Dove dormire a Muscat

Muscat è una città estesa e frammentata, che si sviluppa su quartieri piuttosto lontani tra loro. Il motivo di questa composizione è data dal fatto che questa città è nata dalla fusione di quelle che in origine erano tre città diverse, ovvero Muscat, la città vecchia dove hanno sede i palazzi e le residenze reali, Muttrah, un tempo villaggio di pescatori e noto per il mercato, e infine Ruwi, il centro commerciale e diplomatico della città. È importante conoscere questa suddivisione nel momento in cui si deve scegliere la propria sistemazione a Muscat per evitare di alloggiare a notevole distanza dai luoghi che si desidera visitare, tenendo conto anche che in Oman il principale mezzo di trasporto sono i taxi o gli autobus turistici hop on hop off, mentre la rete di mezzi pubblici non è ancora molto estesa ed efficiente.

Muscat, come gran parte dell’Oman, non è una meta low cost e proprio in questa città si concentra la maggior parte degli hotel di lusso appartenenti a catene internazionali come Marriott, ma negli ultimi anni stanno spuntando sempre più soluzioni alternative adatte anche a chi ha un budget limitato o vuole vivere un’esperienza più ravvicinata alla popolazione locale: un esempio sono i Bed&breakfast che consentono di alloggiare con le famiglie di Muscat, e i campeggi nati nei dintorni della città, in aree desertiche, per riscoprire il fascino di dormire sotto le stelle.

Se siete in partenza per Muscat e siete indecisi su quale zona scegliere per la vostra sistemazione, eccovi una guida sui quartieri della città.

Muttrah

Se volete immergervi in atmosfere arabeggianti, il quartiere più adatto a voi è Muttrah, che si estende fiancheggiando la suggestiva corniche, il lungomare della città. Qui potrete cogliere appieno l’essenza di Muscat, con il suo dedalo intricato di vicoli su cui si affacciano edifici antichi a cupola e dal profilo arabo, le viste splendide sul porto e il tradizionale mercato del pesce. Non aspettatevi la marina moderna di Dubai: questo luogo ha conservato i tratti e le atmosfere di un antico villaggio di pescatori. Numerose sono anche le attrazioni da raggiungere a piedi, come l’antico forte costruito dai portoghesi che si affaccia sulla costa, i musei e il tradizionale suq, uno dei luoghi più famosi della città: qui potete perdervi tra una miriade di bancarelle stracolme di prodotti artigianali, oggetti d’antiquariato e tanti souvenir interessanti.

A Muttrah si possono trovare numerosi hotel a prezzi più economici rispetto ad altre zone.

Qurum

Il quartiere di Qurum o Qurm, a est della città, è il cuore della moderna Muscat: qui trovate centri commerciali, negozi, ristoranti e hotel di lusso, la maggior parte dei quali sono affacciati sul lungomare. Va da sé che non si tratta di un quartiere economico in cui alloggiare, ma è l’ideale se volete essere vicini al mare e ai luoghi dello shopping. La spiaggia principale di questa zona è Shatti al Qurum, una delle migliori spiagge pubbliche di Muscat. Il cuore pulsante di questo quartiere è la zona commerciale, vicino all’incrocio tra Sultan Qaboos Street e il Muscat Expressway, dove sono concentrati ristoranti eleganti e centri commerciali con negozi interessanti. A nord del quartiere si trova l’elegante zona residenziale di  Qurum Heights, con le sue stradine alberate e bellissime villette immerse in giardini.

Old Muscat

Estendendosi lungo una piccola baia naturale nell’estremità orientale, Old Muscat è la città vecchia, la parte storica di Muscat. Attorniata da mura, custodisce l’antico porto ed è la sede del sontuoso Palazzo del sultano dell’Oman, che sorge a ridosso del centro abitato, su colline che arrivano ad abbracciare il mare. Questo farebbe dedurre che Old Muscat sia una zona esclusiva ed elegante, ma al contrario il quartiere conserva quel fascino tipico delle piccole e modeste cittadine con la sua atmosfera tranquilla e un po’ sonnecchiante che la distingue del resto della città, dalla quale è separata da alcuni rilievi rocciosi e dalle mura. È la zona perfetta per chi vuole fare un salto indietro nel tempo, lontano dal ritmo frenetico della città moderna, tra piccoli vicoli e suq ricchi di prodotti artigianali. In quanto a sistemazioni trovate un po’ di tutto, dagli hotel più eleganti con vista sul porto ai B&B nascosti tra le viuzze del quartiere.

Ruwi

Conosciuto anche come Little India per l’elevata concentrazione di residenti di origine indiana e pakistana,  Ruwi è un quartiere commerciale ed è considerato il centro di Muscat. Si estende a 3 km da Muttrah, verso l’entroterra, ed è una zona di piccole dimensioni ma molto dinamica e moderna, dove sorgono edifici piuttosto elevati, i viali sono illuminati dalle insegne al neon di ristoranti, centri commerciali e locali serali, che animano questa zona alla sera. Per i giovani e gli amanti delle capitali moderne e della vita notturna questo è certamente il quartiere più adatto.

Molte delle attività sono gestite da expat indiani e pakistani, quindi non mancano ristoranti e negozietti dai sapori e dai colori esotici, in particolare lungo la vivace Souq Ruwi Street, nella parte sud del quartiere. La parte occidentale ospita invece il distretto finanziario di Muscat: qui hanno sede banche, uffici di compagnie aeree, agenzie di viaggio e altre aziende, che affiancano una serie di ristoranti eleganti.

Al Khuwair

Questo è il primo quartiere che si incontra all’arrivo, venendo dall’aeroporto. Al Khuwair è il quartiere delle ambasciate, dove sorgono hotel a 5 stelle affacciati sulla costa. È una zona abbastanza centrale e ottima per gli spostamenti, con un’atmosfera tranquilla ed elegante, ideale per le famiglie o per chi predilige una vacanza di relax. Nell’adiacente quartiere di Al Azaiba si trova la Grande Moschea Sultan Qaboos, l’unica dell’Oman accessibile anche ai non mussulmani.

Anche Al Azaiba può essere una soluzione ideale per le famiglie o anche per chi cerca una sistemazione un po’ più economica: molto popolare tra gli expat, questo quartiere comprende una bellissima spiaggia con hotel vista mare e vialetti alberati residenziali.