Cinzia in Giappone

In questa pagina il diario inviato da Cinzia

Io e tre miei amici siamo stati in Giappone a ottobre e sono state due settimane indimenticabili.
Abbiamo volato con Emirates (che era la compagnia meno costosa quando abbiamo scelto di prenotare, in effetti poco più di 600 euro a/r) quindi abbiamo dovuto fare scalo a Dubai, volando nel complesso 16 ore. Viaggio lungo ma il comfort della compagnia è stato ottimo quindi è sembrato meno lungo del previsto.
Prima tappa del viaggio: Tokyo, siamo atterrati all’aeroporto di Narita e abbiamo dormito nella capitale per 6 notti.
Abbiamo girato i quartieri più importanti, restando stupiti dalla bellezza della città. A Tokyo puoi trovare veramente di tutto: mercatini, templi, ragazze col kimono, grattacieli con viste mozzafiato, ristoranti caratteristici, mile luci,suoni,colori e profumi…
Durante il soggiorno a Tokyo abbiamo fatto anche una gita in giornata a Nikko, belissima e non a caso ritenuta patrimonio Unesco.
Dopo Tokyo ci siamo spostati a Kyoto dove abbiamo soggiornato per tre notti. Per spostarci abbiamo preso lo Shinkansen, il loro treno AV, molto costoso ma veramente puntualissimo e confortevole. Durante il viaggio siamo passati di fianco al monte Fuji che è davvero imponente.
Kyoto è gremita di templi e pagone, non ha niente di moderno ma sicuramente merita di essere vista.
L’ultimo giorno a Kyoto è stato dedicato alla gita a Nara, cittadina eccezionale dove si trova un immenso parco pieno di cervi sacri (molto carini ma anche molto insistenti nel pretendere cibo dai turisti) e la statua del Buddha più grande del Giappone che lascia davvero senza parole.
Infine ci siamo spostati a Osaka per due notti, la città è molto moderna e le cose più importanti sono l’acquario (con una vasca immensa per due squali-balena) e l’antico castello ma soprattutto qui abbiamo mangiato il miglior sushi del Giappone!
L’ultimo giorno di questa vacanza è stato dedicato a Maiko, una cittadina appena prima di Kobe, a meno di un’ora di treno da Osaka, dove c’è una bella spiaggia ma soprattutto il ponte di Akashi-Kaikyo, il ponte sospeso più lungo del mondo, che collega l’Isola Awaji.
La sera stessa siamo ripartiti dall’aeroporto di Osaka, lasciando un paese che ci ha fatto vivere due settimane davvero meravigliose e dove speriamo tutti di poter tornare presto.
A parte la bellezza delle città, siamo rimasti colpiti dalle persone che vivono davvero in un modo totalmente diverso dal nostro ma a mio avviso è proprio questa particolarità ad affascinare noi turisti occidentali.
Ultima nota: il prezzo. Il cibo costa davvero poco, gli hotel sono di ogni tipo e prezzo, i mezzi di trasporto sono carissimi ma nel complesso tutta la vacanza è costata circa 2000 euro, prezzo del tutto modico considerando che siamo stati dall’altra parte del mondo.

Foto

Tokyo - di Cinzia in Giappone
Akashi-Kaikyo

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!
Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).