Monte Fuji

Il Monte Fuji è con i suoi 3776 metri è decisamente il simbolo del Giappone. Personalmente credo che i giapponesi abbiano un vero e proprio culto per questo vulcano soprattutto per il fatto che è osservabile da molte zone del Giappone centrale, anche da Tokyo.

Il nome che gli si attribuisce è Fujisan ma la curiosità è che è spesso indicato come “Fujiyama” ma in modo parzialmente errato. I Kanji di questo vulcano sono 富士山  e l’ultimo kanji cioè 山 in giapponese si legge sia san (suffisso onorifico usato anche per indicare nomi propri di persona, ad esempio “Suzuki-san”) sia yama cioè montagna, da qua nasce la diversa interpretazione per quanto riguarda il nome. In realtà in questo caso il kanji 山 va letto con la pronuncia on’yomi e cioè “san” ma riferito al significato di montagna.

Patrimonio dell’Unesco

Dal 2013 il Monte Fuji, simbolo ed icona indiscussa del Giappone, è diventato patrimonio dell’Unesco.

Osservare il Fuji da Tokyo

Da Tokyo il Monte Fuji dista circa 130km, ma è possibile vederlo senza alcun problema soprattutto nei mesi invernali. La foto che vedete qua sotto l’ho scattata all’inizio di dicembre da un grattacielo di Tokyo. Si può vedere il Fuji da molte zone della città, compreso il Tokyo Metropolitan Government Office che tra l’altro potete vedere nella fto che qua sotto.

il Fuji da Tokyo

Il monte Fuji con i grattacieli di Shinjuku in primo piano.

Scalare il Fuji

Nonostante l’altezza e quello che ogni tanto persone disinformate scrivono su internet, salire sul Fuji non è affatto un’ operazione dedicata solo ad alpinisti esperti ma chiunque, o quasi, può salire fino alla vetta, perlomeno nelle stagioni migliori e tramite i sentieri più facili.
La stagione per scalare il Fuji è l’estate, nei mesi di luglio ed agosto. A metà agosto, durante la festa dell’Obon, la vostra scalata potrebbe essere tutt’altro che una pacifica giornata in montagna: migliaia di persone infatti scalano il Fuji e in certe zone potrebbe esserci una discreta ressa. Nei mesi di giugno e settembre potrebbe esserci neve sul Fuji, che rende la scalata alquanto difficile, mentre nei mesi invernali scalare il Fuji è molto pericoloso con rischio di valanghe e venti forti.
Considerate che durante luglio ed agosto il termine “scalare” non è proprio corretto, sarebbe più giusto dire “salire” dato che non è un’impresa impossibile e decine di migliaia di persone (anche anziani e bambini) scalano questa montagna.
Prima di partire vi consiglio di dare un occhiata alle previsioni meteorologiche in TV o sui princiali giornali o in alternativa telefonare al numero 0555-23-3000 in cui un messaggio registrato vi fornirà le previsioni in inglese.

Arrivare al Fuji

Per arrivare al Fujisan, da Shinjuku potete prendere un autobus che vi porta alla quinta stazione di Kawaguchi-ko (la via a Nord, quella che vi consiglio). L’autobus impiegherà circa 2 ore e mezza. Potete anche partire da una quota più bassa o più alta, ma generalmente si parte dalla stazione numero 5.

Il Fuji dall'alto

Il Fuji dall’alto. Foto: © Thomas Humeau/Dreamstime

Il Fuji al tramonto

Il Fuji al tramonto. Foto: © Hiroshi Ichikawa/Dreamstime

Uno shinkansen e il monte Fuji

Il Fuji e un treno shinkansen. Foto: © Hiroshi Ichikawa/Dreamstime

Il Fuji da lontano

Dei campeggiatori attendono l’alba osservando il Fuji in lontananza. Foto: © Hiroshi Ichikawa/Dreamstime

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!