Minato Mirai 21

Minato Mirai 21 è una zona del centro di Yokohama il cui nome significa letteralmente “Porto del Futuro“. Il nome è stato scelto dalla gente, in risposta ad un appello: nello specifico, “Minato” significa “porto” e “Mirai” significa “futuro”, pertanto Minato Mirai è il “Porto del Futuro”, mentre il numero 21 rimanda al 21° secolo, nell’auspicio che Yokohama possa godere di un brillante futuro nel corso del 21 ° secolo.

Minato Mirai 21, spesso abbreviato in Minato Mirai o anche MM, iniziò a svilupparsi e ad assumere l’aspetto attuale negli anni ’80, progettato per collegare le due aree tradizionalmente importanti di Yokohama: il quartiere di Kannai e la zona intorno alla stazione di Yokohama.
Minato Minai è caratterizzato dalla presenza di molti grattacieli, tra cui l’edificio più alto di tutto il Giappone, la Landmark Tower, con i suoi 296 metri di altezza.
Minato Mirai 21 è diventata negli anni una delle destinazioni più ambite di Yokohama, grazie alla sua splendida posizione sul mare e alla presenza di centri commerciali, alberghi, un parco divertimenti, musei e altre attrazioni.

Lo skyline di Minato Mirai 21 si compone di importanti edifici, fra cui le Queen’s Towers, il Pan Pacific Hotel e il Pacifico Convention Center. Tuttavia, il simbolo indiscusso di questa zona è la ruota panoramica Cosmo World, che è stata per un certo periodo il più grande orologio del mondo.
Minato Mirai è la patria dell’intrattenimento, poiché ospita, tra le altre cose, il parco di divertimenti Cosmo World, che si estende lungo il litorale, accanto alle Queen’s Towers e che offre numerose attrazioni per grandi e bambini, tra cui le montagne russe. La sera il parco è illuminato e si aggiunge alle luci notturne della città.
Lo Sky Garden Observatory, situato nella Landmark Tower, è l’osservatorio più alto del paese: un ascensore conduce i visitatori ad un ponte di osservazione che offre una vista mozzafiato sulla città.
Per chi preferisce il relax dei centri benessere, Minato Mirai 21 dispone di numerose spa dove poter beneficiare delle acque termali della penisola di Izu, oltre a vari servizi di massaggio e agopuntura.

Shopping

Minato Mirai offre una vasta gamma di opportunità per lo shopping: con i suoi cinque piani, il Landmark Plaza ospita numerosi negozi e ristoranti e si affianca ad altri centri commerciali come ad esempio il World Porters Mall (sei piani, ciascuno dei quali dedicato ad un determinato tema, come cibo, moda, sport ecc.) e il Red Brick Warehouses (ben due edifici dedicati allo shopping e alla ristorazione).

Musei

Minato Mirai è anche sinonimo di cultura, grazie alla presenza di vari musei, tra cui la Pinacoteca Comunale e il Nippon Maru and Yokohama Port Museum: costruita a Kobe nel 1930, questa nave ospitò un tempo la scuola per i cadetti della marina mercantile giapponese e nel 1984 diventò un museo. Il Nippon Maru and Yokohama Port Museum è infatti ospitato all’interno di questo vecchio veliero ancorato permanentemente al porto e aperto al pubblico. Sempre per restare in tema, a poca distanza sorge inoltre il Yokohama Port Museum, un museo recentemente ristrutturato che dispone di una zona dedicata alla storia del porto.
Il Cup Noodles Museum ripercorre la storia dei celebri spaghetti orientali a preparazione istantanea, il tutto attraverso interessanti e divertenti mostre interattive; qui è inoltre possibile preparare il proprio ramen o assaggiare piatti di pasta provenienti da tutto il mondo.
Al Yokohama Museum of Art sono ospitate ben sette gallerie, tre delle quali dedicate alla visualizzazione di opere della collezione permanente, una dedicata alla fotografia e tre riservate alle mostre speciali.
Il Mitsubishi Minatomirai Industrial Museum è suddiviso in sei zone: spazio, oceano, trasporti, vita quotidiana, ambiente e ricerca tecnologica. Ogni zona si articola in un’esposizione di presente e futuro relativi ad ogni tematica, il tutto attraverso elementi interattivi.

