Visitare Roma

La Città Eterna è tra le capitali più belle al mondo, con le sue meraviglie storiche e artistiche che la rendono perfetta sia per una gita di un weekend che per una vacanza più lunga.

Quanti giorni servono?

Non esiste una risposta esatta, ma direi che per godersi Roma al meglio, riuscendo anche a visitare qualche posto, la durata ideale della vacanza dovrebbe essere di 3 giorni. Questo non significa però che avendo meno tempo non si possa comunque visitare Roma: anche avendo solo 24 ore è possibile godersi Roma in quanto uno dei vantaggi di questa città è il fatto di essere un museo a cielo aperto; piazze, fontane e siti archeologici dove riecheggiano i fasti dell’Antico Impero Romano sono accessibili a tutti e sono visitabili con una bella passeggiata, così come parchi, vie dello shopping, ponti e promenade lungo il Tevere.

Se invece volete accedere ad alcuni dei musei e delle attrazioni più famose, come il Colosseo e i Musei del Vaticano, allora dovete mettere in conto il tempo necessario all’ingresso e per la visita, quindi un giorno non sarà sufficiente. In questo articolo vi propongo un esempio di itinerario per una giornata, in modo tale che potete prendere spunto per trascorrere 24 ore in città, con anche tante informazioni su come arrivare e dove mangiare. Se poi avete più giorni potete integrare l’itinerario e personalizzarlo a vostro piacimento.

Arrivare e Parcheggiare

Roma si può raggiungere facilmente con vari mezzi. L’aereo è il mezzo più veloce e pratico, in particolare se abitate lontano. La città dispone di 2 aeroporti, Fiumicino e Ciampino, quest’ultimo serve principalmente le compagnie low cost. Dagli aeroporti è possibile poi raggiungere il centro con un bus navetta o in treno.

Il treno è uno dei migliori mezzi per raggiungere comodamente Roma, in quanto la città è collegata da varie linee (Trenitalia, Italo Treni, Freccia, ecc.) e la stazione Termini si trova a pochi passi dal centro.

L’auto invece è sconsigliata, soprattutto per il traffico, ma anche per la difficoltà di trovare parcheggio. Gran parte del centro è zona a traffico limitato e nelle vicinanze si trovano principalmente posti in strada a pagamento con tariffa oraria. Una delle soluzioni migliori è lasciare l’auto nei parcheggi di scambio, situati presso le stazioni delle linee A, B e C della metro e il capolinea degli autobus; in questo modo potete parcheggiare fuori dal centro evitando il traffico per poi spostarvi con i mezzi pubblici.  In questi parcheggi sono disponibili tariffe giornaliere più scontate rispetto ai parcheggi del centro.

Come muoversi a Roma

Se alcune zone del centro sono visitabili comodamente a piedi, per raggiungere attrazioni più distanti è talvolta indispensabile ricorrere ai mezzi pubblici, data la vastità della città. La metro, con le sue 4 linee, è il modo migliore per spostarsi rapidamente tra i punti principali e la stazione Termini, eludendo il traffico cittadino. Tram e autobus integrano la rete permettendo di arrivare in quelle zone non ben servite dalla linea metropolitana. I biglietti singoli costano 1,50 euro, ma sono disponibili pass validi su tutti i mezzi a partire da 7 euro per 24 ore.

Al mattino: cosa vedere

Arrivando presto probabilmente dovrete fare colazione e fortunatamente nella zona tra la stazione e il Colosseo, la prima tappa del nostro itinerario, si trovano ottime proposte. La Pasticceria Regoli è uno dei locali storici di Roma e dal 1916 delizia il palato di romani e turisti con le sue golosità tradizionali, tra cui maritozzi, dolcetti alla ricotta e crostate. La Pasticceria Cipriani è un altro locale storico di inizi ‘900; nato come un biscottificio, è un’ottima tappa per una colazione dolce o salata, ma il punto forte sono proprio i biscotti.

