Cosa mangiare a Londra

Una vacanza nella capitale britannica non può dirsi completa senza un viaggio nei sapori della cucina londinese, che sebbene non goda di ottima fama, offre una vasta gamma di piatti che vi faranno ricredere. Tra piatti dolci e salati, dal tè delle cinque allo street food, passando per i piatti tipici dei pub storici di Londra, ci sono tanti sapori e profumi che compongono la scena gastronomica londinese, fatta di tradizioni centenarie e un mix di influenze multiculturali. Se è vero che oggi a Londra si può trovare qualsiasi tipo di cucina etnica e internazionale, esiste un’ampia selezione di piatti tipici da non perdere: eccovi una guida su cosa mangiare a Londra.

Fish & Chips

È probabilmente il piatto più semplice e tradizionale di Londra: il fish & chips non è altro che una specialità a base di pesce fritto, generalmente merluzzo ma può essere utilizzato anche dell’altro pesce bianco. Viene accompagnato da patatine fritte, una crema di piselli e la salsa tartara. Servito nei pub, nelle bancarelle e nei ristoranti, lo potete assaggiare un po’ ovunque.

Pie & Mash

Tra i piatti tradizionali inglesi più sfiziosi ci sono le pie, delle tortine salate di pasta brisè che vengono farcite con diversi ingredienti e accompagnate da salse o creme di vario genere. Rappresentano uno di quei piatti semplici che sono nati tra la classe operaia e oggi sono molto popolari non solo in Gran Bretagna ma anche in Australia. Tra le varianti che vi consiglio di assaggiare c’è la pie and mash, che in origine era farcita con l’anguilla, oggi sostituita dal manzo. La tortina si accompagna a del purè di patate e il tutto viene servito in una salsa verde al prezzemolo.

Shepherd’s Pie e Cottage Pie

Per la serie di “pie da non perdere”, ci sono anche le classiche sheperd’s pie e cottage pie. La ricetta è praticamente identica: si tratta di tortine salate ripiene di carne macinata, salsa gravy, cipolle e altre verdure, tra cui generalmente piselli e carote; le tortine sono accompagnate da un purè di patate e talvolta viene aggiunto del formaggio gratinato in forno a guarnizione. L’unica differenza tra le due ricette è che la shepherd’s pie prevede una carne di agnello mentre la cottage pie è farcita con carne di manzo.

English breakfast

Uno dei modi migliori per iniziare una giornata ricca di avventure in giro per Londra, è con la tradizionale colazione inglese. Diciamo che più che una colazione è un pranzo sostanzioso, che prevede della pancetta croccante, uova strapazzate o in camicia, pomodori grigliati, fagioli conditi con salsa di pomodoro, funghi cotti in padella o alla piastra, le hash brown (una sorta di frittelle fatte con patate tagliate sottilissime) e il black pudding (un sanguinaccio di maiale).

Questa combinazione di piatti viene accompagnata da pane tostato, birro, marmellate e naturalmente bevande come caffè, tè e succhi.

Bangers & Mash

Chiamato anche “sausages and mash”, il bangers and mash è un altro piatto semplice della tradizione inglese: la ricetta è a base di salsicce di carne di maiale, agnello o manzo, che vengono servite con un purè di patate e insaporite con della salsa gravy. Talvolta si aggiungono cipolle fritte o piselli. È uno di quei piatti perfetti da assaggiare in uno storico pub londinese.

Ploughman’s Lunch

Un altro piatto da pub è il ploughman’s lunch, una pietanza fredda a base di pane abbrustolito e croccante che viene accompagnato da formaggio, cipolle e cetriolini o altre verdure sottaceto. Si tratta di una sorta di aperitivo o spuntino molto amato durante l’ora di pranzo e perfetto da accompagnare ad una birra. In alcuni locali lo si accompagna a salumi, uova sode o insalate per creare un pasto completo.

Roast beef

Parte del tradizionale pranzo della domenica, il roast beef viene anche affettuosamente chiamato “sunday roast” (arrosto della domenica). È un semplice arrosto di carne di manzo al forno servito con verdure quali carote e cavolini di Bruxelles. Spesso ad accompagnare il piatto ci sono anche le patate arrosto e lo Yorkshire Pudding.

