Dove dormire a Edimburgo

Edimburgo è una città relativamente piccola, ma è comunque ricca di quartieri molto diversi tra loro, alcuni costellati di edifici storici, altri di pub e locali notturni, altri ancora simili a dei villaggi rimasti ancorati nel passato. Molti turisti scelgono di alloggiare nel centro storico della città, per essere vicini a tutte le attrazioni e i musei, ma allontanandosi un po’ dalle zone turistiche si scoprono realtà autentiche e pittoresche, più vicine alla cultura locale. In qualunque zona decidiate di alloggiare non avrete difficoltà a spostarvi, grazie all’ottima rete di autobus, che rappresentano il mezzo principale per muoversi in città.

Sulla scelta della zona influisce anche il budget: alcuni quartieri esclusivi offrono per lo più strutture di lusso ma se volete risparmiare trovate anche varie guesthouse e B&B.

In questa guida sui migliori quartieri di Edimburgo, troverete spunti e idee per scegliere il quartiere più adatto alla vostra vacanza in Scozia.

Old Town

Con le sue stradine medievali e i palazzi antichi, l’affascinante centro storico di Edimburgo racchiude il passato della città e alloggiare qui è come fare un tuffo indietro nel tempo, immergendosi nelle atmosfere di un’epoca antica. Tra i piccoli vicoli acciottolati e le piazzette vivaci si trovano alcune delle maggiori attrazioni della città, tra cui la maestosa St Giles’ Cathedral, e i principali parchi di Edimburgo: Holyrood, Princes Street Gardens e Meadows sono tre bellissime aree verdi che circondano il centro e durante la bella stagione invitano turisti e residenti a passeggiare e rilassarsi al sole, godendosi un picnic all’aperto. A sorvegliare sul centro storico c’è l’attrazione principale della città: il Castello di Edinburgo, che dall’alto della vicina collina offre viste mozzafiato. L’arteria principale di Old Town è Royal Mile, che parte dal Castello di Edimburgo e termina all’Holyrood Palace; questo viale prende il nome proprio dalle residenze reali che ospita lungo il suo percorso, accanto a musei, negozi, bar, ristorantini e attrazioni di vario genere tra cui il Royal Museum of Scotland e il centro di arte e cultura scozzese Storytelling Centre. Si tratta del viale più turistico della città. Cowgate Street è invece il cuore pulsante della movida notturna: qui, tra negozi vintage e ristoranti, trovate club e pub di ogni tipo frequentatissimi dal giovane popolo di studenti universitari che abita la zona.

È una zona sempre molto vivace e alloggiando qui avrete la comodità di essere vicini alle maggiori attrazioni di Edimburgo. In quanto a sistemazioni troverete un’ampia scelta, con ostelli di qualità e dal design originale, catene internazionali e hotel di lusso.

New Town

Non lasciatevi ingannare dal nome: nonostante questa parte della città sia nata solo inseguito a Old Town, le sue strade tranquille ricreano l’incanto di un’epoca passata.  È come se il tempo qui si fosse fermato e passeggiando nel suo reticolato di viali e piazze si scorgono bellissimi palazzi georgiani del ‘700. New Town si trova a nord del centro storico e da qui potrete visitare la città comodamente a piedi.  Princes Street è la strada principale di New Town ed è anche il più famoso viale dello shopping di Edimburgo, dove si affacciano boutique dei marchi più prestigiosi e tanti negozi di stilisti locali.

New Town è anche una delle zone più esclusive e costose di Edimburgo: i viali pullulano di hotel di lusso, alcuni dei quali ospitati all’interno di edifici storici, ed eleganti appartamenti convertiti in B&B e case vacanza. Come Old Town, anche New Town ha un’atmosfera piuttosto frizzante sia di giorno che alla sera:  George Street è il centro della spumeggiante vita notturna, con una buona offerta di locali e pub che riflettono il contesto circostante, con i loro ambienti chic e i prezzi un po’ più alti rispetto al resto della città.  I viali più residenziali sono invece molto tranquilli e ricchi di verde, perfetti per le famiglie e per chi predilige la tranquillità. Ad est di New Town si trova Broughton, un quartiere dalle atmosfere giovani e bohémien che ospita pub, bar e discoteche frequentati dalla comunità LGBT.

West End e Haymarket

L’area che si trova ad ovest del centro assomiglia molto a New Town, con i suoi palazzi sontuosi, molti dei quali sono oggi teatri, musei, cinema e istituzioni culturali. Oltre al “Theater District”, in questa zona si trova la stazione di Haymarket, uno snodo importante del traffico ferroviario da cui partono treni per altre città scozzesi, e, a pochi passi, lo stadio di rugby Murrayfield, dove si tengono i principali incontri sportivi.

Tutta l’area è tranquilla ed elegante, ricca di verde e meno turistica rispetto al centro; vanta alcuni dei migliori (e più costosi) hotel della città, molti dei quali si rivolgono ad una clientela business, data la vicinanza al polo fieristico e centro dei congressi di Edimburgo. Gli intrattenimenti serali si rivolgono principalmente alle famiglie, con cinema multisala, centri commerciali e piste da bowling, ma a sud di West End c’è anche la zona di Tollcross, il quartiere a luci rosse della città.

Alloggiando a West End non sarete mai troppo lontani dal centro storico, mentre Princes Street si raggiunge in appena 15-10 minuti a piedi.

Stockbridge

Situato a nord-ovest di New Town, Stockbridge è particolarmente consigliata a chi cerca una soluzione più economica e autentica. È un angolo della città che, seppur ricco di fascino tutto da scoprire, viene spesso snobbato dai turisti, ma preserva i suoi tratti tipicamente scozzesi che lo rende quasi un villaggio a sé stante. Passeggiando tra i suoi silenziosi viali alberati e lungo le sponde del Water of Leith si respira un clima di tranquillità e si assiste a scene di vita quotidiana, passando accanto a piccoli negozietti e botteghe a conduzione familiare o curiosando tra le bancarelle del mercatino artigianale della domenica. Nonostante sembri lontano anni luce dal centro, in realtà New Town si raggiunge con una breve passeggiata di 10 minuti; a pochi passi si trovano anche i Royal Botanic Gardens. A parte ottimi ristoranti e qualche pub, la vita notturna non offre tanti intrattenimenti e questo lo rende un quartiere ideale per le famiglie e per chi è in cerca di un contesto rilassato. Gli alloggi della zona sono per lo più piccoli hotel, B&B e appartamenti economici.

Leith

Se in passato Leith era un piccolo villaggio di pescatori, oggi il porto di Edimburgo è divenuto noto anche tra i turisti per la sua atmosfera frizzante, la passeggiata che si snoda accanto all’acqua offrendo bellissime viste e l’ampia offerta di bar e ristoranti che servono specialità a base di pesce fresco. Si trova solo ad un paio di km a nord di Princes Street e con un breve viaggio in auto di 15 minuti circa si raggiunge il centro storico.

Gli hotel di questa zona sono molto più economici rispetto al centro e si trovano tante soluzioni semplici e low cost adatte ai giovani, come guesthouse e piccole strutture.