Dove dormire a Matera

Conosciuta in tutto il mondo per i famosi “sassi”, Matera è una meta sempre più popolare. Se state pensando anche voi ad un viaggio in questa città, è bene che scegliate con attenzione la zona migliore dove dormire per sfruttare al meglio la vacanza. Il luogo migliore in cui alloggiare a Matera è in centro, proprio nella zona dei Sassi, nonostante sia la più costosa. In questo modo, infatti, potrete immergervi appieno nell’atmosfera suggestiva di questo paesaggio fatto di stretti vicoli e case costruite nella roccia.

Il centro è costituito però da tre zone distinte: la Civita è la parte più antica della città ed è circondata da due quartieri, chiamati Sasso Caveoso e Sasso Barisano. Esistono poi tanti altri quartieri residenziali all’esterno del centro, ma l’emozione che proverete qui sarà davvero magica specialmente alla sera.

Vediamo nel dettaglio le tre zone del centro per scegliere quella più adatta alle vostre vacanze. 

Civita

Civita rappresenta il nucleo più antico di Matera e domina sulla città con la sua posizione sopraelevata. Un tempo era racchiusa tra le mura che la rendevano una sorta di fortezza e all’esterno si trovavano le abitazioni dei quartieri oggi conosciuti come i Sassi. Qui si concentrano alcune delle attrazioni principali di Matera e gran parte dei suoi gioielli architettonici, tra cui la Cattedrale e numerosi palazzi e chiese. Alcuni edifici ospitano oggi musei dedicati alla storia della città, tra cui il noto Museo Archeologico che espone una vasta collezione di reperti ritrovati nella zona.

Da sempre la Civita è il centro della vita sociale ed economica della città e oggi oltre ad essere la zona più turistica resta il luogo di ritrovo dei residenti, che qui vengono a prendere un caffè nei bar affacciati sulle piazze, respirando l’atmosfera magica di questo luogo. È il quartiere più costoso in cui alloggiare ma sarete nel cuore della città, a pochi passi dalle maggiori attrazioni. 

Vi consiglio questi:

Rione Sasso Caveoso

Si estende a sud della Civita ed è, come suggerisce il nome, un quartiere quasi interamente scavato nella roccia. Offre un paesaggio caratteristico e suggestivo, con le abitazioni ricavate dalla roccia che sono rimaste perlopiù identiche a com’erano in origine.

Alloggiare qui è di certo suggestivo, in particolare se si trova una sistemazione accanto a Piazza S. Pietro Caveoso, dove sorge l’omonima chiesa, da cui si gode uno splendido panorama sulla città e sulla schiera di case e grotte. Molte di queste antiche abitazioni oggi sono state trasformate in cantine per la produzione di deliziosi vini locali. Tra le attrazioni principali di quest’area c’è la Casa-Grotta, un’abitazione tradizionale nella grotta, con mobili e decorazioni d’epoca, divenuta un museo che permette ai visitatori di scoprire abitudini delle famiglie che un tempo abitavano queste case. Sasso Caveoso è una zona molto turistica e che risulta piuttosto animata in estate, quando prende vita grazie al via vai di turisti e ai vari eventi e concerti che si svolgono nella piazza principale. 

Vi consiglio questi:

Il Sasso Barisano

Il Sasso Barisano invece si estende a nord ovest della Civita e presenta sempre numerose abitazioni scavate nella roccia, ma anche costruzioni più moderne in quanto è stata la prima zona ad essere soggetta a restauro. Questo lo rende un po’ meno pittoresco, ma al tempo stesso è più ricco di servizi. Rispetto a Civita e a Sasso Caveoso, infatti,  Sasso Barisano ospita un numero maggiore di strutture alberghiere e ristoranti. In questa zona troverete anche diverse attrattive turistiche come la Chiesa di San Pietro Barisano e altre chiese molto antiche che sfoggiano stili diversi. Tra le chiese più visitate c’è quella di S. Agostino, dalla cui balconata si può ammirare  uno degli scorci più suggestivi dei Sassi. Altre attrattive interessanti sono una riproduzione in miniatura dei Sassi e alcuni musei tra cui il Museo della civiltà contadina.