Proteggere l’auto dai furti

Scrivo questo articolo sia da fotografo che da viaggiatore. Mi è capitato molte volte infatti sentire di storie di colleghi fotografi che sono stati derubati dell’attrezzatura nonostante l’avessero lasciata in auto solo 5 minuti (“il tempo di un caffè”) così come ho sentito di molti viaggiatori che durante un viaggio sono stati derubati di tutto quanto.

La nostra cara vecchia (o nuova) auto è un oggetto a cui siamo affezionati. Oltre ad avere un valore “pratico” perché ci accompagna ovunque, al lavoro e in viaggio, ad essa leghiamo ricordi e momenti importanti della nostra vita. Magari ci ha accompagnato in quel bellissimo viaggio on the road fatto con gli amici o al concerto del nostro cantante preferito. Ed è quindi normale restarci ancora più male quando realizziamo che l’auto è stata rubata. Il furto d’auto è aumentato enormemente negli ultimi anni, sia in Italia che all’estero e oltre a questo si registrano anche sempre più casi di macchine che vengono “svuotate” di benzina, accessori o denaro e oggetti di valore che gli automobilisti lasciano distrattamente all’interno. Sia quando siamo in città che quando siamo in vacanza è importante dunque adottare alcune misure precauzionali per proteggere l’auto dai furti, che sia di nostra proprietà o presa a noleggio.

Sì, perché chi noleggia una macchina a volte si convince che, avendo l’assicurazione e trattandosi di un mezzo non di nostra proprietà, non vi siano particolari responsabilità da parte del cliente nella custodia del veicolo. Ovviamente non è così e subire un furto dell’auto o di ciò che custodisce all’interno è ancora più spiacevole quando si è in vacanza perché rischiamo di ritrovarci senza documenti, soldi e oggetti personali; inoltre non dobbiamo dimenticarci il dispendio di tempo ed energie per fare la denuncia e le copie dei documenti e tutto questo in una città che non conosciamo e di cui può capitare di non parlare nemmeno la lingua locale. Per questo ci tengo a fornirvi alcuni consigli semplici per evitare che l’auto o ciò che custodisce vengano rubati.

Regole fondamentali

Queste semplici regole valgono in ogni situazione, in città e in viaggio:

  • Chiudere sempre l’auto. Potrebbe sembrare un consiglio banale, ma a volte per la fretta e la distrazione ci dimentichiamo proprio di chiudere l’auto! Controllate anche manualmente che finestrini, portiere, bagagliaio e il tettuccio. siano effettivamente chiusi (spesso i ladri bloccano il sistema che chiude il veicolo) prima di allontanarvi e anche se dovete lasciare la macchina solamente pochi istanti e magari restate nelle vicinanze, chiudetela sempre. Se notate qualcosa di strano e se nonostante la chiusura, l’auto risulta ancora aperta, è meglio cambiare  parcheggio.
  • Parcheggiare l’auto in luoghi sicuri, ovvero in punti illuminati e magari con un po’ di passaggio, specie di notte; se disponibile, parcheggiate in un garage o in un parcheggio custodito o videosorvegliato.
  • Se parcheggiate l’auto sulla strada, costeggiando il marciapiede, posizionate le ruote in modo che siano rivolte verso il marciapiede e non verso la strada.
  • Non lasciare la copia delle chiavi in macchina. Di solito i posti tipici sono sotto il tappetino o nel cassettino portaoggetti ed è proprio qui che i ladri cercheranno.
  • Non lasciare mai in vista all’interno dell’auto soldi, borse, oggetti di valore o dispositivi tecnologici. Portateli sempre con voi oppure riponeteli al riparo nel portabagagli, ma in questo caso fate questa operazione prima di arrivare al parcheggio, perché il ladro potrebbe tenervi d’occhio e vedere che depositate gli oggetti nel portabagagli. Allo stesso modo non aprite mai il portabagagli mostrando eventuali oggetti di valore, per poi richiuderlo e allontanarvi.
  • Non lasciare mai in auto soldi o carte di credito, anche se nascosti.
  • Lasciare il cassettino sempre aperto, per far vedere ai ladri che all’interno non c’è niente.
  • Chiudere a chiave il tappo del serbatoio, per evitare che i ladri si riforniscano di benzina nella vostra macchina.
  • Staccare la radio (se rimovibile) e l’antenna dell’autoradio, onde evitare che vi vengano rubate.
  • Dotarsi di un sistema di antifurto. Ne esistono di vari tipi, da quello elettronico che emette un segnale acustico quando l’auto viene forzata a quello satellitare, che permette di rintracciare la macchina dopo il furto (anche se a volte può essere disattivato). Uno dei più sicuri (e anche visibili dai ladri) è però quello meccanico, che si basa essenzialmente sul bloccaggio dello sterzo.

