Cosa mangiare a Venezia

La cucina veneziana è molto varia e particolare, grazie all’influenza delle culture che si sono incrociate nella bellissima città lagunare. È così che è nata la cucina kosher veneziana, che oggi si unisce a ricette antiche della tradizione, allo street food e ai “chichéti”, i tipici aperitivi serviti nei bacari (una sorta di osteria) dove si brinda con lo spritz accompagnato dai tramezzini veneziani e altri stuzzichini. La tradizione gastronomica veneziana si basa su ricette molto semplici che uniscono prodotti locali come il pescato della laguna, le verdure delle campagne venete, risotti e polenta.  Ma a differenza di altre cucine regionali quella veneziana è piuttosto speziata; le spezie sono da sempre un ingrediente fondamentale e questo lo si deve al ruolo di grande porto che Venezia aveva in passato; qui arrivavano infatti tanti mercanti dall’Oriente per commerciare spezie e altri prodotti.

Se siete pronti a partire per le vostre vacanze a Venezia, ecco i piatti che non potete perdervi!

Aperitivi e antipasti

Sarde in saor

Questo piatto è a base di sardine fritte, che vengono marinate con cipolle, uvetta e pinoli per dare a questa pietanza un sapore agrodolce.  Ottime come aperitivo o antipasto, da abbinare naturalmente ad un bicchiere di spritz.

Moléche

I moléche sono dei piccoli granchi verdi della laguna che nella fase di muta, di solito nei mesi primaverili e autunnali,  abbandonano il loro carapace e risultano più teneri e molli. Vengono poi fritti e serviti in genere come antipasto o aperitivo, ma possono far parte anche di un secondo piatto con altri ingredienti.

I tramezzini

Antipasto, aperitivo o snack durante la giornata, i tramezzini sono amatissimi dai veneziani. Passeggiando per Venezia non avrete difficoltà a trovare bar, negozi specializzati e bancarelle che vendono tramezzini in tutte le salse, con prosciutto, verdure, formaggi, pesce, ecc.

Primi piatti

Risotti

I risotti sono una parte molto importante della tradizione veneziana e tra i piatti più famosi ci sono i Risi e Bisi, un’ottima ricetta primaverile molto gustosa: si tratta di un semplice risotto con pisellini cotti in padella assieme a pancetta, cipolla, prezzemolo e condimenti. Un altro risotto molto apprezzato è quello agli sparasi, ovvero agli asparagi, e il risoto de gò, il risotto al ghiozzo, un piccolo pesce tipico della laguna veneziana.

Pasta e fasoi

La pasta con i fagioli è un piatto povero, che si ispira alla tradizione contadina.  Una ricetta semplice, oggi amata e famosa in tutta Italia che in sostanza una minestra di fagioli in cui viene poi cotta una pasta lunga spezzata, chiamata “signorine” o “reginelle”.

Bigoli in salsa

I bigoli sono una tipica pasta di grano tenero veneziana, simile agli spaghetti ma con uno spessore maggiore, che in questa ricetta è  condita con una salsa di acciughe e cipolle. In alcune varianti si aggiunge del tonno, i capperi e qualche pomodorino oppure si effettua una mantecatura con del burro fuso. È un piatto tipico delle vigilie delle feste.

Secondi piatti

Baccalà mantecato

La pietanza tipicamente invernale più famosa è il baccalà mantecato: il filetto di baccalà viene prima marinato e poi lavorato fino a ridurlo quasi ad una crema e poi servito su un letto di polenta, spesso grigliata.  Oltre ad essere proposto come secondo piatto, è uno degli aperitivi più diffusi.

Fegato alla veneziana

Tra i secondi di carne, quello più noto è senza dubbio il fegato alla veneziana: si tratta di fegato di vitello o maiale che viene cotto in padella con cipolle bianche, olio extravergine d’oliva, burro e aromi e un leggera sfumatura con del vino bianco verso fine cottura. Solitamente è accompagnato dalla polenta.

Pastissada de manzo

Un’altra ricetta della tradizione è la pastissada de manzo, composta da carne di manzo tagliata a pezzettini che viene lasciata marinare nel vino per un giorno e insaporita con spezie, verdure e lardo. Richiede una cottura lenta, di almeno 2-3 ore in padella con della conserva di pomodoro ed il risultato è simile ad uno spezzatino, ma con un sapore più particolare dato dalle spezie.

Poenta e schie

Gli schie sono dei piccoli gamberetti di laguna, che dapprima vengono sgusciati e puliti per poi passare alla frittura. Si servono adagiati su di un letto di polenta gialla per un binomio davvero squisito.

Sepe col nero

Questo piatto è a base di seppie che vengono cucinate in tegame con olio, aglio, prezzemolo, vino bianco e il proprio inchiostro. Vengono servite con degli spaghetti o assieme a della polenta ed è un piatto delizioso da provare assolutamente!

Pan biscoto

Il pane biscottato è un pane preparato con lievito madre e richiede un lungo procedimento, che dura  24 ore e lo rende molto friabile. Il pan biscoto è nato per necessità di conservare il pane per lunghi periodi ed infatti si mantiene anche per alcuni mesi. Si sposa benissimo a salumi, formaggi e aperitivi.

Dolci

I biscotti

Tra i dolci tipici di Venezia ci sono tante varianti di biscotti, a partire dai baicoli dei biscotti secchi dalla preparazione lunga e laboriosa, che vanno per tradizione inzuppati in caffè e zabaione.

Altri biscotti famosi sono gli zaeti, sempre biscotti secchi preparati con una farina di mais e addolciti con uvetta e scorza di limone.

Deliziosi sono anche i bussolai, dalla caratteristica forma circolare, preparati con uova, farina, zucchero e burro. Sono sempre biscotti secchi e li trovate in tante varianti alla vaniglia, al limone o con un po’ di liquore.

Pinsa

La pinsa è un dolce semplice che nasce dalla tradizione contadina: è a base di pane raffermo, unito a  uvetta, frutta secca, canditi, latte, uova, zucchero e mele. Si usa mangiarla a fine pasto, abbinandolo ad un bicchiere di vino rosso.

Fritole

Dolce tipico del Carnevale di Venezia, le fritole sono delle deliziose frittelle, preparate secondo la ricetta classica con un impasto a base di uova, zucchero, farina, uvetta e pinoli, ma in alcune varianti possono essere arricchite anche con frutta, cioccolato e crema pasticcera.

Fugassa

A Venezia la Pasqua significa anche fugassa, ovvero la “focaccia”, un pane dolce tradizionale simile alla colomba e preparato con ingredienti semplici come farina, zucchero, burro, lievito e uova.

Bevande tipiche

Spritz

Oggi famosissima in tutta Italia, lo spritz è la bevanda tipica di Venezia ed è fatto con acqua gassata, vino bianco, ghiaccio, scorzetta di limone e Aperol, che può essere sostituito da bitter o Cynar.

Bellini

Il Bellini è un drink creato proprio a Venezia nel famoso Harry’s bar. Nel drink un ingrediente fondamentale è il prosecco di Conegliano.

Vini

Il Veneto è una terra di antiche tradizioni vinicole che vanta alcuni tra i vini più rinomati e apprezzati, come il Pinot, lo Chardonnay, il Merlot e il Bardolino: se amate accompagnare il pasto con un buon bicchiere di vino non avete che l’imbarazzo della scelta.