Fare il check-in online

Il check in online è uno dei modi per evitare code e lunghi tempi di attesa in aeroporto. Questa procedura è utilizzata da tutte le compagnie di linea e low cost, che la rendono disponibile in maniera facoltativa od obbligatoria e da qualche tempo è anche stata introdotta per altri mezzi di trasporto, come le crociere.  Tuttavia il check in online crea ancora qualche dubbio nei viaggiatori: è sempre possibile effettuarlo? Quanto tempo prima della partenza bisogna fare il check in online? Quali sono i vantaggi? Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza, provando a rispondere a queste domande.

Quando si può effettuare

Non c’è una regola uguale per tutti gli operatori, poiché ogni compagnia stabilisce i propri termini: solitamente le compagnie low cost, come Ryanair e Easyjet, danno la possibilità di fare il check in online a partire da 15-30 giorni a 2-4 ore prima della partenza e in alcuni casi anche immediatamente dopo la prenotazione, mentre le compagnie di linea, come Alitalia consentono di fare il check in a ridosso della partenza da 48 o 24 ore prima del volo. Queste differenze sono dovute al fatto che la maggior parte delle compagnie low cost applica un supplemento ai passeggeri che effettuano il check in al banco e quindi lasciano più tempo a disposizione, ma è una scelta anche di tipo commerciale perché in questo modo le compagnie di linea possono gestire in maniera più flessibile i posti qualora ci fosse qualche richiesta particolare. Vi consiglio comunque di non fare il check in online con troppo anticipo: per alcune compagnie low cost le modifiche alle prenotazioni per le quali è già stato fatto il check in non possono essere effettuate online, ma è necessario contattare il servizio clienti.

Tutte le informazioni sui limiti di tempo del check in sono pubblicate sui siti delle compagnie aeree.

I vantaggi del check-in online

Il check-in online comporta dei vantaggi sia per i passeggeri che per le compagnie aeree. Queste ultime risparmiano sui costi di gestione e riescono a velocizzare le procedure in aeroporto qualora una parte dei clienti non si recasse al banco del check in. Per questo molte compagnie non solo incentivano questa procedura, ma la rendono persino obbligatoria: è il caso di Ryanair che applica addirittura una sanzione ai passeggeri che non effettuano il check in online.  D’altra parte anche il passeggero ha un duplice vantaggio: un risparmio di tempo, perché non deve fare la fila al banco di accettazione (anche se ci sono delle eccezioni come vedremo in seguito), bensì andare direttamente ai controlli di sicurezza e questo fa sì che si possa arrivare in aeroporto anche fino a 30 minuti prima dell’imbarco, invece delle 2/3 ore richieste solitamente; inoltre con alcune compagnie c’è anche la possibilità di scegliere il proprio posto in aereo.

Quando non si può fare

Tenete presente però che esistono alcuni casi in cui non è possibile fare il web check-in. Al riguardo ogni compagnia ha le proprie regole, perciò è opportuno informarsi sul sito, ma in generale si deve fare il check in tradizionale in aeroporto quando:

  • il passeggero è un minorenne in viaggio con il servizio accompagnamento minori (UM);
  • il passeggero è un minorenne che viaggia non accompagnato da un adulto;
  • si viaggia con un animale al seguito;
  • se la compagnia non prevede il servizio di check-in online sulla tratta del volo;
  • se si è superato il limite di tempo massimo valido per effettuare il check in;
  • se si trasportano materiali eccezionali, come armi, attrezzatura sportiva o strumenti musicali;
  • se il volo è stato acquistato con una determinata promozione o un servizio particolare;
  • se è stata fatta la prenotazione per un gruppo molto grande (in genere superiore a 7-9 persone).

Altri casi, come ad esempio quando il passeggero viaggia con un neonato, sono trattati diversamente da una compagnia all’altra, quindi c’è chi consente di fare il check in online e chi invece richiede di presentarsi al banco di accettazione.

Una considerazione a parte va fatta per il bagaglio da imbarcare in stiva. La maggior parte delle compagnie consente di effettuare il check in online anche se si ha il bagaglio da registrare, ma una volta giunti in aeroporto ci sono due alternative: consegnare il bagaglio ai banchi di “fast bag drop” dedicati, dove la fila è comunque più rapida rispetto ad un check in normale oppure, quando le compagnie non offrono questo tipo di servizio, si deve obbligatoriamente fare la fila al banco del check-in tradizionale, dove presenterete la vostra carta d’imbarco già stampata. Altre compagnie, come Alitalia, consentono invece a chi ha già fatto il check in online di lasciare il bagaglio nella fila riservata alla classe business, dove comunque si accorciano i tempi di attesa. In ogni caso tenete presente che se dovete imbarcare il bagaglio in stiva è opportuno arrivare in aeroporto con un certo anticipo in caso foste costretti a fare molta fila.

Nei voli con scalo

Se acquistate un volo con scalo con un unico biglietto ed entrambe le tratte sono coperte dalla stessa compagnia allora solitamente è possibile effettuare il check in online per entrambi i voli, scegliendo, dove consentito, il posto a bordo sulle due tratte; esistono però delle eccezioni, ad esempio se il secondo volo parte oltre un certo numero di ore dal volo di partenza (di solito oltre le 24 o 48 ore) o se il secondo volo parte da un aeroporto non coperto da questo servizio. Se invece oltre allo scalo è previsto anche un cambio di compagnia in questo caso dipende dagli accordi tra i due operatori: alcuni consentono di effettuare un unico check in online, mentre per altri dovrete ripetere la procedura. In ogni caso informatevi in anticipo contattando la compagnia.

Cosa serve e come funziona

Quando accedete al sito della compagnia per effettuare il check in online ricordatevi di avere sotto mano:

  • il codice di prenotazione, che viene fornito nella “mail di conferma prenotazione”
  • i nominativi dei passeggeri per cui hai prenotato;
  • il numero del passaporto o della carta d’identità di ciascun passeggero (per i minorenni che sono ancora iscritti sul documento del genitore è necessario inserire i dati dell’adulto).

Cosa è possibile fare:

  • stampare la carta d’imbarco al computer e portare con sé la stampa il giorno della partenza;
  • ottenere la carta d’imbarco sul cellulare (mobile check in). Inserendo il proprio numero di cellulare è possibile ricevere via SMS il link alla carta d’imbarco elettronica, dotata di codice a barre. In questo modo si risparmia la carta e anche chi non ha a disposizione una stampante non avrà difficoltà. Una volta in aeroporto sarà sufficiente posizionare il cellulare con il codice a barre sopra lo schermo del lettore ottico presente al gate d’imbarco e mostrare il proprio documento;
  • scaricare la carta d’imbarco tramite la app. Oggi sempre più compagnie permettono di scaricare la carta d’imbarco sul cellulare attraverso una app dedicata.

Qualora decideste di stampare la carta d’imbarco vi consiglio comunque di salvarne una copia digitale in una chiavetta, così potrete recuperarla e ristamparla anche in assenza di internet qualora doveste perderla; ricordatevi comunque che tutte le compagnie consentono di ristamparla collegandosi al sito. Anche se avete effettuato il check-in online, dovete comunque presentare in aeroporto anche il documento di identità.