Guida acquisto fotocamera digitale

Spesso la gente mi chiede consigli per l’acquisto di una macchina fotografica, ed ognuno ha le più svariate esigenze.
In commercio ci sono almeno 500 diverse macchine fotografiche digitali ed ogni mese vengono lanciate decine e decine di nuovi modelli: non posso conoscerli tutti!

Seguo costantemente il lancio di nuovi modelli solo perché sugli oltre 200 blog e siti che seguo quotidianamente parlano sempre delle nuove fotocamere, in questo articolo voglio darvi alcune indicazioni sui vari tipi di fotocamere spiegandovi le differenze.

Molte persone infatti comprano una reflex digitale solo perché “fa figo” e non pensando che forse in certi casi una compatta sarebbe più indicata, così come c’è chi si compra una compatta pensando che sia sufficiente ma che invece dovrebbe puntare ad una reflex.

Quale marca

Riprendo l’argomento della scelta della marca all’interno delle pagine in cui parlo di reflex e di compatte. E’ importantissimo scegliere Nikon o Canon per quanto riguarda le reflex, in modo da poter riutilizzare gli obiettivi in futuro se si cambia modello della fotocamera. Per quanto riguarda le compatte invece questo problema non si pone e potete scegliere qualsiasi marca che vi piaccia, scegliendo magari tra le compatte consigliate.

Qual’è il budget?

Relativamente ai soldi che avete a disposizione per acquistare una fotocamera mi rifaccio al mio articolo su quale obiettivo comprare. In sintesi: se vi sembra che una fotocamera costi troppo significa che non fa per voi.

Ci sono fotocamere da 2500€, secondo me sono quasi regalate. Sì perché io con una fotocamera del genere riesco a trovarci lavori da migliaia di euro all’anno. Così come il fotoamatore pensionato che è ogni giorno in montagna a fotografare la natura può anche permettersi di spendere una media di 2000€ l’anno in attrezzatura fotografica (10 mila euro in 5 anni) che se ci pensate è meno di quello che i suoi coetanei spendono in un anno andando ogni giorno al bar con gli amici.

Dipende tutto dalle vostre tasche e soprattutto da cosa farete della fotocamera che state per acquistare. Se fate foto per ricordo e per metterle su Facebook o farci stampe 13×19 probabilmente vi basta una compatta da 150€, se invece volete qualcosa di più complesso magari per imparare a fotografare come si deve vi serve una reflex con un buon obiettivo, mentre se puntate a diventare fotografi professionisti bisogna fare per forza di cose un buon investimento iniziale e comprarsi un po’ di materiale di buona qualità.

Fotocamere reflex

Chiunque abbia la passione della fotografia e non ha una reflex sogna ardentemente di possederne una. Il “click” che si sente quando si scatta è affascinante e poter avere la foto immediatamente nel momento in cui si scatta è un piacere impagabile.

Per chi è adatta una reflex:

  • Per chi vuole impegnarsi: non basta infatti avere una reflex per fare belle foto. Se volete impegnarvi a studiare le varie funzioni facendo un sacco di prove divertendovi ma provando spesso un po’ di frustrazione, la reflex fa al caso vostro. Se invece volete una fotocamera per scattare ogni tanto è preferibile una compatta.
  • Per chi vuole diventare un fotografo professionista: se volete imparare a fotografare dovete avere gli strumenti giusti per farlo, e la reflex è la macchina giusta.
  • Per chi vuole imparare ad usare i programmi di fotoritocco

Per chi non è adatta:

  • Per chi vuole portarla in giro ogni giorno: le reflex sono ingombranti e impegnative da portare nella vita di tutti i giorni, soprattutto se si hanno vari obiettivi.

Vantaggi

La qualità dell’immagine è senza dubbio un aspetto fondamentale che spesso fa preferire una reflex rispetto ad una compatta. Ma è veramente necessaria un’eccellente qualità?

Le possibilità che dà una reflex sono pressoché infinite. Ci sono decine di obiettivi con i quali è possibile fare ogni tipo di fotografia, anche la più creativa.

Svantaggi

Il peso è un grande svantaggio delle reflex e dei vari obiettivi. Molte persone fanno foto per ricordare gite, viaggi, giornate e poco più. Al giorno d’oggi le fotocamere compatte hanno una qualità eccellente per stampe anche 50x75cm. Per molti quindi una reflex non è altro che un peso in più da portarsi in giro.

Quale reflex comprare? clicca qua. Leggi la guida completa!

Fotocamere compatte

In genere chi inizia a fotografare prende una compatta, ed è spesso la scelta giusta per chi ha poche pretese.

Le fotocamere compatte sono piccole e si possono portare sempre con sè. Non sono adatte per chi vuole diventare un fotografo, infatti oltre alle limitazioni dettate dall’obiettivo sulle compatte mancano spesso anche le più basilari funzioni come la priorità di diaframma ed in ogni caso è difficile o impossibile fare uno sfondo sfocato decente come si fa con le reflex. La creatività con le compatte è quindi molto limitata.

