Visitare Perugia

Città del cioccolato e del jazz, Perugia è anche una città ricca di storia e capolavori dell’arte, che riesce quindi a soddisfare i gusti di tutti. Che abbiate uno o più giorni a disposizione, Perugia si presta per ogni tipo di soggiorno. Anche se 24 ore forse non bastano a vedere tutto, sono comunque sufficienti per cogliere le sfumature della città, passeggiare nel centro storico tra palazzi antichi e vicoli medievali e fare un’immersione nei sapori della gastronomia umbra.

In questa guida vi propongo un itinerario di un giorno a piedi per la città, che potete naturalmente personalizzare in base ai vostri interessi o ampliare in caso vi fermiate più giorni. In più troverete tanti consigli utili sullo shopping e informazioni pratiche su come arrivare e dove mangiare in città.

Arrivare e Parcheggiare

Perugia si può raggiungere facilmente con vari mezzi. Se arrivate in treno la stazione si trova a circa 2 chilometri dal centro, ma potete sfruttare il collegamento con il Minimetrò, dirigendovi alla fermata Fontivegge, vicina alla stazione dei treni. Scendete poi alla stazione di Pincetto.

Chi arriva in aereo atterrando all’Aeroporto Internazionale dell’Umbria-Perugia può prendere un bus-navetta che conduce al centro, distante poco più di 10 km.

Se arrivate in auto dovrete percorrere la A1 se provenite da nord o da sud: da nord prendete l’uscita di Valdichiana e poi il raccordo per Perugia, mentre da sud dovete uscire a Orte, per poi immettervi sulla Superstrada E45 e uscire a Perugia. Da nord-est percorrete la Superstrada E45 (Cesena – Orte) e uscite a Perugia. Per quanto riguarda il parcheggio potete lasciare l’auto al parcheggio gratuito Porta Nuova (Piazzale Umbria Jazz) e poi spostarvi con il Minimetrò oppure optare per i parcheggi a pagamento nei dintorni del centro.

Al mattino: cosa vedere

Piazza Italia, Giardini Carducci e Rocca Paolina

Dalla stazione Pincetto del Minimetrò dirigetevi verso la vicina Piazza Italia, raggiungibile in pochi minuti a piedi.  Piazza Italia è uno dei centri più vivaci di Perugia e qui si trovano alcuni edifici storici tra cui anche l’hotel Brufani, l’unico 5 stelle della città. Dalla piazza fate una deviazione per raggiungere i Giardini Carducci, da cui si apre uno splendido panorama sulla città e sulle campagne circostanti, dall’alto di ciò che resta delle antiche fortificazioni della Rocca Paolina.  La fortezza venne costruita inglobando un intero quartiere e oggi un aperte di quelli che erano i sotterranei della Rocca Paolina sono visitabili scendendo le scale mobili di Piazza Italia.

Corso Vannucci

Tornate su Piazza Italia e proseguite la passeggiata su Corso Vannucci, il principale viale dello shopping della città, lungo il quale si alternano negozi, bar, ristoranti e locali di vario genere.

Se dovete fare colazione nelle vicinanze di Corso Vannucci c’è Antica Latteria, un’istituzione in città, famosa per il maritozzo con la panna, oppure, direttamente sul corso, Sandri, un’antica pasticceria e cioccolateria aperta nel 1800.

Palazzo Priori

Verso la fine di Corso Vannucci si trova Palazzo dei Priori, sede della Galleria Nazionale dell’Umbria, il museo d’arte più importante della regione che espone i capolavori di artisti quali Pietro della Francesca, Nicola Pisano e Duccio di Boninsegna, giusto per citarne alcuni. Il museo comprende diverse sale, quindi richiede almeno un paio d’ore per la visita.  Se non siete interessati, date almeno un’occhiata al Portale Maggiore realizzato nel 1300 e l’atrio che ospita alcune statue rimosse dalla facciata.

Piazza IV Novembre

Una delle facciate di Palazzo dei Priori è rivolta su Piazza IV Novembre, il salotto elegante della città. Incorniciata da vari gioielli architettonici, tra cui il Duomo della città, è ornata al centro dalla splendida Fontana Maggiore realizza da Nicola Pisano sul finire del Duecento. Questo incredibile capolavoro dice molto sulla vita dell’epoca: le figure scolpite tutt’intorno alla fontana sono alle prese con le attività artigianali e casalinghe del tempo, con anche riferimenti alle varie stagioni.

Duomo di Perugia e Sala dei Notari

Risalente al 1300, la Cattedrale di S. Lorenzo è un gioiello architettonico da non perdere: all’interno potrete ammirare bellissimi affreschi che ricoprono le volte e tesori come la reliquia dell’anello nuziale della Vergine Maria e l’opera di Federico Barocci, la “Deposizione dalla croce” considerato uno dei migliori capolavori europei del 1500. In piazza IV Novembre si nota anche una scalinata che conduce alla Sala dei Notari, un tempo adibita ad assemblee popolari e oggi cornice di convegni, concerti, eventi, ecc. In queste occasioni è chiusa al pubblico ma in caso contrario vi consiglio di visitarla per ammirare i notevoli affreschi che ne rivestono i soffitti e le pareti.

Pranzo

Tra una passeggiata e una visita, non perdete l’occasione di fare anche un tour nei sapori gastronomici di Perugia. Ci sono tante specialità da assaggiare, con la carne e il tartufo come ingredienti principali di numerose ricette: tra i primi piatti ci sono gli gnocchi al sugo d’oca, gli stringozzi o gli umbricelli al rancetto o al tartufo, e come secondi piatti specialità come la faraona o i palombacci (piccioni). Per chi predilige uno spuntino o un aperitivo non mancano taglieri di salumi e formaggi umbri da mangiare da soli o come farcitura della torta al testo, conosciuta anche come crescia.

