Dove dormire a Firenze

Se avete poco tempo per visitare Firenze, il centro storico della città è la soluzione migliore, ma la stessa area centrale della città si suddivide a sua volta in tante piccole zone, ciascuna delle quali conserva atmosfere uniche, musei e attrazioni interessanti. Date le dimensioni raccolte del centro storico è facile visitarlo a piedi e qualunque zona scegliate non sarete mai troppo distanti dai luoghi di maggior interesse turistico come il Duomo, gli Uffizi e Ponte Vecchio. Naturalmente la scelta del quartiere è influenzata anche dal budget a disposizione: le aree più centrali sono quelle più costose, sia in termini di alloggi che di ristoranti e bar.

Una considerazione da fare riguarda il modo in cui raggiungerete Firenze: la stazione ferroviaria si trova a pochi passi dal centro, che è interamente area pedonale quindi se arrivate in auto è consigliabile scegliere un hotel con parcheggio fuori dal centro storico.

Se avete deciso di trascorrere un weekend a Firenze, eccovi una guida sui migliori quartieri della città.

Basilica di Santa Maria del Fiore (Duomo)

Tutta l’area che circonda il Duomo è la zona più centrale di Firenze e la sua parte più antica. Qui sarete a pochi passi da tutto, dalle gallerie dell’arte degli Uffizi, dal fiume Arno con il suo pittoresco Ponte Vecchio e dall’Accademia che ospita il David di Michelangelo. Il dedalo di piccoli vicoli medievali si apre improvvisamente svelando piazze sontuose e vivaci, come Piazza delle Signoria, situata poco a sud di questa zona, dove si affacciano palazzi rinascimentali, accoglienti caffetterie e ristoranti dove fare una sosta tra una visita e l’altra.  Lo stesso Duomo, con la spettacolare cupola del Brunelleschi, è una delle immagini più famose di Firenze; accanto alla cattedrale si trova il campanile di Giotto, la torre su cui potete salire per godervi una splendida vista della città.  Tutt’intorno ci sono botteghe artigianali e negozietti dove acquistare souvenir, prodotti gastronomici locali e vini, ma anche tantissimi hotel. Qui si concentra infatti gran parte delle strutture ricettive della città, che spaziano da piccoli B&B e pensioncine a hotel di lusso, spesso collocati in edifici storici abbelliti da affreschi. Naturalmente questa è una delle zone più costose in cui alloggiare, ma se avete pochi giorni da trascorrere in città è la soluzione più comoda, considerando anche che la stazione si trova a pochi minuti di cammino.

Santa Maria Novella

La zona che circonda la Basilica di Santa Maria Novella si trova ad ovest del centro storico e si può a sua volta suddividere in due aree: quella che circonda la stazione di Santa Maria Novella, una zona meno bella e abbastanza trafficata e quella invece compresa tra la basilica e l’Arno dove invece si ritrova la stessa atmosfera del centro storico. Alloggiare accanto alla stazione potrebbe essere comodo per chi ha pochi giorni e per chi vuole risparmiare proprio perché l’area offre il maggior numero di strutture low cost, in particolare lungo Via Faenza, ma tenete presente che alloggiando qui vi perderete un po’ tutta l’atmosfera storica e suggestiva di Firenze. In ogni caso sarete comunque vicini al centro e alle sue attrazioni: di fronte alla  Basilica di Santa Maria Novella si trova l’omonima piazza, una delle più belle e vivaci di Firenze, con le sue aiuole fiorite che ne occupano il centro, i piccoli bar ai lati dove fare un aperitivo e una serie di hotel eleganti e piuttosto costosi. Dalla piazza si accede con una breve passeggiata al centro, con il cui Duomo, ma durante il tragitto potete fermarvi a visitare le splendide gallerie d’arte moderna della zona, come il Museo Marino Marini e Palazzo Strozzi.

