10 giorni in Turchia

Questo itinerario di 10 giorni vi permetterà di esplorerà le diverse regioni della Turchia, iniziando con la capitale Istanbul, dove potrete andare alla scoperta dei famosi siti romani, bizantini e ottomani. Da qui l’itinerario di 10 giorni in Turchia prosegue verso il terreno lunare della Cappadocia dove potrete fare un giro in mongolfiera sulle splendide valli ed esplorare la città sotterranea di Kaymakli. Dopo aver scoperto Izmir e l’antica città di Efeso, terminate il viaggio vicino alle famose terrazze di travertino bianco di Pamukkale prima di far ritorno a Instabul.

Giorno 1: Arrivo a Istanbul

Dopo l’arrivo all’aeroporto di Istanbul, fate il check-in in hotel e una volta riposati avventuratevi alla scoperta della città.

secondo_paragrafo_pub

Cominciate dal quartiere di Beyoglu, situato nella parte europea di Istanbul. Questa zona mette in mostra eleganti edifici, ambasciate e botteghe risalenti XVIII secolo. Troverete molte di queste grandiose strutture lungo la Grande Rue de Péra, oggi conosciuta come İstiklal Caddesi. Tra i luoghi da visitare ci sono i consolati francese e greco, diverse chiese cristiane, la storica galleria conosciuta come il Passaggio dei Fiori e un vivace mercato.

Se avete tempo nel pomeriggio fate una passeggiata esplorativa nel distretto di Sultanahmet. Sultanahmet si trova nel cuore del centro storico di Istanbul e ospita molti degli edifici più famosi della città. Qui potrete vedere siti come il Palazzo Topkapi, Ayasofya (Hagia Sophia), la Moschea Blu (Sultan Ahmet Camii), l’Ippodromo bizantino, la Cisterna Basilica (Yerebatan Saray) e i Musei Archeologici di Istanbul.

Giorno 2: Istanbul

La Moschea Blu, Sultanahmet Camii, durante una giornata di sole, ad Istanbul.
La Moschea Blu, Sultanahmet Camii, durante una giornata di sole, ad Istanbul.
Dopo colazione, cominciate le visite nel quartiere della città vecchia, Sultanahmet, dove si concentrano quasi tutti gli edifici e i siti più importanti.

Uno dei siti più famosi della città è la Moschea Blu, che prende il nome dalle splendide piastrelle blu che rivestono il suo interno. Potete facilmente combinare la visita di questo luogo sacro con l’Ippodromo, che si trova sul lato ovest della moschea. L’altro sito famoso è la Basilica di Santa Sofia, che fu costruita prima del Medioevo: in quel periodo era l’edificio più grande del mondo.

Nel pomeriggio rilassatevi con un po’ di shopping al Grand Bazaar, uno dei mercati coperti più grandi e antichi del mondo: ci sono oltre 4.000 negozi e bancarelle!

Giorno 3: Istanbul

Iniziate l’ultima giornata a Istanbul con la visita di Palazzo Topkapi, l’antica residenza dei sultani ottomani nel XV secolo. Oggi ospita un bellissimo museo. Proseguite poi con la visita del mercato delle spezie (Bazar Egiziano), uno dei bazar più grandi della città. È un posto meraviglioso per acquistare prodotti locali come noci, caffè, tè e delizie turche.

Nel pomeriggio partite con una crociera in barca attraverso lo stretto del Bosforo, ammirando così la costa sia della parte europea che di quella orientale di Istanbul. Vedere la città in barca offre una prospettiva completamente diversa, permettendovi di vedere appieno le dimensioni e il profilo urbano della capitale turca.

Nel tardo pomeriggio ritornate nel cuore pulsante di Istanbul, iniziando dal quartiere di Pera/ Beyoglu. Qui non potete perdervi la Torre di Galata, costruita dai Genovesi come torre di osservazione che oggi permette di godere delle viste mozzafiato di Beyoglu, del Corno d’Oro e del Bosforo.

Giorno 4: volo verso la Cappadocia

Mongolfiere che sorvolano la regione della Cappadocia.
Mongolfiere che sorvolano la regione della Cappadocia.
Oggi lascerete la vivace capitale Istanbul approdando in una delle destinazioni più belle della Turchia, la Cappadocia. Il volo per Kayseri o Nevsehir, i due aeroporti della regione, dura poco più di un’ora. Dall’aeroporto raggiungete Göreme, la base più comoda per esplorare la Cappadocia, soprattutto se viaggiate da soli o non avete la macchina. Questa città è molto graziosa e ricca di servizi e da qui potete prendere parte a tante escursioni. La prima tappa da visitare in Cappadocia è il Museo all’aperto di Göreme, che racchiude una serie di chiese e affreschi scavati nella roccia. Vedrete esempi unici di architettura e affreschi rupestri.

