Come muoversi a Torino

Torino ha un efficiente sistema di mezzi pubblici che includono tram, autobus e metropolitana. Il centro della città è comunque esplorabile comodamente a piedi e alcune strade sono vietate al traffico di veicoli, come ad esempio il Quadrilatero Romano e le sue vie dello shopping. Tuttavia per raggiungere l’aeroporto o le attrazioni più lontane come Venaria Reale, potete fare affidamento ai mezzi pubblici. In questa guida troverete tutte le informazioni utili per spostarvi a Torino. 

Dall’aeroporto al centro

L’Aeroporto di Torino si trova a 15 km a nord della città ed è servito da compagnie nazionali e internazionali di linea e low cost.

Per raggiungere la città da qui la soluzione migliore è l’autobus Sadem, che parte ogni 15-30 minuti raggiungendo le stazioni ferroviarie centrali di Porta Susa e Porta Nuova di Torino, con un tempo di percorrenza di 45-55 minuti; alcuni autobus proseguono la corsa fino al Lingotto. Vi consiglio di acquistare il biglietto da una macchinetta self service nell’area degli arrivi ad un costo di 6,50euro, altrimenti acquistandolo a bordo costa 7,50euro. Se possedete il pass per le attrazioni Torino + Piemonte Card, la corsa è scontata a soli 5euro.

È possibile in alternativa viaggiare in treno, sebbene risulti un po’ scomodo. Dal terminal dovete camminare fino alla stazione ferroviaria di Caselle-Aeroporto, e da qui, ogni 30 minuti, partono treni diretti a Dora, da dove dovreste cambiare per un autobus urbano.

Infine sono sempre disponibili i taxi: la corsa per il centro città costa circa 40euro.

Spostarsi in città

Torino in autobus e tram

La rete sistema integrata di autobus, tram e metropolitana è gestita dall’azienda GTT e quindi i biglietti possono essere utilizzati su tutti i mezzi indistintamente. Autobus e tram presentano una rete estesa e capillare che permette di raggiungere ogni area della città, anche le più periferiche.

Le fermate di autobus e tram sono chiaramente contrassegnate da cartelli gialli che mostrano le mappe dei percorsi cittadini, ma potete eventualmente consultare il percorso sul sito ufficiale della GTT. I mezzi pubblici operano generalmente dalle 06:00 fino a 00:30, e al di fuori di questo orario ci sono solamente degli autobus notturni. Sul sito web 5T Torino è anche possibile controllare la corsa in tempo reale. Per quanto riguarda i tram, troverete sia mezzi moderni che altri più storici, alcuni dei quali sono usati per tour turistici con la possibilità di fare una cena a bordo mentre ci si gode il paesaggio.

Torino in metropolitana

La metropolitana, inaugurata nel 2006, è composta da una sola linea con treni senza conducente. Il capolinea meridionale è il Lingotto, vicino alla stazione principale del Lingotto, al Centro esposizioni e commercio, Eataly e al Museo dell’Automobile. La linea corre a nord sotto Via Nizza fermandosi a Spezia, Carducci, Dante, Fermata 8226 e Marconi fino alla stazione ferroviaria di Porta Nuova. La metro, oltre ad essere veloce e comoda, permette di spostarsi tra le attrattive e i luoghi di maggiore interesse turistico della città, come Corso Vittorio Emanuele II, la stazione ferroviaria di Porta Susa e Piazza XVIII Dicembre. Le tariffe sono le stesse degli autobus e dei tram.

Biglietti e pass per i mezzi pubblici

È necessario acquistare il biglietto prima di salire a bordo e convalidarlo non appena si sale. Tutte le tabaccherie vendono i biglietti, così come alcuni bar e chioschi nelle stazioni. Il biglietto standard è “City + Suburban 100“, valido per 100 minuti per corse in autobus, tram o metro. Attualmente il costo del biglietto per una corsa singola è di 1,70euro; pass con corse illimitate per 24, 48 e 72 ore sono disponibili rispettivamente per 4euro, 7,50euro e 10euro.

In bicicletta

La città ha una buona rete di piste ciclabili, sebbene sulle strade è necessario prestare attenzione ad auto e tram. Il servizio di bike sharing pubblico si chiama ToBike e conta circa 140 stazioni di noleggio in tutta la città e un sito web che mostra la disponibilità in tempo reale di biciclette. Tenete presente però che la registrazione su ToBike è possibile solo se siete residenti a Torino, ma è stata di recente introdotta un’app chiamata Bicincittà, destinata sia ai residenti che ai turisti.

I primi 30 minuti in bici sono gratuiti, poi ogni 30 minuti di noleggio si paga un importo crescente a partire da 0,80euro. Ci sono anche formule giornaliere a 5euro e abbonamenti.

Torino in auto

Spostarsi in macchina a Torino è sconsigliato, oltre che poco utile. Un’ampia zona del centro è a traffico limitato e inoltre il traffico è intenso nelle ore di punta ed è necessario prestare attenzione a tram e scooter. Non mancano comunque parcheggi e garage vicino al centro: un buon garage centrale si trova sotto Piazza Vittorio Veneto è il parcheggio Vittorio Park 1.

Ci sono inoltre tre servizi di car sharing a Torino, Car2Go, Enjoy e BlueTorino (che utilizza auto elettriche al 100%).

Torino in taxi

Non è consuetudine chiamare un taxi per strada a Torino, ma ci sono posteggi di taxi accanto alle principali stazioni ferroviarie, all’angolo tra Via Sacchi e Corso Vittorio Emanuele II, e nei maggiori luoghi turistici. Potete anche prenotare un taxi tramite l’app WeTaxi. Il prezzo base è di 3,50 durante il giorno a cui si aggiunge una tariffa chilometrica di 1,27euro a km; ci sono poi supplementi per bagagli, corse notturne e giorni festivi.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).