Perché i giapponesi guidano a sinistra?

Oggi non sono tante le nazioni in cui si guida a sinistra, ma tra queste c’è anche il Giappone, quindi se avete intenzione di noleggiare un’auto durante un viaggio nella Terra del Sol Levante, preparatevi a guidare dall’altra parte della strada. Forse vi starete chiedendo se in Giappone si è sempre guidato a sinistra o se c’è qualche connessione con le altre nazioni. Il motivo in realtà è piuttosto semplice: in Giappone si è sempre guidato sulla sinistra e non vi sono stati fattori che hanno spinto al cambiamento di questa abitudine.

Prima delle macchine

Facendo un salto indietro nel tempo di alcuni secoli si scopre che la guida a sinistra era un’abitudine comune a tutti i paesi. Il motivo era piuttosto pratico: quando ancora non esistevano le macchine, i cavalieri preferivano restare sul lato sinistro della strada, cosa che gli permetteva di estrarre e utilizzare più facilmente la spada, con la mano destra e di sferrare un colpo al nemico in maniera più agevole, in quanto se lo ritrovavano alla propria destra. In questo modo inoltre si evitata di urtare con la spada, posta sul lato sinistro, chi procedeva dal senso opposto, scongiurando così inutili scompigli e incidenti che avrebbero potuto dare inizio ad una discussione.  Nel corso degli anni molte nazioni hanno modificato questa usanza, decidendo di trasferire la guida sul lato destro della strada, eccetto alcuni paesi come la Gran Bretagna e di conseguenza anche le sue colonie.

Il caso del Giappone

Il Giappone, pur non essendo mai stato sotto il dominio britannico, da sempre continua a portare avanti le antiche usanze, tra cui anche la guida sulla sinistra. Sin dal periodo Edo, epoca dei samurai, quando ancora si girava a cavallo, si circolava a sinistra per comodità come detto in precedenza, ma solo nel 1872 questa usanza dei cavalieri venne applicata anche ai trasporti, con l’introduzione della prima linea ferroviaria. Un fattore che contribuì a non modificare questa abitudine fu essenzialmente uno: ad offrirsi per aiutare il paese a costruire la linea ferroviaria furono Francia, USA e  Gran Bretagna, ma data la profonda amicizia con quest’ultima, il Giappone decise di accettare la collaborazione degli inglesi. Di conseguenza la circolazione dei treni venne realizzata a sinistra.

Di conseguenza, quando furono introdotti i tram e le macchine nel 1900 venne spontaneo seguire la guida a sinistra già in funzione per i treni. Nel 1924 fu emanata una legge che stabiliva ufficialmente la guida a sinistra in tutto il paese e così rimase fino ai giorni nostri, tranne che per una breve parentesi nella prefettura di Okinawa: dopo la Seconda Guerra Mondiale, durante il periodo di insediamento e controllo da parte degli Stati Uniti, ad Okinawa si impose la guida sulla destra. Solo nel 1978, quando Okinawa fu restituita al governo giapponese, si ritornò anche qui ad attuare la guida a sinistra.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!