Cosa mangiare in Croazia

La cucina tradizionale croata è molto variegata e comprende una lunga lista di pietanze che talvolta sono difficili da considerare esclusivamente croate in quanto sono il frutto dell’unione tra le materie prime locali e gli influssi di culture dei paesi geograficamente vicini. Nel corso dei secoli, infatti, sono state tante le popolazioni che si sono avvicendate su questo territorio o che comunque ne sono entrate in contatto in un modo o nell’altro.  E così ad esempio le regioni dell’entroterra presentano varie ricette d’ispirazione austro-ungarica, mentre lungo la costa dominano sapori simili a quelli italiani e greci. Anche le materie prime naturalmente cambiano a seconda delle regioni che si visitano, con una prevalenza dell’utilizzo del pesce nelle località affacciate sul mare, mentre nell’interno prevalgono la carne e i legumi.

Se avete in programma un viaggio in Croazia non potete esimervi dall’assaggiare alcune delle deliziose specialità tipiche e anche se elencarle tutte è difficile, qui di seguito vi cito le più famose.

Crni rizot

I risotti sono una delle specialità più apprezzate in Croazia, in particolare quelli a base di pesce e frutti mare molto diffusi nelle località lungo la costa dove ci si avvicina molto ai sapori mediterranei del nostro paese. Uno dei piatti che non potete perdervi è il crni rizot, ovvero il risotto al nero di seppia, che talvolta può includere anche vongole, cozze, gamberetti e frutti di mare in generale.

Strukli

Originari della Slovenia, gli strukli sono una sorta di ravioli ripieni alla ricotta, famosi in tutto il Paese ma soprattutto a Zagabria. Possono essere cotti nell’acqua calda o in brodo e poi passati un paio di minuti in forno. Vengono serviti solitamente come con un po’ di panna e generalmente si consumano come antipasto. Ne esistono varie versioni a seconda dei ripieni: possono essere infatti farciti con zucca oppure con frutta per crearne una versione dolce da offrire come dessert.

Pasticada s njokima

Tipico piatto della cucina della Dalmazia, la pasticada non è altro che uno spezzatino di carne di manzo che viene cotto in una salsa di vino rosso e poi accompagnato a gnocchi fatti in casa.  È un piatto tradizionale che viene preparato sia al ristorante che a casa e riunisce influenze della cucina italiana e ungherese.

Peka

Un grande classico della cucina croata è questo piatto a base di carne e verdure che vengono posti in una padella provvista di un tipico coperchio a forma di campana e poi cotti sulla brace. Il coperchio viene poi ricoperto da uno strato di cenere. Può essere preparato con vari tipi di carne, in particolare il vitello e l’agnello, ma esiste anche un’ottima versione  con il polpo e le patate, chiamata Hobotnica ispod peke. Il piatto viene condito con spezie e olio e ha una cottura molto lunga, di circa 2 ore.

Skampi na buzaru

Piatto tradizionale della regione dell’Istria, ma lo ritroviamo anche in Italia con il nome di Scampi alla Busara. Si tratta di un metodo di cottura usato per i crostacei che vengono cucinati per poco tempo in un guazzetto di vino bianco, aglio, prezzemolo e del pangrattato. Può essere aggiunta anche un po’ di salsa di pomodoro per dare colore al piatto.

Brudet

Un’altra prelibatezza tipica delle località costiere della Croazia è il brudet, ovvero un classico brodetto di pesce. Possono essere usati vari tipi di pesce a seconda della zona e della disponibilità e per aggiungere un tocco di sapore il pesce viene cotto con cipolle, pomodoro, peperoncino e altre spezie. Solitamente si accompagna alla polenta.

Manestra

Uno dei piatti che troverete più spesso nel menù dei ristoranti istriani è la manestra, ovvero una zuppa a base di fagioli e altre verdure, molto simile al nostro minestrone. Ha una cottura molto lunga e spesso si aggiunge un pesto di pancetta, aglio e prezzemolo che dona un tocco di sapore più deciso. Ci sono tante varianti di questa zuppa: le più diffuse sono manestra od bobići, ovvero con fagioli e mais, oppure con i crauti (jota in croato).

Istarski fuzi

Questa ricetta è molto popolare in Istria ed è a base di pasta fresca all’uovo che ricorda i garganelli. L’impasto viene tagliato in quadretti che poi vengono arrotolati attorno ad una bacchetta di legno. Possono essere conditi con varie salse, ad esempio ai funghi, alla carne, al tartufo, ecc.

