Quale posto scegliere in aereo

Alcune compagnie aeree al momento del check-in online danno la possibilità ai passeggeri di scegliere il proprio posto. Ma qual è il posto che offre maggiore comodità quando si viaggia in aereo? Scegliere il posto giusto in aereo è una cosa da non sottovalutare perché, specie nelle lunghe tratte, può fare la differenza rendendo il viaggio confortevole e piacevole. Ovviamente le poltrone delle classi più costose sono più confortevoli e offrono uno spazio maggiore ma ad un prezzo maggiore; per quanto riguarda la classe economy è necessario specificare che non tutti i velivoli sono progettati allo stesso modo, ma sul sito della compagnia aerea e su altri siti web potete visionare il modello di velivolo su cui volerete e capire le tipologie di posto disponibili.

In generale non esiste un posto che sia in assoluto migliore degli altri: dipende dal tipo di viaggio (lungo o breve) e dalle vostre esigenze, perciò prima della partenza è consigliabile stabilire le proprie preferenze prima di scegliere il posto. Se ad esempio fate un viaggio lungo, prenotare le ultime file potrebbe ritornarvi comodo poiché solitamente vengono sempre scartate dai passeggeri ed è quindi più probabile ritrovarsi in una fila interamente vuota in cui distendersi durante la notte; chi soffre per le turbolenze preferirà le file centrali vicino alle ali dove generalmente gli scossoni dell’aereo si avvertono in misura più lieve; chi ha necessità di allungare le gambe preferirà un posto vicino al corridoio…insomma, sono tanti i fattori da prendere in considerazione quando si sceglie un posto in aereo e per aiutarvi nella scelta ho analizzato i pro e i contro di ogni tipologia.

Come scegliere un posto giusto

Dopo aver controllato come sono organizzati i posti sul velivolo su cui viaggerete, potrete fare la vostra valutazione scegliendo tra:

