Come arrivare alle Isole Svalbard

Situato tra la Norvegia e il Polo Nord, nel cuore del Mar Glaciale Artico, l’arcipelago delle Svalbard  è un luogo dove la natura incontaminata e la fauna artica regnano quasi indisturbate, in un ambiente fragile ma al tempo stesso austero.

Raggiungere le isole Svalbard richiede un budget abbastanza alto e tempo a disposizione: mettete in conto che, tra scali, coincidenze aeree e durata dei voli, servono in media 13 ore per giungere a destinazione.

Tuttavia, nonostante appaiano come un luogo remoto, raggiungere le isole Svalbard non è complicato con un po’ di organizzazione.  L’unico centro abitato dell’arcipelago, Longyearbyen, vanta infatti un aeroporto moderno dove atterrano voli da altre città europee, in particolare dalle norvegesi Oslo e Tromsø. Se siete curiosi di visitare questa affascinante terra artica, eccovi qualche consiglio su come arrivarci.

In aereo

Le compagnie aeree che servono le isole Svalbard sono la Sas (Scandinavian Air Lines) e la Norwegian. La prima offre collegamenti regolari della SAS sia da Tromsø che da Oslao, con frequenza giornaliera estate e due voli alla settimana in inverno. La Norwegian invece opera solo da Oslo e ha tariffe mediamente più basse.  Il volo dalla Norvegia ha una durata di circa 3 ore, con un panorama davvero emozionante in particolare quando siete prossimi all’atterraggio, quindi vi consiglio di prenotare se possibile un posto accanto al finestrino. Dall’Italia potete prendere un qualsiasi volo da Roma e Milano gestito da  Sas o da altre compagnie. I prezzi dei voli partono da circa 400 euro e arrivano anche a quasi 700 euro in alta stagione, ma per ottenere una tariffa migliore vi consiglio di prenotare con anticipo. Una volta arrivati in aeroporto è disponibile un servizio di navetta per tutti i voli di linea, che permette di arrivare in città, con fermate presso la maggior parte degli hotel.

In nave

Sebbene non esista un servizio di trasporto regolare in battello tra la Norvegia e le Svalbard, ci sono numerose compagnie che organizzano crociere da Tromsø con tappa alle isole nel periodo della bella stagione, indicativamente da maggio a settembre. Il tempo impiegato dalle navi per raggiungere l’arcipelago è solitamente tra i due e i tre giorni. Anche questa opzione non è economica.

Cosa serve per visitare le Svalbard?

Le isole Svalbard non fanno parte dell’area Schengen, quindi per poterle visitare è indispensabile avere il passaporto e vi consiglio di fare un’assicurazione sanitaria, considerato che la tessera sanitaria europea non è valida.