Educazione in Giappone

Molti turisti che vanno in Giappone sono preoccupati per quanto riguarda gli usi e la buona educazione. Infatti se in Europa o negli USA più o meno ci si comporta come in Italia, in un Paese molto diverso dal nostro il galateo potrebbe richiedere modi di fare totalmente diversi.

La realtà è molto semplice: se seguite alla lettera tutte le regole giapponesi potreste diventare pazzi soprattutto se siete in Giappone per lavoro, diversamente se siete dei turisti vi basta seguire alcuni miei semplici consigli e non avrete nessun problema. Nel caso in cui non sappiate come comportarvi fate come se foste in Italia, i giapponesi non si aspettano da voi chissà che cosa, ma se volete tentare di non fare figuracce tenete a mente questi pochi ed utili consigli.

Cosa fare

Prima dei pasti dite “itadakimas” (si pronuncia così ma si scrive itadakimasu) che più o meno vuol dire “ricevo umilmente questo cibo”
Fate rumore quando mangiate cose bollenti come i ramen. “Succhiare” e fare rumore è la prassi mangiando i ramen e simili e si gusta meglio il cibo raffreddandolo allo stesso tempo.
Lavatevi completamente prima di entrare in un onsen, che vi ricordo va fatto nudi.

Cose importanti:

  • Toglietevi lo zaino in treno. Forse non ci fate caso ma se avete lo zaino occupate 2 posti in piedi, se lo togliete e lo mettete tra i vostri piedi date più spazio a chi è in piedi con voi, uno spazio che in alcuni momenti nelle grandi città può essere vitale. So che vorreste mostrare a tutti quanto vi sta bene il vostro zaino dell’Invicta o della Seven, ma in treno non si può mi spiace. Soprattutto se state viaggiando in gruppo, tenere gli zaini addosso in treno è davvero sconsigliabile.
  • Parlate a bassa voce sui mezzi pubblici: quando entrate nei treni o negli autobus non sentite gente che fa casino. Se proprio volete parlare fatelo con un tono di voce basso. Vi sembrerà strano ma spesso i giapponesi anche se sono amici, fidanzati ecc. sui mezzi pubblici sembra che siano dei completi sconosciuti che non si conoscono perché non si scambiano nemmeno una parola. Non dovete per forza stare muti, ma parlate con un tono più simile a quello di una biblioteca piuttosto che un tono simile ai cori dello stadio.
    Soprattutto coi treni shinkansen i tragitti sono lunghi e molte persone dormono, quindi evitate di fare confusione.
  • Nei ristoranti a volte dovete liberare il posto. Ci sono essenzialmente 3 tipi di posti dove sedersi per mangiare, la differenza non è “netta” ma si capisce bene quando siete lì.
    Nei ristorantini economici, in particolar modo se sono pieni, quando finite di mangiare è buona educazione alzarsi e andarsene per lasciare il posto; questa regola vale in particolare se il ristorante è pieno e se ha pochi coperti. E’ con questo sistema che i ristoranti riescono ad avere prezzi bassissimi.
    Ci sono poi ristoranti di medio livello, tipo gli izakaya ad esempio, dove potete rimanere anche a lungo.
    Tendenzialmente a pranzo i ristoranti si aspettano che vi fermiate meno tempo rispetto alla cena, anche per questo il pranzo è più economico della cena.
    Nei bar-caffè-pasticcerie e nelle catene di fast-food occidentali (tipo McDonald’s), potete stare anche delle ore: c’è chi rimane da Starbucks anche 8-10 ore consecutive, e rimanere con le amiche in un’elegante pasticceria per 4 ore a chiacchierare è considerata la “normalità“. E’ per questo motivo spesso un pranzo abbondante in un localino economico può costare solo l’equivalente di 4-5Euro, mentre un semplice caffé con fetta di torta può arrivare a costare anche 10Euro.