Vantaggi

Le compatte però hanno anche molti vantaggi. Il peso e le dimensioni sono sicuramente i vantaggi più evidenti ma spesso il peso è un fattore sottovalutato da molti che si avvicinano alla fotografia. In realtà utilizzare una fotocamera piccola e discreta dà innumerevoli vantaggi rispetto all’utilizzare una reflex, oltre al fatto che le compatte sono molto silenziose e quasi non si sente il rumore dell’otturatore quando si fa una foto.

Svantaggi

Non sono adatte per chi vuole diventare un fotografo, infatti oltre alle limitazioni dettate dall’obiettivo sulle compatte mancano spesso anche le più basilari funzioni come la priorità di diaframma ed in ogni caso è difficile o impossibile fare uno sfondo sfocato decente come si fa con le reflex. La creatività con le compatte è quindi molto limitata. Il rumore ad alti ISO poi è evidente e fare foto quando c’è poca luce può diventare impossibile.

Mirrorless

Anche se sono disponibili già da qualche anno si può considerarle una novità nel mercato della fotografia.

Sono decisamente

Vantaggi

Le mirrorless sono piccole, compatte e discrete. Hanno un’ottima qualità e la creatività non è sacrificata dato che è possibile utilizzare vari obiettivi. Tra l’altro grazie a speciali adattatori si possono usare anche obiettivi di marche diverse, anche se spesso non tutte le funzioni sono disponibili (A volte mancano i dati Exif nelle foto, spesso mancano invece l’autofocus è inutilizzabile). Come le reflex scattano subito appena si preme il pulsante.

Svantaggi

La qualità delle foto è inferiore alla qualità che hanno le reflex, ma questo ovviamente dipende dalle macchine che si prendono in considerazione.

Vi è poi una notevole incompatibilità con vari obiettivi per reflex e il costo non è proprio alla portata di tutti.

Bridge

Come ho scritto anche nell’articolo sulle bridge consigliate, questo tipo di fotocamere hanno la qualità delle compatte, sono limitate per quanto riguarda la creatività, ed hanno il peso delle reflex.

Sconsiglio le bridge.

Cosa considerare in una fotocamera

Prezzo e modello precedente

Prima di comprare osserva la storia dei modelli precedenti della fotocamera che stai per comprare. Se è uscito un modello ogni anno per 5 anni consecutivi e il precedente modello è uscito 1 anno e 2 mesi fa, è molto probabile che a breve uscirà il nuovo modello. E’ probabile che il nuovo modello sarà molto più costoso di quello attuale e non avrà molte funzioni in più, però la sua uscita abbatterà notevolmente il prezzo del modello precedente. Aspettando qualche settimana potresti quindi risparmiare qualche centinaio di Euro.

Peso e ingombro

Come ho già detto il peso e l’ingombro sono fattori molto importanti nella scelta di una fotocamera. Ovviamente bisogna considerare anche cosa si farà con la fotocamera: se fotografate volatili ci vorrà per forza di cose una buona macchina con autofocus veloce e un pesante teleobiettivo. Se invece fate semplici foto ricordo evitate di acquistare una macchina troppo grande.

Zoom

Quando parlo di zoom ovviamente mi riferisco solo alle compatte e alle bridge, non alle reflex e alle mirrorless che hanno obiettivi intercambiabili.

Uno zoom esagerato non è fondamentale, uno zoom 4x è più che sufficiente. Per vari motivi non guardare proprio lo “zoom digitale” ma osserva solo quant’è lo zoom ottico.

Grandangolo

Anche per questo mi riferisco solo alle compatte e alle bridge. La possibilità di utilizzare un grandangolare è spesso sottovalutata da molte persone convinte che solo lo zoom sia importante. In realtà però la possibilità di utilizzare il grandangolo è fondamentale in situazioni in cui lo spazio sia limitato, come ad esempio in ambienti chiusi, oppure si vuole fotografare un panorama.

Megapixel

Dei Megapixel bisogna fregarsene. Leggete l’articolo “il mito dei Megapixel” e capirete molte cose.

Settaggi

Utilizzare sempre e solo la modalità automatica non è una grande idea. La priorità di diaframma (spesso indicata come AV) è fondamentale in molte situazioni, per questo è bene verificare che sia presente, anche se spesso sulle compatte non c’è.

Prova prima di comprare

Vi svelo un trucco per provare a fondo tutto quello che desiderate. Molti prima di comprare online o dal vivo vanno in un negozio di fotografia con la propria scheda di memoria e chiedono di fare alcuni scatti con la fotocamera per vedere come va, come se in quei 5 minuti si possa riuscire a capire cosa c’è di buono o no in quella macchina.

Il segreto è quello di acquistare online da un sito italiano qualsiasi, provare la fotocamera per alcuni giorni e poi se non vi piace rispeditela esercitando il diritto di recesso. Ho provato un sacco di materiale in questo modo. E’ l’unico modo che si ha per poter provare a fondo qualcosa. In fondo, come credete che facciano certi siti a fare l’unboxing e mostrare le recensioni di migliaia di prodotti? Vi ho svelato il mistero!

Se vuoi imparare a fotografare dai un'occhiata ai Manuali di fotografia che consiglio.