Cosa mangiare in Albania

La posizione geografica dell’Albania, affacciata sul Mediterraneo, e le numerose culture che si sono avvicendate su questo territorio ne hanno enormemente influenzato la cucina, che ad oggi risulta molto simile, per ingredienti e metodi di preparazione, ad altre cucine mediterranee, tra cui in particolare quella italiana e quella greca.  L’ambiente e il clima sono stati due fattori determinanti sullo sviluppo della tradizione gastronomica albanese, favorendo la coltivazione di olive, verdure, erbe aromatiche e frutta, ingredienti molto ricorrenti nelle varie specialità. A queste materie prime si aggiunge la carne allevata localmente e il pesce, disponibile in grande quantità data la vicinanza del paese al mare.  Come avviene in Italia e in Grecia, le olive sono utilizzate per produrre dell’ottimo olio, che sin dall’antichità è il condimento principale della cucina albanese.

Un viaggio in Albania è quindi un’ottima occasione per assaggiare le deliziose specialità della cucina locale, che è molto varia, in quanto oltre ai piatti nazionali più famosi esistono tante specialità regionali. Ad esempio nelle zone rurali e di montagna, dove sono presenti fattorie e allevamenti, la carne e i prodotti caseari sono molto più presenti rispetto alle regioni lungo la costa dove il pesce è la risorsa più abbondante, e anche i tipi di verdura e frutta utilizzati variano a seconda di ciò che è coltivato localmente. Tra i frutti più abbondanti e quindi usati nella cucina albanese ci sono gli agrumi, i fichi, le fragole e i frutti di bosco (mirtilli e lamponi), mentre tra le verdure si utilizzano molto le cipolle, gli spinaci, la lattuga e i pomodori, le patate, le carote e anche le foglie della vite un po’ come nella cucina greca. Le erbe aromatiche, tra cui in particolare salvia, rosmarino, menta, timo e origano,  sono una parte essenziale della cucina albanese e si utilizzano in maniera abbondante per insaporire i vari piatti.

I piatti della tradizione albanese sono davvero tanti, ma ce ne sono alcuni davvero imperdibili che non potete non assaggiare in occasione di un viaggio nel paese. Qui di seguito vi elenco i principali.

Fërgesë

Piatto nazionale per eccellenza e uno dei più famosi, il Fërgesë è una tradizionale specialità vegetariana, formata da un mix di ricotta saporita, peperoni verdi e rossi, pomodori, cipolle e spezie.

Il risultato è un piatto molto cremoso, ricco e saporito, oltre che salutare, che viene solitamente accompagnato da del pane croccante o fresco da intingere o su cui spalmare il composto. Viene spesso servito come antipasto o può essere accompagnato a piatti di carne come contorno.

Tavë Kosi

Un’altra specialità molto popolare è il tavë kosi, un piatto a base di carne di agnello.  Viene cotto in forno disposto in un tegame di terracotta in cui la carne è ricoperta da uno strato di salsa realizzata con uova e yogurt. La cottura rende il tutto compatto e il risultato è simile ad una quiche molto soffice. È una specialità molto saporita e gustosa.

Piatti a base di pesce

Se viaggiate nelle località di mare non lasciatevi sfuggire l’occasione di assaggiare del pesce fresco o dei frutti di mare.  Il pesce viene solitamente servito intero, cotto alla griglia, bollito o fritto e condito semplicemente con del succo di limone e dell’olio d’oliva. Tra le specialità più diffuse ci sono la trota, i calamari, il polipo, la seppia, la spigola e le triglie.

Speca me gjizë

Un piatto consigliato ai vegetariani, lo speca me gjizë  è anche molto semplice da preparare: si tratta di una pietanza a base di peperoni rossi, gialli o arancio che vengono cotti in forno dopo essere stati farciti con ricotta, riso e spezie. Il tutto viene poi condito con un filo di olio d’oliva.  Pur essendo a base di verdure è un piatto molto sostanzioso e saporito.

Qofte

Le qofte sono delle polpettine di carne speziata, che si trovano sia nei ristoranti sia in negozi specializzati chiamati Qofteri dove questo piatto si accompagna solitamente a della buona birra, come una sorta di aperitivo o spuntino. Le polpette di carne sono condite con spezie ed erbe aromatiche e cotte in padella con della salsa di pomodoro assieme a verdure o fagioli.  I tipi di carne più utilizzati sono l’agnello e il vitello, ma si trovano anche altre varianti. In alcuni locali è disponibile anche la versione vegetariana.

Qebapa

Le qebapa sono delle salsicce fatte con un mix di carne di agnello e vitello e poi cotte alla griglia. Nella ricetta tradizionale vengono servite con cipolle, panna acida, una salsa a base di peperoni rossi e del pane piatto, simile alla pita, chiamato pitalka. In alcune versioni si usa aggiungere anche del formaggio come accompagnamento.