Colosseo

Supponendo che arriviate a Roma in treno, partiamo dall’uscita della Stazione Termini. Da qui vi consiglio di incamminarvi lungo Via Cavour in direzione del Colosseo, che si trova a circa 1 km di distanza dalla stazione. In alternativa potete prendere la metro proprio dinanzi alla stazione Termini e poi scendere alla fermata Colosseo.  Fermatevi ad ammirare questo imponente anfiteatro famoso in tutto il mondo e simbolo di Roma. Scattate qualche foto di rito per poi dirigervi verso la vicina Via dei Fori Imperiali.

Via dei Fori Imperiali e Piazza Venezia

Percorrendo tutta la via dei Fori Imperiali potrete assaporare il fascino dell’antica Roma, tra archi, colonne, piazze, templi e rovine. La via termina all’Altare della Patria, e una volta superato questo monumento ci si ritrova in Piazza Venezia, dominata dal gigantesco Vittoriano dove potete salire in cima alla scalinata per ammirare la piazza.

Da piazza Venezia è possibile per chi lo desidera salire alla raffinata piazza del Campidoglio,  progettata da Michelangelo, dove ci sono terrazze panoramiche con vista splendida sul sito archeologico dei Fori Romani.

Basilica di San Pietro e Castel Sant’Angelo

Da Piazza Venezia potete raggiungere la famosa Basilica di San Pietro e Castel Sant’Angelo sia a piedi, con una passeggiata di circa 30 minuti lungo Corso Vittorio Emanuele, oppure in autobus con la linea 40 o 64 che da Piazza Venezia conduce direttamente a Piazza San Pietro. La Basilica ospita meraviglie famose in tutto il mondo come la Pietà di Michelangelo e l’accesso è gratuito, anche se spesso si creano file per i controlli di sicurezza.  Nei pressi della Basilica si trovano anche i Musei Vaticani, dove ammirare la celebre Cappella Sistina, ma dato il poco tempo non ve li consiglio. Da San Pietro potete scendere verso il Tevere per ammirare la suggestiva fortezza di Castel Sant’Angelo.

Pranzo a Trastevere

Da Castel Sant’Angelo prendete l’autobus della linea 23 o 280 per arrivare a Trastevere, il quartiere più caratteristico di Roma, con i suoi vicoletti di sanpietrini su cui si affacciano numerose trattorie tradizionali dove assaporare la cucina romana in ambienti familiari e rustici. Dato che è ormai ora di pranzo vi consiglio di fare tappa in uno di questi ristoranti:

  • Tonnarello. Una locanda storica dagli ambienti rustici nel cuore di Trastevere. Con spazi all’aperto e nella sala interna, offre il meglio della cucina tradizionale, tra cui la pasta cacio e pepe, la carbonara, i saltimbocca alla romana, ecc;
  • I Pizzicaroli. Ottimo per un pasto veloce alla scoperta dei sapori genuini di una volta. Si tratta di una piccola bottega che propone salumi, formaggi e bruschette da abbinare a dell’ottimo vino locale.
  • La Boccaccia. Un piccolo locale di Trastevere che serve una deliziosa ed economica pizza romana, ottima per un pasto veloce.
  • Da Enzo al 29. Forse dovrete fare un po’ di fila ma ne vale la pena. Nella zona più tranquilla di Trastevere, offre un menù che spazia dall’amatriciana alla cacio e pepe, senza far mancare fritti e polpette alla romana.

Pomeriggio: cosa vedere

Pantheon

Con la linea 8 del tram da Trastevere potete ritornare a Piazza Venezia. Da qui si può raggiungere in pochi minuti a piedi il Pantheon, l’antico tempio delle divinità divenuto poi una chiesa. L’ingresso costa solo un piccolo importo e vi conviene approfittarne se non c’è troppa fila per ammirare la maestosa cupola, la più grande del mondo, che ha la particolarità di un oculo centrale che lascia passare i raggi del sole.

Fontana di Trevi

Con una breve passeggiata dal Pantheon potete raggiungere la famosa Fontana di Trevi, simbolo di Roma e nota per la scena del film “La Dolce Vita”.  Progettata da Nicola Salvi si ispira al tema marino, con la figura di Oceano che spicca al centro. Chi lo desidera può lanciare una monetina ed esprimere un desiderio.

