Come diventare un mangaka

Il sogno di molti appassionati di manga è quello di poter riuscire a vivere disegnando e in questo articolo vi voglio spiegare come diventare mangaka.

Mangaka stranieri

Molti sono convinti che questo lavoro in Giappone sia riservato solamente ai giapponesi ma non è assolutamente vero. Sono centinaia gli stranieri che lavorano ed hanno lavorato come assistenti mangaka ed alcuni hanno pubblicato con le case editrici più importanti del Sol Levante. Uno dei più famosi è certamente Felipe Smith, di cui potete trovare molti video ed interviste su internet.

Disegnare

Il disegno deve diventare l’aspetto più importante della vostra vita. Dovete padroneggiare alla perfezione l’uso di tutti gli strumenti, sapendo disegnare praticamente qualunque cosa. Se disegnate 2-3 ore al giorno e pensate sia tanto, immaginate che ci sono giapponesi che per imparare disegnano per mesi (o anni) anche 16 ore al giorno. Capite bene che i risultati che può avere chi si impegna così tanto sono enormi rispetto a quelli che potreste raggiungere con un numero molto inferiore di ore.

Lingua giapponese

Vi consiglio di utilizzare il servizio gratuito GiappoLife e magari iniziare con un percorso di 1-3 mesi per iniziare con le basi di giapponese e comprendere al meglio le dinamiche di questo Paese. Se siete già molto motivati iscrivetevi ad una scuola per 6 mesi o 1 anno. Per lavorare in giappone l’inglese non è necessario ma è fondamentale saper parlare il giapponese. E’ di solito richiesto il superamento di un esame con il quale avrete un diploma chiamato N2 che certifica la vostra buona padronanza della lingua.

Scuole di manga in Giappone

Ci sono varie scuole di manga in Giappone, come per esempio la Kudan, che tiene brevi corsi anche in lingua inglese. Potrebbe essere una buona idea per iniziare il vostro percorso per diventare mangaka.

Viaggio in Giappone

Il mondo dei manga dall’Italia potrebbe sembrare grande, ma credetemi che è molto più grande di quanto possiate immaginare. Per averne la prova vi consiglio di venire a Tokyo e passare qualche giornata nel quartiere di Akihabara, ma anche Ikebukuro e Nakano. Respirare quella particolare atmosfera vi farà capire che i manga sono davvero nel DNA dei giapponesi e stare qua anche solo qualche giorno in viaggio vi aprirà la mente.

Le parti di un manga

Come mi è stato spiegato in un’intervista che ho fatto ad un mangaka italiano che vive a Tokyo, una delle cose più importanti da capire è che non basta semplicemente fare un disegno carino o una storia interessante, ma è fondamentale comprendere al meglio tutte le parti che compongono un manga.

Diventare assistenti

Per diventare assistenti di un mangaka in Giappone non basta impegnarsi tanto, dovete impegnarvi tantissimo! Dovrete dedicare la vostra vita a lui, dimenticatevi i giorni di ferie, le lunghe pause all’italiana, e cose del genere. Se siete sicuri di aver compreso che sarà molto dura, provate a contattate alcuni mangaka mandando qualche vostra storia con una breve lettera di presentazione. Se siete fortunati e potete incontrare la persona per cui vorreste lavorare spiegate chiaramente che siete disposti a lavorare incessantemente, e poi mantenete questa vostra promessa.

Inviare alle case editrici

Dopo aver lavorato come assistenti per un po’ di tempo ed essere sicuri di aver raggiunto un buon livello sia nel disegno che nell’ideazione delle storie, inviate i vostri lavori a qualche casa editrice. Su questo ci sono due scuole di pensiero. C’è chi dice sia meglio inviare a case editrici piccole perché potrebbero avere più spazio per i nuovi arrivati, ma io sono dell’idea che sia meglio inviare a case editrici medio-grandi perché hanno budget più elevati e possono permettersi anche di produrre materiale con nuovi artisti.

Internet

In particolare su Youtube trovate molti tutorial su come migliorare le vostri doti di disegno. Vi consiglio di vedere anche interviste a mangaka, come per esempio quelle del già citato Felipe Smith.

Un mangaka italiano

Guardate il video con l’intervista che ho fatto a Nicola Savà, mangaka italiano. In bocca al lupo!

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!