Museo Suzuki Plaza

L’azienda automobilistica Suzuki è oggi una delle maggiori compagnie giapponesi produttrici di auto e moto e sin dalle sue origini risalenti agli inizi del 1900 è profondamente legata alla città di Hamamatsu, dove si trova la fabbrica storica della Suzuki.

Oggi gli impianti originali sono stati in parte trasformati in un museo aperto al pubblico e visitabile gratuitamente, permettendo così a tutti gli appassionati di conoscere la storia della compagnia e ammirare alcuni dei modelli che ne hanno contribuito al suo successo, con uno sguardo anche al futuro rappresentato dalle ultime innovazioni nel settore automobilistico.

Visitare il museo della Suzuki

Il percorso di visita del museo comincia al terzo piano dove si ripercorrono le tappe principali della storia della compagnia attraverso la mostra “The History of Suzuki Manufacturing” in cui ci si trova a passare attraverso la riproduzione dell’ingresso originale della storica fabbrica. Da qui si viene catapultati nel passato, con un’esposizione dei telai prodotti dalla Suzuki, dai primi modelli fino a quelli più recenti; accanto si possono ammirare anche vari veicoli a due e quattro ruote, con tanto di pannelli informativi che illustrano i maggiori successi della compagnia e le invenzioni che hanno portato una svolta nel settore automobilistico.

Da qui la visita prosegue al secondo piano dove è allestita la mostra “Suzuki Creations”, nella quale si può approfondire meglio il processo di costruzione di un veicolo, a partire dalla progettazione fino all’introduzione sul mercato internazionale: si possono apprendere anche vari dettagli e informazioni sulla compagnia e i numeri relativi alla sua presenza in vari paesi nel mondo. Un pizzico di divertimento è dato dai quiz interattivi che permettono di giocare e provare ad indovinare alcuni dati sulla Suzuki. In questo piano è presente anche una piccola sala cinema 3D in cui i visitatori possono vedere un piccolo documentario girato all’interno degli impianti di produzione della Sukuzi in cui si mostra il processo di produzione e assemblaggio dei modelli dell’azienda con uno sguardo maggiormente realistico.

Infine sempre sullo stesso piano c’è una sezione dedicata alla città di Hamamatsu che viene rappresentata attraverso le sue tradizioni, i festival e i prodotti artigianali e gastronomici locali.

La visita termina al primo piano, dove è situata la hall di ingresso, il negozio del museo e uno showroom che ospita i nuovi prodotti della Suzuki: moto e automobili sono esposte in questo piano e a differenza degli altri modelli della collezione si possono toccare ed è consentito salire a bordo.

Prima di uscire, fate tappa al negozio del museo per curiosare tra gli scaffali ricolmi di souvenir e gadget della Suzuki introvabili altrove.

Informazioni generali per la visita

Il Suzuki Plaza Museum è aperto dalle 9:00 alle 16:30 con chiusura settimanale al lunedì. I pannelli informativi sono tradotti in inglese ed è disponibile inoltre un’audioguida in inglese che spiega quasi tutte le mostre. Sebbene il museo sia accessibile gratuitamente è indispensabile prenotare in anticipo la visita sul sito della compagnia, indicando giorno e ora.

Come arrivare

Dalla stazione centrale JR Hamamatsu prendete la linea ferroviaria JR Tokaido Main Line che in pochi minuti vi condurrà alla stazione Takatsuka: da qui proseguite a piedi verso il museo per una decina di minuti.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!
Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).