Yokohama Museum of Art

Fondato nel 1989, questo museo è situato accanto alla Yokohama Landmark Tower , il terzo edificio più alto di tutto il Giappone.
Il museo ospita opere di artisti di fama mondiale tra cui Constantin Brancusi , Paul Cézanne, Salvador Dalí , Jimmy Ernst , René Magritte , Henri Matisse e Pablo Picasso. Numerose le opere dadaiste e surrealiste.
Il museo dispone anche di lavori di importanti artisti giapponesi artisti, molti dei quali attivi a Yokohama: Imamura Shiko , Kanzan Shimomura e Chizuko Yoshida, solo per citarne alcuni.

Pacifico Convention Center

Il Pacifico Convention Center, o Pacifico Yokohama, è un importante centro congressi che ospita eventi nazionali ed internazionali. Il centro è stato completato all’inizio degli anni ’90. La parola “Pacifico” deriva dal latino e significa appunto “tranquillità, pace”.
Nel 2001 il centro è stato designato per ospitare gli addetti stampa durante i mondiali di calcio del 2002.

Cosmo Clock 21

Cosmo Clock 21 è un’enorme ruota panoramica situata all’interno del parco Yokohama Cosmo World a Yokohama. Si tratta del più grande orologio al mondo e, al momento della sua inaugurazione, è stata inoltre la più alta ruota panoramica del mondo, fino a quando è stata superata dalla Tempozan Ferris Wheel di Osaka.
Costruito in occasione di un’esposizione internazionale tenutasi a Minato Mirai nel 1989, Cosmo Clock 21 è stato originariamente realizzato con un’ altezza di 107,5 metri. Nel 1997 la struttura è stata smantellata e trasferita su una base più alta che ne ha aumentato la sua altezza fino a portarla a 112,5 metri.
Cosmo Clock 21 dispone di 60 cabine, ciascuna delle quali in grado di trasportare fino a otto persone.

Landmark Tower

Costruita nel 1993, la Landmark Tower è l’edificio più alto della città, nonché il terzo più alto di tutto il Giappone, grazie ai suoi 296 m di altezza. Il grattacielo sorge a Minato Mirai, accanto al Museo d’Arte di Yokohama.
L’edificio ospita un albergo a cinque stelle, situato tra i piani 49 e 70, per un totale di 603 camere.Nei restanti piani vi sono per lo più uffici e negozi.
Al 69 ° piano si trova il famoso osservatorio Sky Garden, da cui si gode di una vista mozzafiato a 360 gradi sulla città e persino sul monte Fuji.
La Landmark Tower vanta inoltre i secondi ascensori più veloci al mondo, con una velocità di 12,5 m / s, tale da permettere di raggiungere il 69 ° piano in soli 40 secondi, un record battuto solo dagli ascensori di un edificio di Taipei. L’edificio è stato progettato dalla Hugh Stubbins and Associates.

Come arrivare

Treno

La stazione più comoda per accedere a Minato Mirai è l’omonima stazione sull’omonima linea, situata nel seminterrato di Queen Square. Minato Mirai Station dista solo due fermate dalla stazione di Yokohama.
Minato Mirai è inoltre facilmente raggiungibile dalla stazione di Sakuragicho sulla linea JR Negishi, a solo una fermata dalla stazione di Yokohama. Questa stazione è servita anche dalla linea metropolitana di Yokohama.

Bus

In alternativa, si può usufruire del bus Akaikutsu Loop, che collega la Stazione Sakuragicho con il Landmark Plaza, il Pacifico Convention Center, World Porters, Red Brick Warehouses.

Via mare

Minato Mirai è accessibile anche in barca, prendendo una delle cosiddette “Seabass“, che partono da Yokohama Bay Quarter e arrivano nei pressi del Pacifico Convention Center. Queste barche salpano circa ogni 15 minuti, ma solo la metà di loro si ferma a Minato Mirai, mentre le altre proseguono verso Yamashita Park.