Piazza di Spagna

Dalla Fontana di Trevi raggiungete l’ultima tappa, Piazza di Spagna. Il percorso più veloce a piedi dura all’incirca 10 minuti, ma chi vuole può leggermente allungare il tragitto passeggiando lungo Via del Corso e Via Condotti, due dei maggiori viali dello shopping.

Questo è uno dei cuori pulsanti di Roma, con la Fontana della Barcaccia a catturare l’attenzione dei passanti al centro e le scalinate che a ridosso della piazza sono il luogo di ritrovo di romani e turisti.

Questa maestosa scalinata conduce alla Chiesa di Trinità dei Monti. Da Piazza di Spagna potete poi riprendere la metro per raggiungere Stazione Termini.

Aperitivo / Cena

Attorno a Piazza di Spagna ci sono diversi locali e ristorantini ottimi per una cena o un aperitivo prima della partenza. Vi consiglio:

  • Fiaschetteria Beltramme. Storica trattoria nel cuore di Roma dal fascino antico e dai sapori genuini.
  • Il Palazzetto. Locale con terrazza che dall’alto delle scalinate di Piazza di Spagna offre una vista sensazionale. Per un aperitivo panoramico.
  • Imàgo at the Hassler. Ristorante stellato dall’ambiente elegantissimo e con vista panoramica, all’interno dell’hotel Hassler. Tra le tante proposte anche un menù degustazione.

Cosa comprare

Tra i souvenir più gettonati ci sono i prodotti gastronomici romani, dal pecorino e provolone piccante e i salumi che potete acquistare nelle botteghe della città. Non mancano i dolci tipici, come i maritozzi,  i bignè di San Giuseppe farciti alla crema e la crostata con le visciole (un tipo di ciliegie). In alcune feste ed eventi si possono trovare altri dolci come le frappe di Carnevale e i natalizi pangiallo e panpepato. Ma oltre ai numerosi prodotti gastronomici, Roma conserva ancora antiche arti e tradizioni artigianali, come la produzione di articoli in pelle fatti a mano, cappelli e calzature che ancora oggi contribuiscono a rendere il “Made in Italy” apprezzato in tutto il mondo.

Negozi

Anche Roma come altre capitali vanta i suoi viali dello shopping, con boutique di abbigliamento e accessori d’alta moda. I negozi di Via del Corso, Via Condotti e della zona di Piazza di Spagna sono la tappa perfetta per chi non ha problemi di budget: qui si trovano griffe come Prada, Louis Vuitton, Bulgari e Armani. Anche in Via Veneto c’è qualche boutique prestigiosa.

Se invece siete più interessati ad uno shopping di arte e antiquariato, allora il luogo giusto è lungo Via del Babuino, la  strada che collega Piazza di Spagna a Piazza del Popolo. Ma i posti dove fare i migliori affari sono forse i mercatini di Roma, un must per gli appassionati di gastronomia, prodotti vintage e oggetti d’antiquariato. Tra i mercatini più noti c’è quello di Porta Portese (ogni domenica nella zona di Trastevere), che vende un po’ di tutto, il Mercato dei Fiori (ogni giorno a Campo de’ Fiori), specializzato in fiori e verdura, e infine il Mercato di Piazza Fontanella Borghese (tutti i giorni, tranne la domenica vicino a Piazza di Spagna) per trovare libri di seconda mano e prodotti d’antiquariato.

Non ci sono invece, in particolare nelle zone centrali di Roma, dei centri commerciali, fatta eccezione per la Galleria Alberto Sordi, vicino a Via del Corso, uno shopping mall elegante ospitato in un edificio degli anni ’20.