Yorkshire Pudding

Nonostante appaia come un dolcetto, lo yorkeshire pudding è una sorta di muffin salato fatto con uova, latte o acqua e farina. Cotto al forno, è un sostituto del pane e solitamente si accompagna a piatti come il roast beef o pietanze dove sono presenti salse e sughi da intingere, ma lo si può assaggiare anche come antipasto, farcito con salsa gravy o verdure, o come dolcetto da cospargere di marmellata e burro.

Jacket Potatoes

Le jacked potatoes, o baked potatoes, sono delle patate che vengono cotte con la buccia nel forno a legna, nel microonde o sul barbecue e successivamente vengono aperte su un lato e farcite con diversi ingredienti: tra i più comuni ci sono burro, formaggio cheddar, pancetta, fagioli, tonno e cipolle. È un ottimo antipasto e contorno ai piatti di carne.

Beef Wellington

Il beef wellington è probabilmente la specialità dal nome più british! È un piatto piuttosto elaborato, composto da un filetto di carne di manzo ricoperto da patè e una salsa di funghi che viene avvolto da uno strato di prosciutto e infine della pasta sfoglia per poi cuocere tutto in forno. Servito con delle patate arrosto, è un piatto ricco e gustosissimo.

Afternoon tea

L’afternoon tea, il tè delle cinque, non è una specialità ma un’esperienza gastronomica assolutamente da provare per calarsi totalmente nelle atmosfere british: è una storica tradizione, nonché un ottimo modo per spezzare la fame nel pomeriggio e fare una pausa tra una visita e l’altra. Oltre alla tazza di tè fumante, viene servito un piccolo buffet, fatto di stuzzichini dolci e salati: ci sono piccoli tranci di sandwich farciti, i buns (delle piccole brioche), gli scones, tortine, biscotti e altro ancora.

Dolci

Bread-and-Butter Pudding

Uno dei dessert che creano maggior dipendenza ai golosi è il bread and butter pudding, creato sovrapponendo in una teglia delle fette di pane imburrato e uvetta, sulle quali viene poi versata una crema a base di uova, latte e aromi come la vaniglia e la noce moscata.

Scones

Ottimi accompagnamento del tè o di un caffè, gli scones hanno un impasto simile alle brioche ma meno dolce che viene arricchito con vari ingredienti a scelta: gocce di cioccolato, mirtilli, uvetta, miele o marmellata e creme varie. Esiste anche una versione salata con formaggio, bacon o altri ingredienti.

Crumble

Il crumble è un dolce molto tradizionale e semplice, che viene preparato usando della frutta, solitamente le mele, cotta con lo zucchero e infine posta in una teglia dove viene ricoperta da un impasto friabile di burro, farina e zucchero. La teglia viene poi messa in forno fino a che l’impasto non diventa croccante e si accompagna poi con la crema pasticcera, la panna o il gelato. Esiste anche una versione salata di questo dessert.

Eton Mess

Un dolce tradizionale inglese che prende il nome dal college di Eton, dove pare sia stato inventato sul finire del 1800. Si prepara mescolando insieme fragole, meringhe tritate e panna montata, ma in estate possono essere aggiunti anche altri frutti. Il risultato è un dolce cremoso e croccante al tempo stesso, e assolutamente delizioso.

Bevande

Birra

Basta entrare in un pub e resterete meravigliati di fronte alla grande varietà di birre disponibili: ce ne sono davvero tante per tutti i gusti, con brand artigianali e commerciali. Tra le più famose marche artigianali che vi consiglio di provare ci sono la Fuller’s, la Bass Pale Ale e la Samuel Smith’s, che producono diverse tipologie di birra da quella chiara alle birre scure e ambrate.

Pimm’s

Se viaggiate in estate e siete in cerca di un tradizionale aperitivo rinfrescante e fruttato, provate il Pimm’s, il più famoso cocktail londinese. Fu inventato da James Pimm nel 1823 come bevanda da accompagnare alle ostriche nel suo chiosco londinese ed è composto da gin e un mix di erbe segrete. Oggi lo trovate sia in vendita in bottiglia, come liquore, sia nei locali dove viene mescolato a della limonata e guarnito con un mix di frutta come mele, arance, limoni, fragole e menta. Ha un sapore fruttato e speziato che vi conquisterà!