  • Posto centrale, lato finestrino o lato corridoio. In generale i posti centrali andrebbero evitati, poiché sono i più scomodi sia dal punto di vista dello spazio sia dal punto di vista della tranquillità: non potrete allungare le gambe e ogni qual volta il passeggero accanto al finestrino abbia necessità di alzarsi dovrete farlo anche voi (e quando invece siete voi a dovervi alzare, dovrete sempre “disturbare” il passeggero seduto nel posto lato corridoio). Per quanto riguarda invece i posti accanto al finestrino o al corridoio, presentano entrambi dei pro e dei contro: i posti accanto al finestrino, oltre a garantire una vista migliore, offrono una maggiore comodità sulle lunghe tratte poiché potrete appoggiare di lato il cuscino o un qualsiasi indumento arrotolato e dormirci sopra evitando così fastidiose cervicali e allo stesso tempo non verrete disturbati dai vostri vicini; d’altra parte però considerate il fatto che qualora aveste necessità di alzarvi dovrete disturbare tutta la fila, perciò se siete soliti ad alzarvi spesso forse è il caso di optare per un altro posto. I posti lato corridoio sono più confortevoli dal punto di vista dello spazio poiché si ha la possibilità di allungare le gambe (occhio però a non fare lo sgambetto a qualcuno!), ma non si può dire lo stesso della tranquillità: quando i passeggeri che si trovano nel posto accanto al finestrino o in quello centrale devono alzarsi sarete costretti ad alzarvi per farli passare e, inoltre, correte anche il rischio di essere urtati dal carrello delle bevande o di essere colpiti da un bagaglio che inavvertitamente viene fatto cadere dagli armadietti situati proprio sopra a questi posti.
  • Posto nella parte anteriore, centrale o posteriore dell’aereo. In generale i posti situati nella parte centrale dell’aereo sono i migliori se le turbolenze vi spaventano, poiché in questa zona si avvertono di meno gli scossoni dell’aereo, mentre nella coda dell’aereo si risente maggiormente delle turbolenze. In quanto a tranquillità, i posti situati nella testa dell’aereo sono i più silenziosi, mentre quelli nella coda sono più rumorosi per via della vicinanza ai motori. Per quanto riguarda il discorso dei pasti, non è detto che sedendovi nella coda dell’aereo sarete gli ultimi ad essere serviti (e quindi il vostro piatto preferito potrebbe essere terminato),  poiché alcune compagnie iniziano a servire dalla coda, altre dal centro e altre ancora dalla testa dell’aereo. Quello che invece accade più di frequente è che i posti nella coda vengono spesso scartati dalla maggioranza dei viaggiatori e ciò significa che su un volo non completamente pieno le ultime file potrebbero rimanere quasi vuote e i passeggeri che scelgono questi posti potrebbero ritrovarsi un’intera fila a propria disposizione. D’altra parte negli aerei in cui l’uscita è prevista solo nella parte anteriore, chi si siede in fondo deve attendere un tempo maggiore per poter scendere dall’aereo e questo può rivelarsi di fondamentale importanza se si ha fretta o se si deve prendere una coincidenza.
  • Posti vicino ai bagni o alle cucine? I posti situati vicino ai bagni e alle cucine possono avere vantaggi e svantaggi. Il vantaggio è quello della comodità: se vi alzate spesso per andare in bagno o per bere dell’acqua oppure se siete soliti chiedere un bis del pasto alla hostess, scegliere questi posti potrebbe rivelarsi davvero conveniente. Non dimenticate però che questi posti sono generalmente i più rumorosi e illuminati per via del transito dei passeggeri e del personale e, se prevedete di dormire durante il viaggio, potrebbe non essere la scelta ideale. Se sedete vicino ai bagni poi, la profumazione dell’ambiente non è di certo il massimo!
  • Uscita di emergenza o paratie? I posti in prossimità delle uscite di emergenza offrono di certo uno spazio maggiore per poter allungare le gambe e sono anche i più sicuri poiché ovviamente più vicini all’uscita, anche se chi siede in questi posti deve essere in grado di collaborare con il personale in caso di emergenza. Inoltre, mentre negli altri posti lo spazio si riduce quando il passeggero di fronte abbassa lo schienale, qui, non essendoci nessun passeggero seduto davanti, non si ha questo problema, ma bisogna allo stesso tempo sottolineare che le poltrone vicino alle uscite di emergenza spesso non sono completamente reclinabili; non avendo nessuna poltrona davanti, lo schermo della tv e il tavolino sono di solito collocati nel bracciolo del sedile e questo riduce la larghezza del posto. Infine non è possibile tenere alcun oggetto nella zona davanti ai piedi del passeggero durante tutta la durata del viaggio. Per quanto riguarda i posti situati di fronte alle paratie (i muri divisori che separano le cabine) vale un discorso simile: scegliendo questi posti non avrete nessuno seduto di fronte a voi e questo implica una maggiore libertà di movimento, ma si hanno gli stessi svantaggi dei posti situati vicino alle uscite di emergenza. Dal punto di vista della tranquillità entrambe queste tipologie non sono di certo il massimo: i posti vicino all’uscita di emergenza, avendo un maggiore spazio, sono spesso il punto di ritrovo dei passeggeri che si alzano per sgranchirsi un po’ le gambe e chiacchierare, mentre le poltrone di fronte alle paratie sono di solito prenotate dalle famiglie con bimbi piccoli che qui hanno un apposito spazio dove sistemare le culle.

Come ottenere un posto migliore

Oltre a scegliere con attenzione un posto in base alle vostre esigenze esistono dei piccoli trucchetti che vi aiuteranno a viaggiare più comodi in aereo, come:

  • essere un frequent flyer. Se viaggiate spesso e con la stessa compagnia, iscrivetevi al programma frequent flyer che prevede numerosi vantaggi, tra cui la possibilità di avere un upgrade gratuito o di scegliere i posti migliori;
  • imbarcarsi per ultimi. Chi si imbarca per ultimo ha un grande vantaggio: una volta che tutti gli altri passeggeri sono sistemati, è possibile verificare se ci sono delle file rimaste vuote e cambiare posto all’ultimo momento;
  • acquistare dei posti con spazio extra per le gambe. Ultimamente alcune compagnie offrono la possibilità di selezionare dei posti che offrono uno spazio maggiore per le gambe pagando un piccolo sovrapprezzo;
  • scegliere un posto accanto ad una poltrona centrale vuota. I posti centrali, più scomodi, vengono prenotati per ultimi, quindi sia che preferiate un posto lato finestrino o lato corridoio, sceglietelo in una fila in cui sia rimasto solo un posto centrale vuoto: così facendo è più probabile che il posto centrale resti vuoto (specie nelle ultime file) e avrete uno spazio maggiore.