Se volete curiosare in qualche negozio storico o particolare, eccovi qualche indirizzo:

  • Antica Manifattura Cappelli. Si tratta del più antico laboratorio romano di cappelli, che vide la nascita negli anni ’30.  Si trova in Via degli Scipioni e al suo interno convivono sia il laboratorio che il negozio dove acquistare cappelli artigianali unici.
  • Sergio Di Cori. È una delle boutique più conosciute, anche tra i turisti stranieri. Inaugurata nel 1969, sorge in Piazza di Spagna e produce esclusivamente guanti in pelle di eccellente qualità, in un ambiente accogliente e vintage.
  • Alberto Valentini.  Un vero artista delle cravatte, tanto che il suo atelier in Via Tor di Nona è frequentato anche da vip. Perfetto se cercate cravatte originali e colorate, realizzate con tessuti pregiati.
  • Del Giudice. Nel cuore di Roma,  è il regno delle borse dal 1959, con prodotti in pelle originali e classiche di eccellente fattura.
  • Paciotti Salumeria. Un paradiso dei sapori dove acquistare (e assaggiare) prodotti gastronomici locali, in particolare salumi e formaggi.

Se avete 2 o più giorni…

Se avete la possibilità di trascorrere 2 o più giorni a Roma, eccovi altre attrazioni e luoghi da non perdere!

Piazza Navona

Con il suo raffinato stile barocco, Piazza Navona è una delle piazze più belle e conosciute di Roma. È arricchita da varie fontane, mentre tutt’intorno sorgono bar e ristoranti.

Le Catacombe

Sono delle gallerie sotterranee che nel corso dei secoli sono state utilizzate come luogo di sepoltura.

Terme di Caracalla

Si tratta di uno dei più grandi complessi termali dell’antichità meglio conservati.

Piazza del Popolo

Ai piedi del Pincio, è una delle piazze più famose di Roma, con fontane ed edifici storici tra cui  la Basilica di Santa Maria del Popolo. Salite sul colle del Pincio per avere una vista mozzafiato di Roma.

Villa Borghese

Immersa in meravigliosi giardini, Villa Borghese ospita varie collezioni d’arte e cultura. Ottimo per una passeggiata rilassante.

Circo Massimo

Si tratta dell’arena più antica di Roma, di cui oggi si possono ammirare le rovine ai piedi del colle Palatino.

Palazzo e Scuderie del Quirinale

Ex residenza papale e dei Savoia, il Quirinale è un gioiello rinascimentale di indiscutibile bellezza e al suo interno ospita importanti collezioni di dipinti, sculture, arredi, arazzi, ecc. Non perdetevi i giardini e le Scuderie, originariamente costruite per i cavalli del Papa, ma divenute oggi una galleria d’arte.

Card, sconti e info utili

Per un giorno probabilmente non è così conveniente, ma se vi fermate almeno 48 ore potreste valutare l’acquisto di un Roma Pass, una tessera che consente l’accesso gratuito ad un museo o attrazione a scelta, con riduzioni sui successivi ingressi e sconti per eventi, mostre e servizi turistici. Il prezzo parte da 28 euro per 48 ore e include anche gli spostamenti illimitati su tram, bus e metro. Il pass si può acquistare sia online che in loco presso i musei o gli uffici informazione presenti in vari punti della capitale. Non dimenticatevi però che se visitate la città la prima domenica del mese una buona parte dei musei e delle attrazioni in città sono gratis grazie all’iniziativa nazionale “Domenica al Museo”.

Se avete poco tempo da trascorrere in città, uno dei modi migliori per visitare Roma in maniera veloce è con i bus turistici hop-on hop-off che vi consentono di scendere dinanzi alle maggiori attrazioni. Un pass di 24 ore costa 28 euro per gli adulti. Un’alternativa più panoramica è offerta dai battelli che viaggiano lungo il Tevere, per scoprire la capitale in maniera più suggestiva. Anche i battelli offrono pass per una crociera hop-on hop-off di 24 ore permettendo di scendere e risalire a proprio piacimento.

Dove dormire

Se avete un weekend o più giorni a disposizione potete godervi Roma e le sue attrazioni in tutta calma. In questo caso è molto importante scegliere una zona strategica dove dormire per spostarsi con facilità: se volete maggiori consigli, leggete l’articolo “dove dormire a Roma”.