Piazza della Signoria (Uffizi e Ponte Vecchio)

A pochi passi a nord del fiume Arno si trova la maestosa Piazza della Signoria, con i suoi palazzi rinascimentali e la torre del museo del Bargello, che svetta sulla piazza, accanto alla splendida fontana del Nettuno e alla Loggia dei Lanzi, una galleria di sculture a cielo aperto. Piazza della Signoria è sempre affollata, soprattutto in alta stagione, poiché qui vicino si trovano due delle principali attrazioni turistiche della città: la Galleria degli Uffizi con la sua raccolta di tesori artistici e la bellissima terrazza panoramica e Ponte Vecchio, dove passeggiare tra piccole botteghe di orafi e godersi la romantica vista sul fiume e sulla città.  Nei piccoli vicoli che circondano Piazza Signoria trovate anche i luoghi cari a Dante Alighieri e la casa dove il celebre scrittore è cresciuto, divenuta oggi un museo. Se siete appassionati di arte e cultura e volete incentrare la vostra vacanza sulla visita di musei e gallerie d’arte questa è la zona più adatta, a patto di fare i conti con prezzi alti e un’atmosfera sempre un po’ caotica. Anche gli appassionati di shopping non resteranno delusi dalla variegata offerta di negozietti e boutique eleganti e per i più modaioli c’è anche il Museo di Gucci.

Santa Croce

A est del centro storico si trova uno dei quartieri più autentici del centro: Santa Croce. Prende il nome dalla Basilica di Santa Croce, che con il suo profilo gotico svetta sulla piazza omonima. Se volete alloggiare vicino al centro, ma al tempo stesso mescolarvi tra la gente del posto e immergervi nelle atmosfere più popolari e vere di Firenze, questa zona è perfetta. Trovate sistemazioni di ogni tipo, dalle piccole pensioncine e B&B agli hotel di classe, che offrono camere a prezzi leggermente più bassi in un contesto rilassato e più silenzioso rispetto agli altri quartieri centrali. Gli appassionati di buona cucina e gastronomia troveranno modo di deliziare il proprio palato grazie alla presenza di tanti piccoli ristorantini ricavati nelle cantine dei palazzi (le tipiche “buche”) e il Mercato di Sant’Ambrogio, il più antico della città, che dal 1800 permette di assaporare le deliziose specialità toscane.  Piazza de’ Ciompi e Via de’ Benci sono i luoghi ideali per trascorrere la serata, dall’aperitivo al dopocena, per la vasta offerta di bar, ristoranti, discoteche, enoteche e pub.

San Lorenzo

Situato a nord-est del centro, tra la stazione dei treni e il Duomo, questo quartiere è dominato dall’antica Basilica di San Lorenzo, la cui storia si lega indissolubilmente con quella della famiglia dei Medici.  San Lorenzo è una zone più frizzanti e colorate di Firenze, grazie soprattutto alla presenza del Mercato Centrale, un mercato coperto dove acquistare tante prelibatezze gastronomiche toscane, e del mercatino che si svolge quasi tutti i giorni nell’area della Piazza San Lorenzo, con numerose bancarelle dove acquistare souvenir, abbigliamento, accessori, ecc. Nella zona trovate tanti hotel a prezzi contenuti e ristoranti dai sapori autentici e più economici rispetto al centro. Gli amanti dell’arte possono raggiungere a piedi la Galleria dell’Accademia, che ospita al suo interno il celebre David di Michelangelo.

Oltrarno, San Niccolò e San Frediano

Attraversando Ponte Vecchio si arriva nei quartieri a sud del fiume Arno, un’area che spesso viene trascurata dai turisti ma che invece ha tanto da offrire. Qui sarete comunque a pochi passi dal centro con le sue piazze, i musei e i ristoranti, e potrete soggiornare circondati dalle piccole botteghe artigiane dove ancora oggi si tramandano le antiche arti e tradizioni, negozietti di antiquariato e alcune delle attrazioni più belle e suggestive di Firenze che evocano il passato aristocratico di questa zona, come Palazzo Pitti, il Giardino di Boboli e Piazzale Michelangelo, da cui ammirare tutta la città.  Piazza Santo Spirito, nell’Oltrarno, e il quartiere di San Niccolò sono perfetti per i giovani e per chi vuole divertirsi alla sera: qui troverete un’ottima scelta di pub ristoranti e discoteche.  San Frediano, invece, è una zona più tranquilla e residenziale che sta via via diventando più chic e trendy. L’offerta di sistemazioni non è molto ampia, ma di certo troverete prezzi più vantaggiosi.