Cosa vedere a San Francisco

Situata sulla punta di una penisola tra la baia di San Francisco e la costa del Pacifico, San Francisco è una città compatta di ripide colline ondulate, architettura vittoriana, tram vintage e splendide viste. Popolare tappa di un tour in California, la città offre tante cose da fare e da vedere: eccovi una panoramica delle principali attrazioni turistiche di San Francisco.

Golden Gate Bridge

Il pittoresco Golden Gate Bridge a San Francisco.
Il pittoresco Golden Gate Bridge a San Francisco.
Il Golden Gate Bridge è un ponte sospeso che attraversa il Golden Gate, lo stretto tra San Francisco e la Contea di Marin a nord. Ci sono voluti 4 anni per costruire il ponte che venne completato nel 1937: al momento dell’inaugurazione era il ponte sospeso più lungo del mondo. Oggi è diventato un simbolo conosciuto a livello internazionale di San Francisco e della California, con il suo caratteristico colore rosso, scelto appositamente scelto per rendere il ponte più facilmente visibile attraverso la fitta nebbia che spesso lo avvolge. È perfetto per una passeggiata a piedi o in bicicletta.

Fisherman’s Wharf e Pier 39

Una delle attrazioni turistiche più popolari di San Francisco e persino degli Stati Uniti è il Fisherman’s Wharf. Per oltre un secolo il suo lungomare storico è stato il punto di riferimento per i pescatori di San Francisco, da cui prende il nome, ed è ancora famoso per avere alcuni dei migliori ristoranti di pesce della città. Altre attrazioni turistiche del molo includono musei, negozi di souvenir, edifici storici, punti panoramici sulla baia e i famosi leoni marini che si rilassano al sole al molo Pier 39.

Penitenziario di Alcatraz

Spesso definita la “Roccia”, la piccola isola di Alcatraz ha svolto varie funzioni in passato: è stata faro, fortificazione militare e carcere di massima sicurezza federale. Nelle sue celle ha ospitato alcuni dei criminali più famosi dell’epoca, tra cui Al Capone e Machine Gun Kelly. Circondato dall’acqua gelata della baia di San Francisco, Alcatraz è stata sempre ritenuta una prigione da cui evadere era impossibile, sebbene ci siano stati tentativi di successo. Oggi l’isola è una popolare attrazione turistica di San Francisco e un sito storico.

Lombard Street

Situata tra Hyde e Leavenworth Street, Lombard Street è famosa per essere la “strada più tortuosa del mondo” sebbene non sia né la strada più tortuosa di San Francisco né la più ripida. Un isolato di Lombard Street contiene infatti otto tornanti ed è stata progettata in questo modo per ridurre il pendio ripido della collina. Il limite di velocità in questa sezione è di soli 8 km / h.

Chinatown

Fondata nel 1840, la Chinatown di San Francisco è considerata la più antica e una delle più grandi e famose di tutte le Chinatown al di fuori dell’Asia. Molti cinesi che si stabilirono qui erano commercianti o lavoratori immigrati impegnati nella costruzione della ferrovia o come minatori durante la corsa all’oro. La sezione turistica di Chinatown è principalmente lungo Grant Avenue, da Bush a Broadway.

Golden Gate Park

Giardino giapponese al Golden Gate Park di San Francisco.
Giardino giapponese al Golden Gate Park di San Francisco.
Un tempo area di dune di sabbia, Golden Gate Park è un grande parco urbano con mulini a vento, musei, laghi e giostre per bimbi tra le sue numerose attrazioni. È di circa il 20% più grande del Central Park di New York, quindi è consigliabile noleggiare una bicicletta per visitarlo al meglio. Una popolare attrazione turistica è il giardino giapponese con bellissime piante, stagni, ponti e strutture in stile giapponese, tra cui una casa da tè.