Furti e aggressioni in corsa o al benzinaio

Capita sempre più spesso che i ladri si organizzino per rubare l’auto proprio davanti al malcapitato automobilista approfittando di una normale sosta, ad esempio per fare benzina.
Occhio anche alle truffe: capita purtroppo che a volte i delinquenti simulino dei piccoli incidenti e approfittino poi della confusione per portare via l’auto; in queste circostanze,  è importante, quando si scende per un qualsiasi motivo, togliere sempre la chiave di accensione, attivando così il sistema immobilizer, e innestare anche il bloccasterzo.
A volte i furti sono accompagnati dalle aggressioni, specialmente di notte e su strade poco trafficate e nella maggioranza dei casi le vittime sono le donne. È importante tenere chiusi i finestrini e le portiere, in particolare dalla parte del passeggero, e se disponibile attivare il sistema di chiusura centralizzato (nelle macchine più moderne si attiva in automatico). Spesso i ladri agiscono anche affiancando la macchina con uno scooter con a bordo due persone, uno guida e l’altro rompe il finestrino della macchina per arraffare una borsa o qualunque oggetto abbiano adocchiato; evitate sempre di tenere le borse o qualsiasi oggetto di valore sul sedile, posizionateli invece sul tappetino o in un punto non visibile. Evitate anche di dare passaggi a sconosciuti in macchina.

Evitare i furti in viaggio

Prima di partire per una località è bene organizzarsi in anticipo, individuando già i parcheggi migliori in cui lasciare la macchina durante le tappe della vacanza. Quando scegliete la struttura alberghiera, optate per un hotel che sia dotato di parcheggio o garage privato, preferibilmente nelle vicinanze. Se poi lasciate l’auto parcheggiata per un lungo periodo nel parcheggio dell’hotel o anche in aeroporto, portate con voi tutti i documenti della macchina (libretto, certificato di proprietà, assicurazione, ecc.).

Durante il tragitto se dovete effettuare una sosta in autogrill, fate a turno con i vostri compagni di viaggio per non lasciare mai incustodita l’auto piena di bagagli, se invece siete da soli posizionate bene le valigie nel portabagagli e portate con voi tutti i documenti e gli oggetti di valore. All’arrivo in hotel o in appartamento, scaricate immediatamente tutti i bagagli dalla macchina.
Fate attenzione anche a non dare le chiavi della macchina in mano a degli sconosciuti: un’altra tecnica utilizzata dai ladri è quella di fingersi parcheggiatori, dipendenti di un ristorante o di un albergo e offrirsi “gentilmente” ai clienti di parcheggiare l’auto. Quando siete al bar o al ristorante, non tenete mai le chiavi della macchina sul bancone o sul tavolo e nemmeno nella borsa che magari agganciate alla sedia. Per gli uomini, attenzione anche alle tasche posteriori.

Nei giorni in cui non utilizzate la macchina o anche semplicemente quando vi recate a cena nel ristorante dell’hotel, non lasciate mai le chiavi in giro per la camera, ma conservatele in cassaforte. A maggior ragione se siete in ostello e condividete la stanza con sconosciuti, usate l’armadietto per custodire le chiavi. È importante prendere alcune precauzioni anche quando si alloggia in appartamento, perché i ladri potrebbero entrare in casa e, insieme alle altre cose rubare le chiavi della macchina e di conseguenza anche l’auto stessa o ciò che contiene.
Sia che la macchina sia vostra sia che la prendiate a noleggio, verificate che sia assicurata contro i furti e  leggete bene le condizioni del contratto.
Infine state in allerta se notate qualche comportamento sospetto, ad esempio se vedete qualcuno che cammina lentamente guardando all’interno delle macchine parcheggiate, che lascia dei volantini o altri oggetti sulle auto, che si aggira furtivamente nei parcheggi o che resta seduto in una macchina ferma o accesa per molto tempo. Se vedete qualcosa di strano avvisate le forze dell’ordine.