Ritardi dei treni in Giappone

In Italia si parla spesso del fatto che i treni giapponesi in un anno abbiano accumulato solo 1 minuto di ritardo. Mi spiace dirvelo, ma si tratta di una bufala.
In linea di massima i treni giapponesi sono puntuali, chiunque sia stato in Giappone può confermarvelo. Potete spostarvi ovunque in pochi istanti ed avere la garanzia al 99,999% di non avere ritardi. Faccio questo articolo a scopo informativo però, per spiegarvi che non è sempre tutto perfetto.

Ritardi degli shinkansen

Di tanto in tanto le società che gestiscono i treni superveloci shinkansen si scusano ufficialmente per i ritardi accumulati nell’anno precedente, di solito il ritardo è di circa 30 secondi in media per ogni treno. Può sembrarvi una piccolezza, ma se considerate che magari 50 treni arrivano puntuali, 30 secondi di ritardo in media significa che un treno arriverà con 25 minuti di ritardo che non è proprio poco. In linea di massima comunque succede solo in casi veramente eccezionali (vedi sotto dove parlo delle cause).

Ritardi dei treni locali

I treni locali che collegano località di periferia alle grandi città e quelli che sono all’interno delle città stesse, subiscono di continuo vari ritardi.
Mi capita spesso di trovare treni bloccati ed in ritardo, sia nella vita di tutti i giorni sia quando accompagno viaggi di gruppo. Durante GiappoTour per esempio una volta il Narita Express invece di raggiungere Tokyo in circa 1 ora ci ha messo quasi 2 ore e mezza, e per tornare da Kamakura il treno è rimasto fermo quasi 2 ore. Sono solo un paio di esempi, ma sappiate che non sono le eccezioni che confermano la regola: trovare la Yamanote Line ferma per alcuni minuti è abbastanza comune.

Cause dei ritardi

Ci sono vari motivi per cui i treni qua possono essere in ritardo, per esempio:

  • Suicidi: succede abbastanza spesso che chi vuole farla finita decida di buttarsi sotto un treno, anche come “vendetta” verso la società, dato che questo gesto comporterà enormi problemi ai passeggeri, proprio a causa del ritardo del treno.
  • Incidenti: non intendo scontri frontali o cose simili, ma anche semplicemente persone che cadono sulla linea ferroviaria. Su milioni di persone che prendono ogni giorno i mezzi di trasporto nella sola Tokyo, qualche piccolo incidente c’è sempre.
  • Problemi tecnici: non è raro vedere annunci di ritardo causati da piccoli incendi (magari sono due cavi che si sono surriscaldati, niente di che) o cose simili.
  • Problemi atmosferici: a causa di tifoni e terremoti, i ritardi sono spesso presenti.
  • Kakekomi-josha: è il modo in cui i giapponesi chiamano il gesto di salire sul treno all’ultimo secondo, poco prima che le porte si chiudano. A volte va tutto bene, a volte qualcuno rimane schiacciato nella porta, quindi bisogna riaprire la porta e richiuderla. Tutto questo fa perdere tempo, che potrebbe portare a ritardi.

Certificato di ritardo

Se ci sono importanti ritardi nei treni, le società proprietarie delle linee danno ai passeggeri un certificato in cui è scritto il ritardo subito. Questi certificati si possono portare al lavoro, a scuola o all’università e sono considerati delle giustificazioni valide per il ritardo.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!