Imam bajalldi

Nonostante sia di origine turca, questo piatto è molto popolare in Albania. È a base di melanzane ripiene, che vengono farcite con un mix fatto con polpa di melanzana, cipolle, aglio e pomodori. Vengono cotte in forno e poi condite con  abbondante olio d’oliva. Si possono mangiare sia calde che tiepide. Una curiosità di questo piatto è proprio legata al nome, che tradotto significa “imam svenuto”. Ci sono varie leggende riguardo all’origine di questo piatto, che si presume sia stato inventato dalla moglie di un imam turco il quale si dice sia svenuto per l’odore intenso dato da aglio e cipolle, mentre altre sostengono che il malore fosse legato al prezzo elevato degli ingredienti usati, in particolare dell’olio, un tempo molto prezioso.

Biftek vienez

La biftek è una classica bistecca di vitello, mentre la biftek vienez è una sorta di cordon bleu preparato sempre con carne di vitello che viene impanato e poi fritto. All’interno il ripieno è fatto con solo del formaggio simile al caciocavallo.

Byrek

Il byrek non è altro che una torta salata fatta con della pasta sfoglia sottilissima e composta da vari strati in cui la pasta sfoglia si alterna a diversi ingredienti, come carne, verdure, formaggio, ecc., e condimenti a base di spezie ed erbe aromatiche.  Il tutto viene poi cotto in forno.

Pite me Spinaq

Perfetta per i vegetariani, la Pite me spinaq è simile al byrek: si tratta di una torta salata preparata con della pasta fillo che viene farcita con spinaci e feta o un altro formaggio di latte di pecora.   Può essere mangiata calda o fredda come antipasto o spuntino ma anche come piatto principale.  La si trova anche in altre versioni, farcita con carne o altri tipi di verdure.

Dessert

L’Albania ha una forte tradizione pasticcera e sia nelle città che nei piccoli villaggi avrete modo di assaggiare tanti dessert e dolcetti che spesso attingono ad altre cucine, come nel caso dei Kanojët ovvero i cannoli siciliani, o di altre delizie nazionali che si ispirano a dolci di origine turca ed europea.  Come in altre cucine mediterranee, si nota un largo uso di frutta secca e fresca, formaggi e miele.

Shendëtlie

Lo shendëtlie è un dolce tradizionale molto popolare molto simile alla Baklava. Viene preparato con un impasto a base di farina, zucchero e uova che viene poi arricchito con miele e noci. Una volta che la torta è pronta viene versato uno sciroppo caldo a base di vaniglia, zucchero e acqua su tutta la superficie e si lascia riposare il dolce per un’intera notte prima di servirlo. Il risultato è delizioso e non troppo dolce.

Torta Trilece

Questa torta è una versione albanese del dolce spagnolo Tres leches ed è composta da pan di spagna imbevuto con un mix di tre tipi di latte, capra, mucca e pecora, e della panna. Infine la superficie viene ricoperta da un delizioso strato di caramello. Il risultato è una torta soffice ma davvero molto dolce.

Tambëloriz

Si tratta di un dolce molto popolare ed è una sorta di budino fatto con latte, riso, zafferano, noci e uvetta. Il risultato è un dessert delicato e dolce al punto giusto.

Bevande

Il tè è una bevanda molto popolare in Albania e largamente consumata tra la popolazione, sia a casa che nei cafè. Tra le varianti di tè più diffuse c’è quello di montagna, arricchito con spezie ed erbe, e il classico tè nero a cui si aggiunge poi limone o latte.

Caffè

Il caffè è un’altra bevanda molto popolare e si beve in qualsiasi momento della giornata. In particolare Tirana è molto rinomata per la qualità del caffè che si può sorseggiare in tantissimi bar della città. Ma ovunque viaggiate troverete dell’ottimo caffè, preparato in due diversi modi: come caffè espresso, che ad oggi è quello più diffuso e consumato, e come caffè turco che rappresenta invece il caffè tradizionale e viene preparato con un metodo più lungo e complesso.

Dhallë

Una bevanda rinfrescante e molto popolare in estate, il dhallë  è a base di yogurt con l’aggiunta di acqua o latte e spezie. Può essere servito così, nella versione dolce, oppure con l’aggiunta di un pizzico di sale.

Alcolici e liquori

Raki

Il raki è la grappa albanese ed è considerata la bevanda nazionale. Può essere preparata con uva, prugne o mirtilli e si serve a fine pasto assieme al caffè. Si può bere sia fredda che riscaldata e addolcita con del miele o dello zucchero; c’è anche chi aggiunge delle spezie.

Vino

L’Albania produce degli ottimi vini che sono consumati sia durante i pasti che in occasioni speciali. Tra i più famosi vini albanesi ci sono quelli della Kantina Çobo.