Altre cose da NON fare

  1. Non soffiatevi mai il naso in pubblico. “Tirate su” o andate in un bagno. Se dovete proprio soffiarvi il naso per un emergenza fatelo con un fazzoletto di carta che poi buttate via: i fazzoletti di stoffa per questo scopo non sono molto ben visti.
  2. Non baciatevi in pubblico. Al giorno d’oggi non è più un vero tabù, ma non datevi baci appassionati in pubblico. Evitate anche di fare come in Italia e dare bacini sulla guancia, qualcuno potrebbe essere in imbarazzo.
  3. Non fumate per strada mentre camminate a meno che non ci sia una “smoking area”. Oltre che essere illegale in alcune zone è anche maleducazione. In zone tranquille senza troppe persone è comunque consentito fumare in strada, ma non gettate i mozziconi per terra.
  4. Non fumate quando non è gradito. Se siete con altri viaggiatori italiani e siete in un ristorante evitate di fumare quando non è gradito, così come se siete vicini a giapponesi evitate di fumare se questi stanno mangiando. Verificate comunque sempre che nel ristorante si possa fumare.
  5. Non mangiate camminando, è maleducazione perché si rischia di sporcare gli altri urtandoli. Potete mangiare in strada ma fermatevi in un posto tranquillo. Se bevete da una bottiglietta potete farlo anche camminando non è un problema, mentre se bevete da un bicchiere di caffé (stile “Starbucks”) è meglio fermarsi.
  6. Non rispondete al cellulare in treno, se suona spegnetelo.
  7. Non mostrate troppo i vostri tatuaggi. L’unica regola scritta riguarda gli onsen dove non è consentito entrare con tatuaggi, tuttavia il mio consiglio è quello di evitare di metterli troppo in mostra. Attualmente sono tollerati soprattutto se li ha uno straniero, ma se anche 1 vecchio ogni 10000 persone si sente a disagio nel vederli, il mio consiglio è quelli di coprirli se potete.
  8. Non infilate le bacchette nel riso. Se non le usate riponetele sul tavolo o sulla ciotola ma NON conficcate nel riso verticalmente: è un gesto che si usa solamente durante i funerali.
  9. Non aiutate a spezzare il cibo con le bacchette e non passate cibo con le bacchette. Se dovete tagliare qualcosa con le bacchette bisogna che lo faccia una sola persona, se dovete passare il cibo mettetelo in una ciotola. Passare il cibo ricorda il gesto che si fa durante i funerali.
  10. Evitate di fare azioni sconsiderate con le bacchette: non giocate a fare i batteristi utilizzando i bicchieri come fareste in Italia al ristorante cinese o tentare di centrare il piatto lanciando il cibo. Cercate di seguire quello che fanno gli altri ma non preoccupatevi troppo. La regola dice che non si possono infilzare cibi con le bacchette ma nella realtà non è poi così drammatico se vi capita di farlo occasionalmente. Evitate di indicare qualcosa o qualcuno con le bacchette.

Altre baggianate

Non seguite alla lettera tutte le cavolate che si scrivono su internet sulla buona educazione in Giappone. E’ pur vero che servirsi da bere da soli non è educato, ma se siete tra amici nessuno ve lo servirà probabilmente e dovrete fare da soli per forza. Mi è sempre stato detto che se ci si serve da un piatto comune al ristorante per igiene è bene farlo con la parte delle bacchette opposta a quella che si mangia ma in genere capita che tra amici si chieda “posso?” e alla fine la regola è praticamente cancellata, un po’ come in Italia se si prende l’insalata dalla zuppiera comune posta sul tavolo c’è ancora qualche scemo che la prende con le proprie posate.
Non dovete sedervi come i giapponesi cioè in stile “seiza“: sapete benissimo che se state in quella posizione 10 minuti e non siete abituati poi vi viene un formicaio alle gambe e non vi alzate più quindi sedetevi come vi pare, tra l’altro anche i giapponesi si siedono nelle posizioni più disparate.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!