato agli artisti di strada.

Lo shopping

Una visita al Tempio Osu Kannon è anche un’ottima occasione per fare un po’ di shopping. Il famoso mercatino delle pulci si svolge il 18 e il 28 di ogni mese, con oltre 50 bancarelle che vendono ogni genere di articolo, dai souvenir allo street food, dagli oggetti d’antiquariato all’abbigliamento vintage.

Un’altra meta per gli appassionati di shopping è la Osu Shopping Arcade, situata a pochi passi dal tempio. In questa galleria coperta troverete numerosi negozi e ristorantini dove fermarvi a fare uno spuntino. Gran parte dei negozi sono specializzati in elettronica, anime e manga, perciò potrebbe essere interessante per i viaggiatori dall’animo “nerd”.

Informazioni generali per la visita

Il tempio Osu Kannon è sempre aperto e l’ingresso è gratuito.

Come arrivare

Il Tempio Osu Kannon si trova a pochi minuti a piedi dalla stazione Osu Kannon, servita dalla linea metropolitana Tsurumai. Se partite dalla stazione Nagoya dovete in primo luogo prendere la linea metropolitana Higashiyama fino alla stazione Fushimi e da qui cambiare, proseguendo sulla linea Tsurumai. Il viaggio dura all’incirca dieci minuti.

In alternativa potete arrivare alla stazione Kamimaezu, raggiungibile con le linee della metro Tsurumai e Meijo; pur essendo leggermente più distante a piedi, il tragitto passa attraverso la galleria dello shopping quindi la passeggiata si rivela molto piacevole.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!