Come muoversi a Sharm el Sheik

Sharm el Sheikh è una delle destinazioni egiziane più famose e si compone di diverse aree che si estendono su un’area costiera di decine di chilometri, quindi la scelta del vostro alloggio e il tipo di vacanza desiderato sono determinanti per i vostri spostamenti a Sharm el Sheikh. Se soggiornate a Naama Bay, la principale area turistica, troverete che tutto ciò di cui avete bisogno a pochi passi: passeggiare sul lungomare è un’attività popolare soprattutto di sera e gran parte del centro è pedonale, con caffè all’aperto e negozi. Tuttavia sempre più hotel resort stanno sorgendo fuori da Naama Bay, e talvolta la loro posizione intima e appartata comporta la necessità di dover ricorrere a dei mezzi di trasporto se si vogliono visitare altre zone di Sharm el Sheikh. Non avrete comunque un’ampia scelta di mezzi da valutare: a Sharm el Sheikh la rete di trasporti si basa essenzialmente su taxi e autobus.

Dall’aeroporto a Sharm el Sheikh

L’aeroporto si trova a 18 km a nord-est della città di Sharm El Sheikh. Molti dei resort offrono un servizio di bus navetta, ma in alternativa potete prendere un minibus o un taxi che in 30 minuti circa vi porterà a destinazione. In entrambi i casi, sia con i taxi che con i minibus, è bene contrattare il prezzo con il conducente prima di salire a bordo.

Un’ottima alternativa per evitare di ritrovarsi a pagare troppo è quello di prenotare il trasferimento aeroportuale in anticipo con una delle varie compagnie private.

Spostarsi a Sharm el Sheikh

Sharm el Sheikh in minibus

I minibus blu e bianchi sono il mezzo più economico per viaggiare ed è il preferito dai residenti. Prestano regolarmente servizio sul tratto tra la baia centrale di Naama e Sharm El Sheikh, con passaggi frequenti. Funzionano a metà tra taxi e autobus, in quanto non hanno delle fermate fisse, quindi potrete salire e scendere dove volete. Vi basta posizionarvi sul lato della strada corretto e quando li vedete, alzare il braccio per fare cenno all’autista di fermarsi. Per scendere dovrete avvertire l’autista quando vi state avvicinando alla vostra fermata. È decisamente una modalità di trasporto a buon mercato, anche se gli stranieri si ritrovano a pagare qualcosina in più: solitamente 5 lire egiziane (0,28 euro).

Sharm el Sheikh in taxi

Esistono diverse compagnie di taxi, che pur rappresentando di certo un comodo mezzo per raggiungere la propria destinazione, è decisamente più costoso del minibus e nella maggior parte dei casi ai turisti viene proposto un prezzo gonfiato. I taxi li potrete trovare all’interno dei resort oppure in strada: i primi sono comodissimi per spostarsi ma anche più costosi. I taxi blu e bianchi che circolano fuori dai resort sono molto numerosi quindi non dovrete attendere molto prima di avvistarne uno. I prezzi variano a seconda della destinazione ma sono abbastanza abbordabili: solitamente il costo di una corsa varia in generale tra 100-150 lire egiziane (5,56- 8,35 euro).

Sharm el Sheikh in auto o moto

Affittare un proprio mezzo potrebbe essere comodo per essere autonomi ed esplorare Sharm el Sheikh in libertà senza dover dipendere dai mezzi di trasporto. Accertatevi di aver inclusa l’assicurazione nel contratto di noleggio per viaggiare più tranquilli.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).