Cenni storici e background

Verso la metà del 19 ° secolo, Yokohama non era che un piccolo villaggio sul mare, con una popolazione di sole 100 persone. Poco a poco la località iniziò a crescere da un punto di vista economico, fino a diventare un importante porto commerciale internazionale, nonché la seconda città più grande del Giappone, dopo Tokyo. Situata a breve distanza dalla capitale, Yokohama è oggi un polo di attrazione per i turisti non solo giapponesi ma da ogni angolo del mondo.
Yokohama sa offrire punti di interesse, come poche città sono in grado di fare: non solo musei, centri commerciali e strutture ricettive, ma anche dintorni di notevole bellezza, basti pensare al monte Fuji.
Minato Mirai 21 è un moderno quartiere in continua evoluzione, che sorge su un’area un tempo destinata a cantiere navale.
La realizzazione del quartiere fu originariamente proposta nel 1965 come uno dei sei piani di sviluppo principali di Yokohama dal sindaco di Yokohama, Ichio Asukata. Dopo varie valutazioni, i lavori veri e propri presero il via nel 1983. La zona ospitava un tempo i cantieri navali della Mitsubishi Heavy Industries di Yokohama. Grazie allo sviluppo di Minato Mirai 21, le aree di Kannai e della stazione di Yokohama furono così collegate, dando impulso all’economia locale.
Nel 1989 si è svolta una mostra organizzata per celebrare il 100 ° anniversario della nascita di Yokohama come città vera e propria, nonché il 130 ° anniversario dell’apertura del Porto di Yokohama. In seguito a tale evento, la zona ha acquistato ulteriore slancio, e vanta oggi numerosi grattacieli, alberghi, centri commerciali e luoghi per lo svago e l’intrattenimento, oltre a realtà culturali come musei e gallerie.

Caratteristiche

Il dinamismo dell’architettura contemporanea contribuisce non poco all’insolita bellezza della zona, che si può ammirare ad esempio da uno dei tanti alberghi di lusso concentrati proprio qui a Mirato Minai.
Centinaia di ristoranti soddisfano ogni giorno anche i palati più difficili, grazie a cucine orientali e non solo.
I parchi a tema offrono attrazioni per tutti i gusti, mentre chi predilige il relax potrà optare per una passeggiata in riva al mare o una sosta in uno dei tanti centri benessere.
Camminare per le vie di Minato Mirai permette inoltre di scoprire scorci intriganti del passato, soprattutto nel quartiere di Kannai, che si è sviluppato rapidamente a partire dalla seconda metà del 19 ° secolo, in seguito all’apertura del porto di Yokohama.
Minato Mirai è diventato il polo attrattivo di una città già di per se’ in rapida ascesa: soggiornare in un hotel di alta gamma, fare shopping in uno dei tanti centri commerciali, visitare musei, divertirsi in un parco a tema, fare un bagno termale contemplando il monte Fuji ecc. Tutto questo e molto altro, a Minato Mirai 21.

Yokohama Minato Mirai 21 Corporation

La Yokohama Minato Mirai 21 Corporation nasce concettualmente negli anni ’80, ma entra ufficialmente in azione nel 2009, in concomitanza con il 150° anniversario dell’apertura del porto di Yokohama: essa si prefigge di gestire l’area integrata per lo sviluppo di Minato Mirai 21, al fine di migliorarne le funzionalità, preservarne la qualità dell’ambiente urbano e coordinarne tutte le attività culturali e promozionali.
I lavori per la realizzazione dell’area Minato Mirai 21 iniziarono, come si è già visto, nel 1983, mentre l’anno successivo fu fondata la Yokohama Minato Mirai 21 Corporation, con la missione di gestire e coordinare tutte le attività commerciali e culturali di Minato Mirai 21.
Nel corso dei successivi 25 anni, la Corporation ha svolto con dovizia questo compito, rivestendo un ruolo fondamentale nello sviluppo di questa area. Nel 2009 si è pensato di rivederne l’assetto e di creare un nuovo organismo che fosse al passo con lo sviluppo sempre più accentuato del quartiere: la vecchia Corporation viene così sciolta e nasce l’attuale Yokohama Minato Mirai 21 Corporation.
La missione principale resta quella di contribuire a fare di Yokohama, e in particolare Minato Mirai 21, un luogo all’avanguardia e una realtà di richiamo internazionale.
Tra i vari obiettivi, la Corporation si pone anche quello di elaborare piani di sviluppo per il futuro, con un occhio all’impatto sull’ambiente.
Sviluppo urbanistico da un lato, promozione culturale dall’altro: Minato Mirai 21 vuole diventare anche e soprattutto una meta per il turismo locale ed internazionale, e proprio in questa ottica si muove la Yokohama Minato Mirai 21 Corporation, organizzando eventi e rassegne culturali e valorizzando l’attuale patrimonio storico e museale.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!