Cosa vedere in Slovacchia

La Slovacchia offre una vasta gamma di attività per tutti i gusti: le sue cittadine romantiche e pittoresche sono ideali per una vacanza culturale e gastronomica, ma basta allontanarsi un po’ dalle città per scoprire parchi nazionali, villaggi rimasti fermi nel tempo, cime montuose, terme e grotte uniche al mondo.

Se vi trovate al vostro primo viaggio in Slovacchia e non avete idea di cosa vedere, eccovi qualche consiglio sui luoghi da non perdere.

Bratislava

Un viaggio in Slovacchia non può che cominciare dalla sua capitale, Bratislava, centro politico, culturale ed economico del paese. È una città dai tratti romantici e storici, con una vena multiculturale e bellissimi scorci sul Danubio.  Nel corso della storia è stata crocevia di diversi popoli e culture che hanno lasciato le loro tracce negli edifici del compatto centro storico.  Proprio qui troverete musei, chiese e palazzi barocchi che si affacciano su piazzette vivaci, ricche di bar, ristoranti dove assaggiare le specialità tipiche slovacche, pub e negozi di souvenir. Simbolo della capitale è il famoso Castello di Bratislava, che domina dalla cima di una collina offrendo un panorama che include tutta la città e il Danubio. Ma tra le attrazioni che incuriosiscono maggiormente i turisti ci sono le statue che costellano l’intera area del centro storico, alcune posizionate nei luoghi più improbabili: quella di un operaio che “sbuca” da un tombino o un fotografo che fa capolino da un piccolo vicolo sono solo alcuni esempi.  Parchi e giardini offrono un rifugio tranquillo al rumoroso centro città e in estate diventano protagonisti di vari festival e concerti.

Parco Nazionale dei Tatra

La catena dei Monti Tatra rappresenta la più alta catena dei Carpazi e si estende nella parte settentrionale del paese, vicino al confine con la Polonia. I monti Tatra occupano il cuore dell’ominimo parco nazionale, il più antico della Slovacchia, e la cima più alta è il Monte Gerlach, che raggiunge i 2665 metri. Il parco è da sempre una grande attrazione turistica del paese, per le tante attività sportive e di benessere che offre in ogni stagione: in inverno le stazioni sciistiche permettono di praticare sport sulla neve mentre in estate è possibile fare trekking sui sentieri, passeggiare in mountain bike e praticare alpinismo. Per chi predilige il relax ci sono le terme e in numerosi  laghi alpini dove prendere il sole o fare una passeggiata.  Tra i più conosciuti e pittoreschi c’è il lago Štrbské Pleso, attorno al quale si sviluppa l’omonimo villaggio, raggiungibile anche con una linea ferroviaria dedicata. Il parco è ricco di flora e fauna con numerose specie da osservare durante le passeggiate, e vanta bellissime cascate.

Parco Nazionale del Paradiso Slovacco (Slovensky Raj)

Nella parte orientale del paese, nella regione di Spis, si trova una delle meraviglie naturali più belle della Slovenia: il Parco Nazionale del Paradiso Polacco. Il paesaggio qui è variegato e si estende tra imponenti cime montuose, cascate, grotte, gole e canyon. I numerosi sentieri permettono di praticare trekking o passeggiare n mountain bike, ammirando il bellissimo panorama. Tra le maggiori attrazioni del parco c’è senza dubbio la grotta di ghiaccio di Dobsina, iscritta nel patrimonio naturale dell’UNESCO. Indossare abiti caldi è d’obbligo, in quanto all’interno della grotta le temperature scendono spesso attorno ai -3°C, ma ne vale la pena per ammirare un mondo sotterraneo suggestivo, fatto di incredibili formazioni di ghiaccio dalle sfumature blu turchese.

Grotta della Libertà Demänovská

La grotta della “Libertà” fa parte del complesso di grotte sotterraneo Demänovská situato nella Riserva nazionale della valle di Demanova, che si sviluppa sotto ai monti Bassi Tatra e di cui fa parte anche la Grotta di Ghiaccio. Le sue particolari formazioni e stalattiti dalle bellissime e variopinte sfumature che si riflettono su piccoli bacini d’acqua, la rendono una delle grotte più belle al mondo. Scoperta nel 1921 fu aperta al pubblico circa 3 anni dopo e oggi resta la grotta più visitata in Slovacchia. Il percorso nella sua versione più breve è di circa 1 km ma è disponibile anche un tour più lungo che però si svolge solo una volta al giorno.

