Cosa vedere a Zagabria

Cuore politico e culturale della Croazia, Zagabria è la capitale e una città fiorente ed energica, che ospita alcuni dei migliori musei, negozi, ristoranti e caffè del paese. Zagabria è composta da due sezioni principali: Gornji Grad (Città Alta) e Donji Grad (Città Bassa). Gornji Grad si trova su un altopiano ed è qui che si concentrano i siti storici, mentre Donji Grad è una zona più moderna, sede del Teatro Nazionale Croato e di numerosi musei. Se siete curiosi di saperne di più su questa città, eccovi una guida ai migliori luoghi da visitare a Zagabria.

Città Alta (Gornji Grad) e Tkalčićeva Street

Le splendide strade acciottolate della medievale Gornji Grad, la Città Alta di Zagabria, sono il punto di partenza ideale da cui iniziare la visita della capitale croata. Gornji Grad ospita molte delle attrazioni turistiche più visitate della città, tra cui la cattedrale, la sede del Parlamento e numerosi musei e chiese.

Passeggiate lungo la strada principale, la colorata Tkalciceva Street, che è piena di caffè, ristoranti e boutique. Altri punti che meritano una sosta sono la piazza Kaptol Square, nota per i suoi numerosi edifici dei primi del 1600, e il mercato di frutta e verdura Dolac.

Cattedrale di Zagabria

La Cattedrale di Zagabria fu eretta sul sito di una precedente struttura distrutta nei primi anni del 1200. Famosa per le sue due torri riccamente decorate, l’attuale cattedrale fu costruita nella seconda metà del XIII secolo, anche se da allora sono state apportate molte modifiche e ristrutturazioni che hanno cambiato radicalmente la struttura, in particolare in seguito al terremoto del 1800. L’interno è ancora più sorprendente dell’esterno, con altari in marmo, opere d’arte, sculture e molto altro.

Chiesa di San Marco (Crkva sv. Marka)

Situata nella Città Alta, la Chiesa di San Marco è facilmente riconoscibile per il tetto di tegole dai colori vivaci che sfoggia gli stemmi della Croazia e della Città di Zagabria. Particolare è anche il portone di ingresso che presenta in cima 15 sculture raffiguranti personaggi religiosi che sono inserite in piccole nicchie. Date un’occhiata anche all’interno per ammirare le statue del famoso scultore croato Ivan Mestrovic, insieme agli affreschi dipinti da Jozo Kljakovic.

Museo delle relazioni interrotte (Museum of Broken Relationships)

Oltre alle sue numerose istituzioni dedicate all’arte e alla storia, Zagabria vanta alcuni musei davvero unici e stravaganti che vale la pena visitare. In cima alla lista c’è il malinconico ma al tempo stesso divertente Museo delle relazioni interrotte dove troverete collezioni di oggetti personali e ricordi donati da amanti e partner in tutto il mondo. Sono collocati in stanze completamente bianche e ogni oggetto è accompagnato dai dettagli della relazione finita.

Cimitero Mirogoj

Dieci minuti a nord del centro della città (o 30 minuti a piedi) si trova uno dei cimiteri più belli d’Europa, situato alla base del monte Medvednica. Fu progettato nel 1876 dall’architetto austriaco Herman Bollé, che creò numerosi edifici a Zagabria. Il maestoso porticato, sormontato da una serie di cupole, sembra una fortezza dall’esterno, ma all’interno si respira un’atmosfera calma e serena. Passeggiando sui sentieri passerete accanto a sculture e tombe realizzate come opere d’arte e tra queste ci sono la tomba del poeta Petar Preradović e il busto di Vladimir Becić realizzato da Ivan Meštrović.

Piazza Jelačić (Trg Bana Josipa Jelacica)

Chiusa al traffico stradale, Piazza Jelačić è il principale luogo di ritrovo della città moderna ed anche il punto in cui convergono numerose linee del tram della città. Qui vedrete il volto della nuova Zagabria, che appare come un vivace luogo di affari, con via vai di impiegati, persone a passeggio che fanno shopping e altre sedute ai caffè. La piazza prende il nome dal sovrano del XIX secolo, il conte Josip Jelačić, che era considerato un esperto stratega militare. La sua statua oggi si trova nel cuore della piazza dove fu installata nel 1800, sebbene durante il periodo comunista fu rimossa.

Zagreb Eye

L’osservatorio Zagreb Eye si affaccia su Piazza Jelačić, nel centro storico della città, ed è il posto ideale per avere una meravigliosa vista di Zagabria. Il grattacielo, chiamato Ilica Skyscraper, fu costruito tra il 1957 e il 1959 e, al momento della sua apertura, era l’edificio più alto e moderno dell’ex Jugoslavia. Per trent’anni è stato il centro degli eventi sociali e il luogo preferito per i primi incontri romantici, le feste da ballo, le viste panoramiche sulla città e pause caffè. Oggi dal suo osservatorio al 16° piano dell’edificio potete ammirare l’intero panorama della città e i suoi dintorni mozzafiato, spaziando dalle strutture storiche ai moderni grattacieli.

Funicular Railway

Questa linea ferroviaria è la funicolare più corta al mondo ed è diventata una delle attrazioni principali di Zagabria. Costruita nel 1888, collega la Città Bassa e la Città Alta di Zagabria trasportando i cittadini dalla stazione inferiore, situata in via Tomićeva, fino alla stazione superiore alla base della torre Lotršćak.

Città Bassa

La raffinata Città Bassa di Zagabria fu costruita nel 1800 e, a differenza dei vicoli tortuosi del nucleo medievale, qui si passeggia su ampi viali presidiati da grandi edifici neoclassici. La Città Bassa è dove si trovano gli hotel più prestigiosi della città, così come gran parte delle aree verdi e dei musei della città. È una bella zona da esplorare e in cui fermarsi a pranzo in un bar o a fare un po’ di shopping.

Parco Maksimir

Progettato nello stile di un giardino inglese di un tempo, il Parco Maksimir è il polmone verde di Zagabria. Ospita alcuni padiglioni, numerosi percorsi e sentieri eccellenti, nonché laghi artificiali, aree boschive e giardini fioriti, che lo rendono un ottimo posto per passeggiare o fare un picnic. Per coloro che viaggiano con i bambini c’è anche un piccolo zoo.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).