Cosa vedere in Estonia

Situata nel Nord Europa, l’Estonia è una gemma spesso sottovalutata. Oltre ad essere facilmente raggiungibile dall’Italia, infatti, l’Estonia è ricca di meraviglie: vanta città medievali, coste panoramiche e una storia affascinante. Di conseguenza, offre tantissime cose da vedere per tutti i viaggiatori, sebbene molti visitatori si limitino alla capitale Tallinn: ci sono castelli, parchi nazionali e luoghi di interesse culturale. Se avete tempo e volete conoscere meglio il paese, eccovi una selezione dei migliori luoghi da vedere in Estonia.

Tallinn

Iniziamo dal posto più popolare da visitare in Estonia, ovvero Tallinn, la capitale e il fulcro della cultura e dell’architettura medievale. Il cuore della città si chiama Toompea, una collina che conserva un’atmosfera storica grazie alle strade di ciottoli e agli edifici del XV secolo. L’area è incredibilmente ben conservata e accessibile a piedi. Dalla cima di Toompea potete ammirare gran parte della Città Vecchia, dove si concentrano alcune delle attrazioni principali: i vivaci negozi di Viru Street, il Municipio e la maestosa Cattedrale Alexander Nevsky costruita nel 1800.

Parnu

Dove il fiume Parnu incontra il Golfo di Riga, troverete la città costiera di Parnu. Parnu è conosciuta come la capitale estiva del paese, perché è la meta preferita degli estoni per le vacanze estive. Il motivo principale per visitare a Parnu è la sua spiaggia, che vanta sabbia bianca e fine e splendide dune; il lungomare corre accanto alla spiaggia, creando il contesto giusto per passeggiare nell’atmosfera rilassata tipica delle città di mare. Anche dopo che il sole tramonta, l’illuminazione consente di passeggiare e godersi il paesaggio costiero alla sera. Se capitate in una giornata di pioggia, unitevi alla gente del posto al Vee Park, un famoso parco acquatico al coperto.

Tartu

La città di Tartu è considerata il centro intellettuale del paese, grazie all’imponente e rinomata Università di Tartu. A rendere ulteriormente interessante Tartu è il fatto che sia la città più antica della nazione: il suo meraviglioso centro storico è fiancheggiato da edifici del 1700 dal design classico, molti dei quali sono stati convertiti e destinati a svariati usi innovativi. Una delle attrazioni più particolari di Tartu è però il “quartiere della zuppa”. Nel quartiere della zuppa, ogni strada prende il nome dagli ingredienti delle zuppe come patate, fagioli e piselli. Vecchie case di legno fiancheggiano queste strade, che si trovano proprio accanto al fiume Emajõgi.

Parco nazionale di Soomaa

Il Parco Nazionale di Soomaa è una destinazione affascinante, le cui origini risalgono a migliaia di anni fa. Il Parco Nazionale di Soomaa è tagliato da bellissimi fiumi e per questo il modo migliore per esplorarlo è a bordo di un kayak. Noleggiate il kayak o partecipate a un tour guidato tra i fiumi del parco e, mentre remate, sarete in grado di avvistare cervi, alci, cinghiali, castori, aquile reali e altri animali. I tour in kayak sono particolarmente popolari in primavera, periodo in cui i livelli delle acque aumentano sostanzialmente e viaggiare lungo i fiumi è talvolta l’unico modo per spostarsi agevolmente.

Viljandi

Nell’Estonia meridionale si trova la pittoresca cittadina di Viljandi: la città ha un lungo passato di quasi 2.600 anni che le ha lasciato in eredità molta architettura storica. Tra le attrazioni principali ci sono le rovine del XVI secolo del Castello di Viljandi. Tuttavia un altro buon motivo per visitare Viljandi è l’annuale festival di musica folk, che si tiene ogni luglio: è il più grande festival di musica in tutto il paese e in questa occasione la città attira fino a 20.000 visitatori.

Castello di Rakvere

Nell’Estonia settentrionale sorge Rakvere, una città nata oltre mille anni fa. La più grande attrazione della città è il Castello di Rakvere, che fu costruito nel 1500 e oggi è diventato una specie di parco a tema medievale in cui si vedono visitatori e personale in costumi d’epoca che vagano tra i vari ambienti della fortezza. Tante sono le esperienze uniche che potete vivere: potete guardare i cavalieri lucidare la loro armatura, vedere un laboratorio di alchimisti e visitare l’antica cantina. Nella taverna del castello, Shenkenberg Tavern, potete persino cenare con piatti classici medievali.

