Cosa vedere in Marocco

Un viaggio in Marocco è un’avventura per i sensi: immergersi tra i colori e i profumi dei suq e ammirare gli spettacolari paesaggi del Nord Africa, con il deserto alle porte, la catena montuosa dell’Atlante e le spiagge dorate. In questa ex colonia francese avrete inoltre l’opportunità di scoprire l’affascinante fusione delle culture araba e berbera, fatte di usanze e tradizioni antichissime. Scoprite i posti migliori da visitare in questo paese attraverso la mia selezione di principali attrazioni turistiche del Marocco.

Marrakech

Un tempo città imperiale del paese, Marrakech viene talvolta definita la “Città Rossa” per via dei suoi edifici in arenaria. Oggi è un importante centro economico del paese, nonché una delle destinazioni turistiche più popolari dell’Africa con i suoi splendidi edifici antichi e i cortili di aranci e ulivi. Il modo migliore per apprezzare il suo fascino è passeggiare attraverso la medina, la Città Vecchia, il cui cuore pulsante è la grande piazza Djemma el-fna dove si riuniscono venditori ambulanti, musicisti tradizionali e incantatori di serpenti. Altri luoghi da non perdere sono il Jardin Majorelle, un giardino botanico dove sorseggiare un tè alla menta in una tradizionale casa da tè.

Fes

Fes, antica capitale del Marocco, e ora è la terza città più grande del paese. Sede dell’Università di Al-Karaouine, la più antica università del mondo, Fes ha una storia di oltre 1.000 anni. Il cuore storico della città è la medina di Fes el Bali, un labirinto profondo e misterioso di viuzze e scale che serpeggiano tra le tradizionali case con cortili decorati di mosaici, suq e negozi dove acquistare prodotti e artigianato locale.

Un’altra grande attrazione di questo luogo sono gli eleganti viali di Ville Nouvelle, dove i francesi avevano creato ampie strade ombreggiate da palme con fontane rinfrescanti accanto a lussuosi hotel e cafè dal sapore parigino.

Rabat

Rabat, situata sulla costa marocchina, è la capitale del paese e una delle principali destinazioni turistiche del paese. La città comprende una parte più moderna, dove è piacevole passeggiare tra ampi viali e caffè all’aperto, tuttavia la zona della medina, la città vecchia, è senza dubbio quella più ricca di fascino con le sue mura fortificate e i suq che vendono tappeti, spezie e molti altri prodotti locali. Da non perdere è il quartiere di Kasbah des Oudaias che si trova su una scogliera con vista sull’oceano; è una tranquilla area residenziale, con stradine di case bianche e blu decorate da vasi di fiori colorati e un’atmosfera ferma nel tempo difficile da eguagliare.

Essaouira

Situata sulla costa atlantica del Marocco, Essaouira è un porto naturale e una delle destinazioni balneari più famose della nazione. I colorati pescherecci che galleggiano sull’acqua, le maestose mura fortificate lungo la costa e le tortuose stradine della medina rendono Essaouira un luogo emozionante da scoprire. Le case imbiancate con persiane blu cobalto offrono uno scenario scenografico per una vacanza al mare in cui rilassarsi e praticare sport in acqua, tra cui il kitesurf e il windsurf. Caffè e ottimi ristoranti che servono specialità a base di pesce completano l’offerta.

Merzouga

Merzouga è un piccolo villaggio nel sud-est del Marocco, non troppo lontano dal confine con l’Algeria. È una popolare meta turistica in quanto principale porta di accesso alle dune di Erg Chebbi, che arrivano fino a 150 metri di altezza. Chi cerca un’esperienza unica può prendere parte a un tour in cammello attraverso le dune dorate-rossastre per poi concludere con una cena in un campo berbero sotto un meraviglioso cielo stellato.