Grotta delle Aragoniti di Ochtina

Le grotte sono tra i maggiori vanti della Slovecchia, proprio perché alcune di esse sono davvero uniche. È il caso Grotta delle Aragoniti di Ochtina, situata nel suggestivo paesaggio dei Monti metalliferi Slovacchi (Slovenske Rudohorie), tra le località di Jelsava e Stitnik. Si tratta infatti dell’unica grotta con aragoniti non solo della Slovacchia, ma di tutta l’Europa. Vi consiglio quindi se ne avete l’occasione, di visitarla considerando che si tratta di una delle 3 grotte di questo genere visitabili al mondo. Scoperta casualmente negli anni ’50, è stata aperta al pubblico quasi 20 anni dopo e ancora oggi richiama visitatori da tutto il mondo per il suo scenario particolare e molto diverso dalle solite grotte: qui non troverete le classiche stalattiti e stalagmiti, bensì le aragoniti, ovvero una formazione di colore bianco che deriva dalla cristallizzazione del carbonato di calcio e nella forma ricorda molto un ramoscello, mentre il colore la fa apparire come se fosse fatta di neve.  L’ambiente più bello della grotta è senza dubbio la Sala della Via Lattea, dove le aragoniti bianche riempiono il soffitto e risplendono illuminate dalla luce delle lampade, dando l’impressione di trovarsi sotto un cielo stellato.

Castello di Bojnice

Il Castello di Bojnice, risalente al Medioevo, è tra i più antichi del paese e si trova nell’omonima città, a quasi 200 km da Bratislava. L’aspetto odierno, però, risulta molto diverso da quello originario, in quanto la struttura fu modificata e ricostruita più volte, con stili diversi. L’ultimo rimodellamento fu eseguito tra la fine del 1800 e gli inizi del 1900 e ha donato al castello il suo attuale aspetto fiabesco e romantico. È spesso la cornice di numerosi festival e rivisitazioni medievali.  Nei pressi del castello si trovano inoltre altre attrazioni, come lo Zoo di Bojnice, il Museo della Preistoria e le Terme.

Aquapark Tatralandia

Perfetto per una giornata all’insegna del divertimento, Aquapark Tatralandia è il più grande parco acquatico in Slovacchia e uno dei più grandi in Europa. Dista circa 4 km  dalla città di Liptovský Mikuláš ed è indicato non solo per le famiglie: al suo interno offre infatti varie sezioni tematiche, con scivoli e piscine, animazione, una spiaggia di palme e un’area dedicata al benessere, con piscine termali all’aperto e al coperto e saune.  Situato in prossimità dei Monti Tatra, il parco è circondato da uno scenario suggestivo e aperto per quasi gran parte dell’anno.

Castello di Spis

Situato nella parte orientale della Slovacchia, nella regione di Spis, il Castello di Spis è tra i castelli fortificati più grandi in Europa. Difficile, quindi, non notarlo, anche grazie alla sua posizione privilegiata in cima ad una collina alta circa 600 metri. Costruito in epoca medievale, divenne la dimora di vari proprietari feudali e famiglie aristocratiche. Dopo un lungo periodo di abbandono fu ristrutturato e oggi è una delle principali attrazioni della Slovacchia; all’interno ospita un museo dove è possibile ripercorrere la storia della struttura. Tra gli ambienti che potete visitare ci sono anche le prigioni. Dal 1993 il castello di Spis è iscritto fa parte dei siti patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Castello di Orava

Il Castello di Orava sorge su massiccio roccioso che scende fino alle sponde del fiume Orava, dominando dall’alto il pittoresco villaggio Oravský Podzámok. La sua posizione suggestiva lo rende uno dei castelli più belli del paese. Costruito nel 1200, è strutturato in tre livelli, che sono stati aggiunti nel corso degli anni. La parte più elevata comprende la cittadella, il nucleo principale del castello.  Oggi all’interno del castello ha sede il Museo di Orava che include anche gli arredi stessi delle sale del castello, decorate con quadri, mobili d’epoca, arazzi e anche alcune documentazioni e reperti sulla storia del castello e sulla regione di Orava. Il suo aspetto un po’ austero e quasi stregato lo ha reso protagonista di una versione cinematografica di Dracula degli anni ’20.

Vlkolinec

Vlkolínec è un luogo unico che non dovete perdervi: si tratta di un pittoresco villaggio divenuto Patrimonio dell’Umanità UNESCO dagli anni ’90. Le sue origini risalgono al 1300 e ancora oggi si conserva praticamente intatto, permettendo ai visitatori di vedere da vicino come fossero i villaggi dell’epoca, la tipologia delle abitazioni, le tradizioni e usanze di un tempo. Oggi il villaggio è abitato da non più di 20 persone, ma è diventato una grande attrattiva turistica: potrete entrare all’interno delle case e ammirare ambienti, camere da letto e da pranzo arredate come in passato.  Tra gli edifici più caratteristici anche una chiesa con campanile in legno.

Centro storico di Kosice

Seconda città più grande della Slovacchia, Kosice è stata capitale europea della cultura nel 2013. Il suo centro storico presenta dimensioni compatte ma è ricco di gioielli architettonici tra cui la Cattedrale di Santa Elisabetta, una splendida chiesa gotica costruita nel 1300, e il Teatro Nazionale. Tra questi due edifici si inserisce una meravigliosa fontana danzante, che intrattiene i presenti con splendidi giochi d’acqua accompagnati da un sottofondo musicale. Parchi e giardini offrono un contesto rilassante per una passeggiata, mentre le bellissime opere di street art donano un tocco di colore e creatività.  Il viale principale, Hlavna street, è interamente pedonale e lungo di esso si alternano meravigliose case colorate, villette, caffetterie sempre affollate e negozi.