Hiiumaa

Quando pensiamo all’Estonia, difficilmente ci immaginiamo che possa avere delle splendide isole, ma Hiiumaa è proprio un’isola, o meglio una delle numerose isole al largo della costa, nel Mar Baltico. Per raggiungere Hiiumaa, potete prendere un aereo da Tallinn o un traghetto da più città costiere sulla terraferma. Amata da surfisti, marinai ed escursionisti, Hiiumaa è il luogo ideale da visitare per chi cerca pace e tranquillità. L’isola vanta anche molti fari di interesse storico, tra cui il faro di Tahkuna, risalente al 1800, il più alto del paese, e il faro di Kõpu, molto più antico: risalente al 1400, Kõpu è uno dei fari più antichi del pianeta.

Castello di Narva

La città di Narva è la destinazione più orientale del paese. La città fu pesantemente bombardata durante la Seconda Guerra Mondiale, ma fortunatamente il bellissimo e storico Castello di Narva è ancora in piedi. Il castello, noto anche come Castello di Hermann, fu costruito nel 1200 come residenza per il vice-re danese e all’interno ospita il Museo di Narva e una serie di laboratori artigianali dove è possibile guardare e persino apprendere i mestieri e le arti del medioevo. La torre del castello si affaccia sul castello di Ivangorod, sul lato russo del fiume.

Saaremaa

La più grande isola estone si chiama Saaremaa e si trova nel Mar Baltico. L’isola ha una storia di 8000 anni e nel corso dei secoli è stata governata da danesi, svedesi, tedeschi e russi. Oggi la maggior parte dei visitatori si ferma principalmente nella capitale dell’isola, Kuressaare, dove potete visitare il castello medievale della città, ancora completamente intatto. La fortezza ospita il Museo Regionale di Saaremaa ed è immerso in un incantevole parco. Se siete interessati alle escursioni, al birdwatching o alla fotografia, la penisola di Sareve a Saaremaa è una destinazione spettacolare da esplorare.

Parco Nazionale Lahemaa

Uno dei parchi nazionali più popolari dell’Estonia è Lahemaa e considerato che è a solo un’ora di auto dalla capitale, è una gita di un giorno perfetta. Viru Raba, o Viru Bog, è una parte imperdibile del parco: qui gli alberi spuntano dal terreno paludoso offrendo un paesaggio di rara bellezza. Per facilitare l’esplorazione di questa area, c’è una passerella sopraelevata di 5 km. Nel mezzo del parco si trova anche il Sagadi Village, un luogo affascinante dove è possibile visitare l’elegante villa Sagadi Manor e conoscere meglio la cultura e la storia della regione.

Haapsalu

Haapsalu è una piccola città di mare sulla costa occidentale dell’Estonia ed è uno dei posti più famosi sia tra la gente del posto che tra i turisti.

Popolare per i suoi edifici in legno, i suoi pittoreschi vicoli, i ristoranti e le sue terme aperte sin dall’inizio del 1800, Haapsalu è una destinazione popolare per chi vuole rilassarsi e approfittare della vacanza per dedicarsi al proprio benessere.

Se viaggiate in estate, assicuratevi di visitare Haapsalu poiché ospita numerosi festival di fama internazionale.

Isola Kihnu

L’isola Kihnu è una delle destinazioni più spettacolari dell’Estonia ed è amata da molti viaggiatori per la sua cultura e le sue tradizioni. La cultura di Kihnu è inclusa nella lista del patrimonio culturale dell’UNESCO. L’isola coniuga una meravigliosa architettura rurale e splendidi scenari sul mare e inoltre, poiché la maggior parte degli abitanti di Kihnu sono pescatori, offre molti ottimi ristoranti di pesce dove potete provare un’ampia selezione di piatti a base di pesce appena pescato e altri cibi tradizionali estoni.

Se desiderate una vacanza lontano dal caos cittadino e volete conoscere meglio la cultura estone, Kihnu è sicuramente uno dei luoghi da visitare in Estonia.

Tuhala

Tuhala è un piccolo villaggio nel nord dell’Estonia che conta poco più di 100 abitanti. È famoso in quanto si inserisce nella più grande area carsica dell’Estonia, una terra di leggende ricca di cavità e corsi d’acqua sotterranei. Qui si trova il misterioso Pozzo delle Streghe: quando piove molto e le sorgenti sotterranee si riempiono e trovano sfogo nel pozzo, che in queste giornate “erutta” getti d’acqua fumante. Antiche leggende narrano che a provocare il fenomeno siano le streghe di Tuhala mentre fanno la sauna sottoterra.

Oteepa

Nei mesi più caldi dell’anno Otepaa attira folle di escursionisti e appassionati di mountain bike sui sentieri tortuosi di montagna, per passeggiare tra le fitte foreste di abeti e sulle rive del lago Puhajarve. Tuttavia è quando arriva la neve che la “capitale invernale” dell’Estonia viene presa d’assalto. Le piste da sci nordico scendono in profondità nei boschi, mentre le piste di varia difficoltà offrono la cornice perfetta per principianti ed esperti di sci. Oltre alle attività all’aperto, Otepaa vanta anche una splendida chiesa e le rovine di una cittadella per gli appassionati di storia.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).