Meknes

Meknes è una delle quattro città imperiali del Marocco. Fu capitale del paese sotto il regno del Sultano Moulay Ismail, al quale si deve la fama e la bellezza della città. Fu proprio il sultano a trasformare Meknes in una città dal fascino spagnolo-moresco, circondata da alte mura e grandi porte. Un esempio dell’antico splendore di Meknes è la gigantesca porta Bab al-Mansour, considerata la porta più grande e meglio conservata del Marocco. Simbolo della città e punto di accesso al labirinto di vicoli della medina, è ricca di straordinarie decorazioni che catturano lo sguardo di ogni turista.

Chefchaouen

Tra le splendide montagne della regione di Rif, Chefchaouen, soprannominata la “città blu”, è uno splendido intreccio di edifici in varie sfumature di blu che la rendono incredibilmente fotogenica. Situata nel nord-ovest del Marocco, vicino a Tangeri, non ha molte attrazioni da vedere, eccetto il suo paesaggio, perciò la visita qui consiste semplicemente nel vagare per i vicoli della medina ammirandone l’architettura colorata. È una città tranquilla e accogliente e un ottimo posto per ricaricare le energie e allontanarsi per un po’ dalle località più affollate. Chefchaouen è inoltre una delle principali destinazioni del Marocco per le escursioni e il trekking. 

Casablanca

Città portuale affacciata sull’Oceano Atlantico, Casablanca ha un aspetto più moderno, con straordinari edifici che fondono il design francese-coloniale con il tradizionale stile arabo. Il luogo di maggior interesse è la Moschea Hassan II, un simbolo non solo della città, ma anche del Marocco stesso. Si tratta di un edificio abbastanza moderno, completato nel 1993, che sorprende per i dettagli e le ricchissime decorazioni di mosaici e piastrelle che ricoprono ogni centimetro della struttura: per il progetto sono stati impiegati oltre 10.000 artigiani.

Volubilis

Volubilis è un sito archeologico molto famoso che racchiude rovine di epoca romana. È una meta apprezzata dagli amanti di storia per la serie di notevoli mosaici in ottime condizioni, resti di colonne e templi e numerosi reperti che dicono molto sul passato del Marocco. La posizione in cima ad una collina, con il sito che domina sulla campagna circostante, aggiunge quell’atmosfera romantica e nostalgica di un impero sgretolatosi nel tempo. Potete facilmente visitare Volubilis come gita di un giorno da Meknes o Fes. 

Agadir

Nonostante il terremoto del 1960 abbia distrutto vari siti del suo patrimonio storico, Agadir è rinata e oggi è una fiorente città di villeggiatura con un bellissimo lungomare e un’atmosfera rilassata, motivo per cui la città è meta prediletta da coppie e viaggiatori adulti per una vacanza romantica e tranquilla. La principale attrattiva di questa città portuale è senza dubbio la sua spiaggia di sabbia fine, ma non mancano altre cose da fare: passeggiate nella medina per fare acquisti nei suq e ammirare la Grande Moschea della città, raggiungete la kasbah, ciò che rimane dell’antica città fortificata, e visitate i piccoli villaggi nelle vicinanze.

Ait Ben Haddou

Questa kasbah (città fortificata) dorata sembra sorgere dal nulla, avvolta da un arido scenario di incredibile bellezza che ha fatto da set a numerosi film hollywoodiani. Si trova nell’entroterra del paese, lungo la rotta tra il deserto del Sahara e l’attuale città di Marrakech ed è un posto da favola in cui immergersi passeggiando nelle stradine tortuose che si diramano tra le torrette e le antiche dimore in pietra.

Dades Valley

Gli escursionisti e gli amanti della natura in generale non dovrebbero perdersi un viaggio nei paesaggi aspri della valle del Dades, dominata dalle pareti rocciose di canyon e gole altissime. Con le cime innevate dell’Alto Atlante in lontananza, è un luogo perfetto per riposare i sensi affaticati dal trambusto e dalla folla delle città marocchine. Ci sono varie opzioni di passeggiate per tutti i livelli, piccoli villaggi tradizionali e opportunità di avvistamento di uccelli e altri animali.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).