Cosa vedere a Firenze

Firenze è considerata la capitale mondiale a livello storico e culturale: il capoluogo toscano è la culla della lingua italiana e racchiude numerosi gioielli architettonici antichi e capolavori dell’arte.  L’ampia e variegata offerta di attività e cose da vedere rende a volte difficile fare una selezione ristretta, specialmente quando non si conosce bene la città o se si ha a disposizione un tempo limitato. Per facilitarvi a costruire il vostro itinerario, ho selezionato per voi le principali cose da vedere a Firenze.

Duomo

A pochi passi dalla stazione ferroviaria di Santa Maria Novella sorge la cattedrale di Firenze, famosa in tutto il mondo per la sua straordinaria bellezza. Dal 1400  il Duomo occupa uno spazio importante nel cuore della città, inserendosi tra edifici medievali con la sua enorme cupola progettata da Brunelleschi. La sua facciata in marmo bianco e verde cattura l’attenzione per il suo stile e i suoi dettagli elaborati, ma è all’interno che resterete senza fiato: vi consiglio di salire i 463 gradini che conducono alla cupola di Brunelleschi per ammirare non solo i dettagli architettonici di questo edificio ma anche gli splendidi affreschi di Giorgio Vasari, tra cui il sensazionale Giudizio Universale, che decora la cupola: un capolavoro che ha reso il Duomo famoso in tutto il mondo.  Dalla cupola potrete inoltre godere di una vista mozzafiato sulla città.

Campanile di Giotto

Un altro luogo da cui ammirare la città dall’alto è il Campanile di Giotto, situato proprio accanto al Duomo ma separato dalla cattedrale. È un altro simbolo della città, e il suo profilo gotico svetta verso il cielo sfoggiando bellissimi dettagli esterni che richiamano alla facciata della Cattedrale, con il marmo bianco che si alterna a decorazioni di colore verde e rosa, e una serie di bellissime statue scolpite nelle pareti esterne. Il capolavoro di Giotto risale al 1300 e, oltre ad ammirarlo dall’esterno, potete accedervi per salire gli oltre 400 scalini che conducono in cima: una fatica che sarà ripagata dalla vista straordinaria di Firenze.

Battistero di San Giovanni

In Piazza Duomo, proprio dinanzi alla Cattedrale, noterete un altro edificio che riprende gli stessi colori e decori del Duomo e del Campanile di Giotto: si tratta del Battistero di San Giovanni, uno degli edifici più antichi della città, particolarmente apprezzato per i suoi dettagli architettonici e i decori. All’esterno, soffermatevi ad ammirare i tre maestosi portoni in bronzo, su cui sono scolpite varie scene religiose, mentre una volta entrati resterete affascinati dagli affreschi dorati bizantini che ricoprono i soffitti.

Basilica di Santa Croce

La facciata della Basilica di Santa Croce riprende quella del Duomo ed infatti questa chiesa fu costruita nello stesso periodo. Si affaccia su Piazza Santa Croce, nel centro della città, e vi consiglio di visitarla all’interno in quanto è arricchita da bellissimi affreschi di Giotto e ospita le tombe di alcuni degli artisti e intellettuali toscani più famosi, tra cui Michelangelo, Machiavelli e Galileo.

Ponte Vecchio

Decisamente il ponte più famoso di Firenze: attraversa le acque del fiume Arno, regalando scorci romantici in particolare nelle ore del tramonto, dall’unico spazio aperto sul fiume che si trova a circa metà del ponte. Ponte Vecchio, infatti, non è un ponte “tradizionale” in quanto è per gran parte coperto su ambo i lati da negozietti di souvenir, oggetti artigianali e gioielli. Ma oltre a contemplare il fiume e la città dal ponte, vi consiglio di passeggiare sul Lungarno per ammirare il ponte da lontano e scattare bellissime fotografie. Dal ponte potrete scorgere anche il famoso Corridoio Vasariano, un percorso sopraelevato che collega gli Uffizi con Palazzo Pitti, passando proprio sopra Ponte Vecchio.

Galleria degli Uffizi

Accanto a Piazza della Signoria e a pochi passi dall’Arno si trova il museo più visitato di Firenze e uno dei più famosi al mondo: gli Uffizi. Per visitarlo tutto servirebbe un’intera giornata e la prenotazione è vivamente consigliata per saltare la fila all’ingresso. Del resto gli Uffizi ospitano alcune delle opere d’arte più importanti al mondo, con una grande collezione di capolavori del Rinascimento firmati da artisti quali Botticelli, Raffaello e Leonardo da Vinci. Anche l’edificio stesso è una meraviglia, con un cortile interno arricchito da colonne e statue e una splendida terrazza dove sorseggiare un caffè e ammirare la città.

Palazzo Pitti e Giardino di Boboli

Attraversate Ponte Vecchio per raggiungere la sponda sud dell’Arno e qui, dopo pochi passi, si può intravedere il meraviglioso Palazzo Pitti, splendido esempio di architettura rinascimentale risalente al 1400. Antica dimora di dinastie reali e di alcune potenti famiglie di Firenze, tra cui i Medici, Palazzo Pitti oggi ospita un complesso museale con diverse gallerie in cui sono esposti capolavori di Caravaggio, Tiziano, Raffaello e tanti altri. Le opere sono esposte in ambienti eleganti e ricchi di decori e affreschi; tra le sale più famose c’è la Sala di Giove, dove è esposta la celebre opera “La Velata” di Raffaello. Palazzo Pitti è incorniciato dai meravigliosi Giardini di Boboli, nati proprio come giardino privato del palazzo. Oggi offrono un bellissimo e variegato contesto naturale in cui concedersi una passeggiata rilassante tra prati fioriti, laghetti, fontane e persino un obelisco!

