Cosa vedere a Riga

La capitale della Lettonia ha un’atmosfera moderna e vivace, che traspare nella sua vita notturna travolgente, nei ristoranti alla moda e nella fiorente scena artistica.

Riga ha una storia avvincente da scoprire ed è una città che ha vissuto sotto il dominio svedese, polacco, russo, sovietico e nazista, arricchendosi di influenze e stili architettonici diversi. Il centro storico della città, Vecrīga, è un sito patrimonio mondiale dell’UNESCO con strade labirintiche, chiese medievali e storiche sedi delle corporazioni. In questa guida scopriamo Riga attraverso una panoramica delle migliori cose da vedere nella capitale lettone.

Vecrīga

Il centro storico di Riga si estende sulla riva destra del fiume Daugava ed è designato patrimonio mondiale dell’UNESCO. In questo labirinto di strade acciottolate e piazze si trovano le case e le chiese più antiche di Riga, nonché ristoranti, locali notturni, gallerie d’arte e musei. Non perdetevi il vicolo di Rozena iela, una strada così stretta che potrete toccare entrambi i lati degli edifici mentre camminate, mentre su Skārņu iela c’è un mercato di arti e artigianato dove acquistare bellissimi souvenir.

Piazza del Municipio

Passeggiando nella Piazza del Municipio di Riga e guardandosi attorno, è incredibile pensare che gli edifici e i monumenti di questo luogo siano stati costruiti solo nel dopoguerra, dopo che tutta la piazza era stata distrutta dai bombardamenti.

Al centro si trova la statua di Roland, nipote di Carlo Magno e un leader militare apprezzato per la sua saggezza, e una targa commemorativa nel luogo in cui circa 500 anni fu installato quello che si ritiene sia il primo albero di Natale addobbato al mondo. Tuttavia a dominare la piazza, accanto al Municipio e ad altri edifici, c’è la Casa delle Teste Nere, di origine medievale: è una delle principali attrattive della città e un tempo era la sede delle corporazioni cittadine.

La Casa delle Teste Nere

La Casa delle Teste Nere fu costruita per la prima volta per un’associazione di mercanti e artigiani nel 1330. Questo edificio in mattoni riccamente decorato era un punto nevralgico per gli affari e il commercio a Riga durante l’epoca medievale e sebbene fu distrutto durante un bombardamento tedesco nel 1941, è stato successivamente ricostruito e completato nel 1999. Potete visitarlo all’interno per saperne di più sulla storia e sulle caratteristiche dell’edificio. Le volte nel seminterrato sono originali e vi consiglio di non perderle, così come la stupenda Sala delle Celebrazioni e la collezione di argenteria che sono assolutamente da vedere.

Albert Street

Albert Street è considerata la gemma dell’Art Nouveau di Riga, poiché è piena di splendidi edifici storici in stile Art Nouveau. L’area fu eretta in un breve periodo di tempo, dal 1901 al 1908, e ciascuna delle ville è un unico e inimitabile vanto architettonico di quell’epoca. Otto edifici sono ora riconosciuti come monumenti architettonici di importanza nazionale. Il nome è un omaggio al vescovo cattolico Alberto di Riga, che secondo la leggenda, fondò la città di Riga. Sul viale è stato inaugurato nel 2009 il Museo Art Nouveau di Riga, dove troverete maggiori informazioni su questo stile architettonico.

I Tre Fratelli

Ai civici 17, 19 e 21 del viale Mazā Pils Iela si trova il più antico complesso di case di Riga, risalente al 1400: è stato soprannominato “I tre fratelli” per via della somiglianza tra le tre abitazioni. La facciata più antica è la n. 17, che ha un mix di gotico e rinascimentale e un arco a punta sulla porta. Dipinto di giallo tenue, l’edificio al civico 19 risale alla metà del 1600 e fonde il Rinascimento con un design olandese; al suo interno ospita il Museo di architettura lettone. Infine la sottile dimora barocca al civico 21 risale alla fine del 1600.

Monumento alla libertà

A est di Vecrīga questo solenne monumento alto 42 metri commemora ricorda i soldati uccisi mentre combattevano le forze sovietiche durante la guerra di indipendenza lettone (1918-20). La statua è costruita in granito rosso e travertino e dominato da una scultura in rame della Libertà che regge tre stelle dorate simboleggianti le tre regioni della Lettonia. Alla base troverete numerose sculture e rilievi che evocano eroi nazionali ed elementi della storia e della cultura lettone.