Soparnik

La soparnik è una torta salata farcita con le bietole, originaria della regione di Poljica, nella Dalmazia centrale.  È stata persino dichiarata patrimonio culturale del Paese e ogni anno si tiene un festival dedicato a questa specialità, quindi non potete lasciarvi sfuggire l’occasione di provarla.

Gregada

Tipico piatto della Dalmazia centrale, in particolare dell’isola di Hvar, è una zuppa di merluzzo cotto con vino bianco, prezzemolo, cipolle, aglio, capperi, acciughe e patate.

Punjene paprike

Tipico piatto di tutta l’area balcanica, si tratta di peperoni ripieni con riso, carne macinata di manzo o maiale, spezie e un po’ di salsa di pomodoro.  Molto popolari in estate vengono mangiati come aperitivo e serviti sia freddi che caldi e accompagnati spesso da una purea di patate.

Sarma

Anche i sarma sono tra i piatti più gettonati come antipasto, ma tipici dell’inverno: si tratta di involtini di foglie di cavolo verza che vengono farcite con un composto di carne macinata, riso, cipolla, erbe aromatiche e spezie. Il risultato è una sorta di fagottino che viene poi accompagnato da una salsa di yogurt e pomodori freschi.

Cobanac

Piatto tipico della parte orientale della Croazia, si tratta di uno spezzatino di carne molto saporito e speziato. Da questa specialità si nota l’influenza ungherese sulla cucina croata in quanto assomiglia molto al goulash. Prevede una lunga cottura ed è fatto con vari tipi di carne, ad esempio il maiale, manzo, agnello, ecc.

Kotlovina

Piatto popolare di Zagabria, consiste in vari tipi di carne, come maiale e pollo che vengono dapprima fritti con un mix di verdure, tra cui peperoni, patate e cipolle, e poi cotti lentamente sul fuoco solitamente all’aperto.

Ćevapčići

Un altro piatto molto amato e che troverete spesso anche come street food è il Ćevapčići. Si tratta di una specialità composta da salsicce di carne mista di manzo, maiale e agnello che viene speziata e poi cotta alla piastra o sulla griglia. Tradizionalmente si accompagnano a degli anelli di cipolla e una salsa piccante.

Kulen

Il kulen è un salame piccante tipico dell’entroterra, in particolare della regione Slavonia. La carne viene unita e aromatizzata con paprika, peperoncino e aglio, un mix che rende il salame molto saporito. Viene servito solitamente con del formaggio, verdure e sottaceti.

Dolci

Paprenjaci

Frutto di un’antica ricetta del 1500, i paprenjaci sono biscotti secchi tradizionali. La ricetta è molto semplice, a base di miele, noci, farina, burro e uova, ma l’ingrediente che dà il nome a questi dolcetti è il pepe nero, che assieme ad altre spezie rende i biscotti profumati e saporiti. Sono quasi un simbolo della gastronomia del paese, tanto che vengono offerti anche a bordo dei voli della compagnia di bandiera.

Rozata

Questo dolce tipico della regione di Dubrovnik è uno dei dessert croati più popolari ed è un budino molto simile alla nostra panna cotta. Il nome deriva dal liquore alla rosa che viene aggiunto per dare al dolce il suo inconfondibile aroma, anche se ne esistono diverse versioni con vaniglia e altri estratti.

Krostule

I krostule ricordano molto i nostri fiocchetti o chiacchere di Carnevale e sono un dolce tradizionale tipico delle regioni della costa, dall’Istria a Dubrovnik. Si tratta di rettangoli di pasta frolla che vengono attorcigliati a forma di fiocco e poi fritti e ricoperti con una spolverata di zucchero a velo. Un dolce delizioso e croccante che piace anche ai bambini.

Fritule

Le fritule sono frittelline tonde dolci fatte di pasta lievitata e uvetta. Vengono fritte e poi spolverate con dello zucchero.

Palacinke

Dolce di origine istriana, le palacinke sono una sorta di crepe che si ispirano ad un dolce ungherese. Una volta fatto l’impasto la crepe viene cotta e arrotolata, per poi essere farcita con cioccolato, panna o confettura di frutta.

Kremsnita

Un altro dolce molto apprezzato è questa torta originaria della città di Samobor e che ricorda il nostro millefoglie: è composta da due strati di pasta sfoglia che racchiudono un ripieno dolce di crema e panna. Esiste una variante tipica di Zagabria, in cui è prevista una guarnizione al cioccolato fondente.