Financial District e Union Square

Chiamato “il Wall Street della West Coast“, il distretto finanziario di San Francisco ha molte cose da offrire sia ai turisti che ai residenti. Cuore del quartiere è la piazza Union Square che pullula di ristoranti e negozi, hotel eleganti, caffè, gallerie d’arte e ha una vita notturna molto attiva. Durante i mesi invernali, sentirete lo spirito della stagione prendere vita sulla pista di pattinaggio sul ghiaccio. 

Non passerà inosservato il grattacielo Transamerica Pyramid, un altro simbolo di San Francisco. Secondo il suo architetto William L. Pereira, la piramide è la forma ideale per i grattacieli, offrendo il vantaggio di lasciare più aria e luce nelle strade sottostanti. Con i suoi 260 metri è ancora l’edificio più alto nello skyline di San Francisco.

Ferry Building Marketplace

Situato sempre nel Financial District, il Ferry Building è un bellissimo edificio blu contraddistinto da un’immensa torre dell’orologio. La particolarità è che in questo storico terminal di traghetti c’è una vasta sezione gastronomica, con ristoranti che variano dalla cucina messicana alle specialità di mare. Offre inoltre una splendida vista del bellissimo Bay Bridge ed è un ottimo posto per fare foto, pranzare e rilassarsi.

Coit Tower

La Coit Tower svetta in cima alla collina Telegraph Hill dal 1933. Nella parte superiore della torre c’è un osservatorio che offre una meravigliosa vista a 360 gradi della città e della baia circostante. La torre prende il nome dalla ricca benefattrice Lillie Hitchcock Coit, la quale donò una notevole somma di denaro alla città: la torre fu costruita per onorarla.

Tram di San Francisco

I famosissimi e colorati tram di San Francisco corrono su tre linee nelle ripide strade della metropoli tra Market Street e Fisherman’s Wharf. Offrono un divertente tour turistico, tanto da essere diventati una vera e propria attrazione della città, amata anche dai residenti che li usano abitualmente.

Walt Disney Family Museum

Il Walt Disney Family Museum è un must per tutti i fan dei film Disney. Qui potete conoscere la vita di Walt Disney attraverso una collezione di oggetti personali che lo hanno ispirato.

Potete inoltre dare un’occhiata ad alcuni dei primi disegni, nonché una riproduzione in miniatura di Disneyland, e tutti i premi vinti dalla Disney nel corso degli anni.

Alamo Square e le “Painted Ladies”

Alamo Square è un quartiere residenziale e un parco che è meglio conosciuto per la famosa fila di case vittoriane chiamate “Painted Ladies” che si alternano lungo Steiner Street. È un’immagine ritratta in molte cartoline di San Francisco ed è di certo un ottimo soggetto per le vostre fotografie.

Palazzo delle Belle Arti

L’unica struttura rimasta dalla Fiera mondiale del 1915, il Palazzo delle Belle Arti fu realizzato per ospitare opere d’arte. Il suo profilo in stile romano si colloca in perfetta armonia nel contesto che lo circonda: un lago abitato da cigni eleganti e prati verdi che creano lo scenario ideale per rilassarsi e fare un picnic. Oggi ospita una varietà di spettacoli, eventi musicali e culturali.

Silicon Valley

Per i più “nerd” e appassionati di tecnologia non c’è niente di meglio che un tour nella Silicon Valley, il luogo che incarna l’animo tecnologico e informatico di San Francisco. Qui si concentrano le sedi delle aziende più importanti del settore, come Google, Apple e Facebook e potete esplorare la zona con una passeggiata a piedi o in bicicletta oppure prenotare un tour guidato da San Francisco. Ci sono anche musei tecnologici, negozi e ristoranti stellati.

Mission District

Mission District prende il nome dal complesso religioso Mission Dolores, risalente al 1776, e sebbene sia tra i quartieri più antichi di San Francisco è un quartiere vivace e colorato, in continua evoluzione. Ha profonde radici latinoamericane, con tantissimi ristoranti e locali notturni che propongono perlopiù cucina messicana ma non solo. Mission District vanta anche la più grande concentrazione di murales in città che lo rendono perfetto per una passeggiata a caccia di opere di street art.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).