Dopo pranzo, scoprite le viste panoramiche dalla valle di Avcilar e dalla valle di Pasabag (valle dei monaci), dove puoi vedere i famosi camini delle fate e una serie di abitazioni rupestri.

Giorno 5: Cappadocia

Al mattino del quinto giorno, svegliatevi all’alba per un giro in mongolfiera sui camini delle fate: inizierete la giornata con splendide viste sulle valli circostanti e sarà sicuramente un’esperienza indimenticabile.

Potete poi continuare la giornata prendendo parte ad un tour guidato che vi accompagni verso le attrazioni più famose della Cappadocia. Ci sono tante possibilità di escursioni, che includono la bellissima città di Uchisar, nota per la sua fortezza naturale usata come abitazione e sistema difensivo, e Avanos, famosa per le sue ceramiche realizzate con l’argilla.

Tornati a Göreme potrete trascorrere il resto della serata passeggiando nelle strade di Göreme, facendo acquisti di artigianato locale turco, come tappeti e gioielli fatti a mano, e mangiando in uno dei tanti deliziosi ristoranti.

Giorno 6: Città sotterranea di Kaymakli – volo verso Izmir

Oggi cominciate la giornata visitando altri bei luoghi della Cappadocia prima di prendere il volo per la città balneare di Izmir.

Al mattino prenotate un tour per vedere una delle famose città sotterranee della Cappadocia, Kaymakli. La città sotterranea di Kaymakli fu costruita dai primi cristiani per proteggersi dalla persecuzione religiosa. È composta da un labirinto elaborato di tunnel e grotte ed è una delle più ampie città sotterranee. Terminato il tour dirigetevi a Kayseri (o Nevsehir) per prendere il volo per Izmir.

Giorno 7: Izmir e Antica città di Efeso

Dopo la colazione in hotel, partite per un’esplorazione della bellissima città di Izmir, l’ultima tappa di questo itinerario di 10 giorni in Turchia. Iniziate nel centro della città da Konak Square, dominata dalla famosa Torre dell’orologio. Quindi passeggiate nelle vie di Kemeraltı Çarşısı, un vivace quartiere dove si svolgono regolarmente mercati. Fermatevi alla torre Asansör per una splendida vista sulla città e sul suo porto turistico.

Dedicate il pomeriggio ad un’escursione nell’antica città di Efeso, una testimonianza eccezionale dei periodi ellenistico, romano imperiale e paleocristiano. Questa antica città è ancora sottoposta a regolari scavi che ogni anno portano alla luce nuove sezioni e incredibili manufatti. La principale attrazione qui sono le rovine del Tempio di Artemide, una delle sette meraviglie del mondo antico.

Giorno 8: Pamukkale e Hierapolis

Dedicate questa giornata al relax, partendo alla volta dell’incredibile città di Pamukkale, famosa per le sue acque termali ricche di minerali e di color azzurro intenso che sgorgano in terrazze di travertino bianco. Pamukkale significa “castello di cotone” in turco, e il suo paesaggio irreale attira ogni anno tanti visitatori e fotografi. Oltre alle sorgenti termali potete visitare anche le rovine di Pamukkale, che includono un teatro incredibilmente ben conservato e una necropoli. Pamukkale dista circa 3 ore da Izmir e potete sia noleggiare un’auto che prendere parte ad un’escursione di due giorni.

Nelle vicinanze di Pamukkale si trova anche l’antica Hierapolis, una città termale romana fondata intorno al 190 a.C. Il suo nome significa “città sacra” e gli antichi credevano che fosse fondata da Apollo.

Trascorrete la notte a Pamukkale, optando per un hotel termale dove potervi concedere un bagno rilassante. Godetevi il soggiorno e una cena deliziosa.

Giorni 9 e 10: ritorno a Istanbul e partenza

Il nono giorno di viaggio fate ritorno a Istanbul. Potete scegliere tra varie opzioni a seconda delle vostre esigenze: l’alternativa più veloce è l’aereo che richiede poco più di un’ora mentre in autobus si impiegano tra le 10 e le 12 ore. Trascorrete l’ultima notte in Turchia nella capitale rilassandovi, facendo shopping e visitando i luoghi che non siete riusciti a vedere nei primi giorni del viaggio.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).