Central Market

Incluso nel patrimonio mondiale dell’UNESCO di Riga, il mercato centrale di Riga è uno dei mercati più grandi e più visitati dell’Europa orientale. L’edificio è già di per sé una meraviglia che risale alla seconda metà degli anni ’20 ed è composto da 5 vecchi hangar militari trasformati in padiglioni gastronomici: ciascuno è specializzato in un particolare tipo di prodotto, con carne, pesce, latticini e verdure. Il quinto edificio è dedicato alla ristorazione, con stand e piccoli ristorantini che propongono specialità locali pronte da mangiare. Il mercato si trova lungo le sponde del fiume Daugava, appena a sud di Vecrīga.

Cattedrale di Riga

Simbolo di Riga, la Cattedrale della città è la principale chiesa protestante della città. L’edificio è stato modificato molte volte da quando è stato costruito per la prima volta sulla riva destra del fiume Daugava all’inizio del 1200. Come tutte le chiese di Vecrīga, anche la cattedrale ha la figura di un gallo d’oro in cima alla sua guglia. Non perdetevi il delizioso chiostro romanico della cattedrale, una delle parti più antiche dell’edificio, e l’organo a canne all’interno.

Chiesa di San Pietro

La torre di 123 metri di questa chiesa luterana è parte integrante del paesaggio urbano di Riga. Si trova nel centro storico e le sue origini risalgono al 1200, ma fu soggetta ad ampliamenti e restauri che le hanno donato un meraviglioso mix di stili architettonici, dal romanico al barocco.

La torre oggi dispone di un ascensore che permette di raggiungere la seconda galleria ad un’altezza di 72 metri per un panorama splendido di Riga.

Opera Nazionale Lettone

L’Opera Nazionale Lettone è un teatro neoclassico inaugurato nel 1923 ed è la principale sede del balletto e dell’opera di Riga, con oltre 200 spettacoli e diversi concerti sinfonici e di musica da camera in ogni stagione. Gli interni splendenti furono prodotti dallo studio architettonico di August Volz, che progettò anche la statua di Roland e le sculture allegoriche sulla facciata della Casa delle Teste Nere. Se non riuscite ad assistere ad uno spettacolo, prendete parte ad una visita guidata per ammirare le sontuose sale interne.

Casa del Gatto

Un edificio da vedere dall’esterno mentre passeggiate nel centro storico, la Casa del Gatto è una dimora in stile Liberty di ispirazione medievale che si affaccia su via Meistaru. Fu progettata per un ricco mercante lettone e prende il nome dalla statua in rame di un gatto che sormonta la punta del tetto. La storia narra che il proprietario fece posizionare il gatto con le spalle rivolte verso la sede della Camera di Commercio di Riga dopo un rifiuto alla richiesta di diventare membro della Camera.

Vērmanes Garden

Di fronte all’edificio principale dell’Università della Lettonia si trova il Vērmanes Garden, il secondo più antico parco pubblico di Riga. Prende il nome da Anna Gertrud Vērmane, una vedova prussiana che nel 1810 contribuì donando terreni e fondi per il parco: oggi uno dei pochi monumenti solenni nel parco è un obelisco in suo onore, accompagnato da un’elegante fontana che rappresenta le quattro stagioni. Il parco ha giardini fioriti e alberi esotici, aree giochi per i più piccoli, caffè e un palcoscenico all’aperto per spettacoli di musica e danza in estate.

Castello di Riga

Il castello di Riga si erge sulla riva destra del fiume Daugava da oltre 700 anni. Nel corso dei secoli ha visto gravi distruzioni, numerosi sovrani e guerre. Oggi ospita la residenza del presidente della Lettonia.

Miera Iela

Miera Iela, o “Strada della Pace“, è il cuore del fiorente quartiere hipster di Riga che regala ai viaggiatori una pausa dal trambusto del centro città. Questa strada colorata è fiancheggiata da piccoli caffè e negozi affascinanti, dove è possibile trascorrere un tranquillo pomeriggio a caccia di tesori locali, con una pausa qua e là per fare uno spuntino con prelibatezze lettoni. 

Art Museum Riga Bourse

Il museo d’arte Riga Bourse ospita la più grande collezione di arte straniera negli Stati baltici, che fu iniziata dai membri del consiglio di Riga, sindaci e commercianti nel 1800. Il Museo si trova nell’ex sede della Borsa di Riga che è un monumento architettonico di importanza nazionale, costruito dal 1852 al 1855 ispirandosi ai palazzi rinascimentali veneziani.

Panorama Riga Observation Deck

Questo edificio alto 107 metri è considerato il primo grattacielo della Lettonia e ha segnato un cambiamento importante nel paesaggio urbano di Riga negli anni ’50.

Ci sono un totale di 23 piani, occupati principalmente dall’Accademia delle scienze lettone e varie compagnie, ma è presente anche un osservatorio al 17° piano che offre una magnifica vista sulla città e sul fiume.

 

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).