Galleria dell’Accademia

In prossimità di Piazza del Duomo e della Basilica di San Lorenzo, si trova la Galleria dell’Accademia, uno dei musei più grandi e importanti di Firenze: le sue sale espongono alcuni dei capolavori più famosi del Rinascimento, tra cui la celebre scultura del David di Michelangelo. Una copia della statua è esposta accanto all’entrata di Palazzo Vecchio.

Questa non è l’unica opera di Michelangelo che potrete ammirare nella Galleria dell’Accademia, dove è allestita una mostra di sculture e lavori realizzati dal celebre artista; a questa collezione si aggiungono opere di altri artisti fiorentini e stranieri risalenti al periodo tra il 1300 e il 1400. Interessante è anche la sezione dedicata alla musica, dove potrete passare in rassegna alcuni tra i più antichi strumenti musicali.

Casa-Museo di Dante

Tra i cittadini di Firenze più conosciuti e apprezzati in tutto il mondo c’è sicuramente Dante, autore della Divina Commedia. Se siete appassionati o curiosi di conoscere meglio la vita e le opere del Sommo Poeta vi consiglio di visitare la Casa-Museo di Dante, situata nel cuore di Firenze, non distante da Piazza della Repubblica. Il percorso di visita si sviluppa su tre piani in cui, attraverso documenti, bozze e oggetti personali, si raccontano la vita e le opere di Dante.

Piazza della Repubblica

È una delle piazze principali di Firenze e le sue origini risalgono all’epoca dell’Impero Romano. Tutt’intorno è circondata da grandi palazzi ottocenteschi che nascondono sotto i porticati caffè e negozi. Al centro è dominata dalla Colonna dell’Abbondanza, che indica il punto in cui ai tempi dei romani si trovava l’antico foro.  L’aspetto della piazza non è propriamente quello originario, in quanto nel tempo è stata ammodernata e alcuni vecchi edifici e strutture non ci sono più, ma potete vedere com’era la piazza grazie ad alcuni dipinti conservati nel museo Firenze Com’Era. Dalla piazza partono alcune delle vie dello shopping più rinomate di Firenze, come Via Roma, Via degli Strozzi e Via del Corso, dove si alternano boutique di marche prestigiose e catene internazionali.

Palazzo Vecchio

Affacciato su Piazza della Signoria, Palazzo Vecchio rappresenta da sempre l’edificio amministrativo e politico più importante di Firenze. Nato per ospitare il Consiglio della Repubblica di Firenze, fu concepito sul finire del 1200 come se fosse una fortezza, sormontata dalla Torre di Arnolfo, alta 95 metri e uno dei simboli inconfondibili della città. Palazzo Vecchio è divenuto negli anni la sede del Comune di Firenze, per poi essere convertito in un interessantissimo museo, dove ripercorrere la storia della città e visitare sale maestose: l’ambiente più sontuoso è il Salone dei Cinquecento, decorato con opere di Michelangelo e Leonardo da Vinci.

Piazza della Signoria e Loggia dei Lanzi

Ad una breve passeggiata da Piazza del Duomo, Piazza della Signoria è probabilmente la piazza principale e quella più famosa di Firenze. Merito di tanta popolarità sono i palazzi eleganti che vi si affacciano e le opere d’arte che la arricchiscono rendendola quasi un museo a cielo aperto. Su di essa domina Palazzo Vecchio, antico municipio della città e oggi sede di un importante museo, accanto al quale si può ammirare la bellissima Fontana del Nettuno. La Loggia dei Lanzi ospita originali e copie di alcune note sculture del Rinascimento, tra cui il famoso Perseo di Cellini e il Ratto delle Sabine del Giambologna. Accanto alla Loggia dei Lanzi è stata collocata anche una copia del David di Michelangelo.

Piazzale Michelangelo

Un ottimo punto per fare fotografie e ammirare tutta Firenze dall’alto è Piazzale Michelangelo. Si trova sulla sponda sud del fiume Arno, sul lato opposto del centro storico, e si posiziona su una collina, nei pressi di Palazzo Pitti. Su un lato della piazza troverete alcune bancarelle di souvenir, ma la vera attrazione qui è il panorama che spazia su tutta Firenze. Sotto Piazzale Michelangelo si trova anche l’incantevole Giardino delle Rose, un piccolo spazio verde che nella bella stagione si riempie di colori e profumi.

Mercato Centrale (di San Lorenzo)

Il posto giusto per assaporare alcune specialità toscane e acquistare prodotti tipici è il famoso Mercato di San Lorenzo. Si trova nell’omonimo quartiere ed è aperto tutti i giorni, con una sezione esterna e una al coperto. Troverete davvero di tutto: souvenir, abbigliamento, accessori, ceramiche, e tanto altro, ma la parte più consistente è quella dedicata al cibo.  Due interi piani ospitano bancarelle di pesce, carne, frutta e verdura, prodotti gastronomici locali come olio d’oliva, salumi e formaggi, vini, ecc. Una sezione è riservata ai punti di ristoro dove fermarsi a mangiare per pranzo o per un aperitivo.