  • La Bottega di Perugia. Ottimo locale per un pranzo veloce e base di panini farciti con prodotti del territorio: salumi, formaggi e un’ottima porchetta cotta nel forno a legna.
  • Bottega del Vino. Per chi predilige un pranzo in stile aperitivo a base di taglieri o piatti caldi da accompagnare a del buon vino. Offre anche una bella vista sulla piazza.
  • Osteria a Priori. Ambiente accogliente e rustico dove assaggiare piatti della tradizione umbra da accompagnare a birre artigianali.

Pomeriggio

Via Maestà delle Volte e Teatro Morlacchi

Dalla Piazza IV Novembre prendete Via Maestà delle Volte, uno stretto vicolo pervaso da atmosfere medievali che conduce, tra archi ed edifici antichi, a Piazza Cavallotti. A pochi passi dalla piazza sorge Palazzo Manzoni, sede della facoltà di Lettere e Filosofia,  e l’antico Teatro Morlacchi che ospita concerti, balletti e performance teatrali dal 1780.

Acquedotto Medievale

Lasciandovi alle spalle Teatro Morlacchi, prendete via Cesare Battisti e dirigetevi verso l’Acquedotto Medievale, realizzato per apportare l’acqua alla Fontana Maggiore. Oggi offre uno degli scorci panoramici più suggestivi su Perugia, perciò vi consiglio di passeggiare in questa zona per qualche istante, scendendo lungo la via Appia, e godervi la vista facendo tante belle foto.

Arco Etrusco

A pochi passi dall’acquedotto potete raggiungere un’altra opera architettonica sensazionale: l’Arco di Augusto o l’Arco Etrusco, risalente al III secolo e parte dell’antica cinta muraria etrusca visibile ancora oggi. Era una delle 7 porte di accesso alla città ed è quella meglio conservata.

Se volete fare una merenda dolce, nelle vicinanze dell’Arco Etrusco si trova la Cioccolateria Gelateria Augusta Perusia, il regno del cioccolato: potete assaggiare gelati, cioccolatini o cioccolate calde e in più acquistare tanti regali golosi.

Piazza Danti e Pozzo Etrusco

Ritornate verso il centro storico, fermandovi in Piazza Danti, dove si può visitare un’opera davvero ingegnosa: il Pozzo Etrusco, una gigantesca cisterna collocata nei sotterranei di Palazzo Sorbello.

Cappella di San Severo

Da Piazza Danti scendete verso Via Raffello, dove ci si imbatte nella Cappella di San Severo, adiacente alla Chiesa di San Severo. La Cappella conserva un ciclo di affreschi realizzati nel 1500 da Raffaello e completato poi da Perugino.

Piazza Matteotti e Mercato Coperto

Raggiungete con una breve passeggiata Piazza Matteotti, un altro centro vivace della vita quotidiana dei perugini. Sulla piazza si affaccia il Palazzo del Capitano del Popolo, storico edificio del 1400 oggi sede della procura della città.

Accanto a Piazza Matteotti si trova il Mercato Coperto, un’ottima tappa per acquistare prodotti gastronomici locali. Ma una delle parti più interessanti del mercato è la sua terrazza panoramica, che offre una splendida vista sulla città.

Aperitivo/Cena

Se avete tempo per un aperitivo o una cena prima di ripartire, vi consiglio i seguenti ristoranti:

  • Altromondo. Ristorante storico di Perugia, decorato da quadri ispirati alla Divina Commedia, dove mangiare specialità della tradizione, tra cui deliziose tagliatelle alla perugina e secondi a base di carne.
  • Antica Salumeria Granieri.  In piazza Matteotti, un chiosco storico, regno della porchetta cotta a legna.
  • Ristorante del Sole-Living Cafè. Un ristorante che dispone anche di un bar per l’aperitivo con una terrazza panoramica dalla vista eccezionale.
  • Cukuc. Si trova un po’ fuori città, quindi consigliato se avete la macchina, ma è il posto ideale per assaggiare la torta al testo (crescia) da farcire con salumi, salsiccia ed erbette o altri ripieni.
  • Stella. Un’osteria familiare nei dintorni della città dove assaggiare piatti semplici e genuini della tradizione a base di ingredienti locali di qualità.

Cosa comprare

Un viaggio a Perugia non può concludersi senza aver acquistato qualche souvenir o prodotto tipico. Tra i regali più apprezzati ci sono senza dubbio i prodotti gastronomici che includono salumi e formaggi locali, in particolare provenienti dalla zona di Norcia da cui provengono anche le lenticchie di Castelluccio di Norcia. Ci sono poi tartufi, paste fresche come gli umbricelli e la torta di testo da acquistare già confezionate nelle botteghe alimentari.

Una menzione la meritano anche i dolci, a partire dal Torcolo di San Costanzo, una ciambella con uvetta e canditi, e le pinocchiate, dei biscotti a base di pinoli. Non dimenticatevi poi che Perugia è la città del cioccolato e in particolare la culla del cioccolato Perugina, quindi troverete tanti negozietti e cioccolaterie dove acquistare delizie a base di cioccolato.

Ma Perugia non è solo gastronomia: in città si trovano varie botteghe artigianali dove acquistare articoli frutto di tradizioni tramandate nel corso dei secoli. Tra i bellissimi articoli che potete portarvi a casa ci sono ceramiche, tessuti pregiati come il cashmere e merletti, gioielli e tanto altro ancora.

Negozi a Perugia

In ogni via di Perugia scoverete un negozietto particolare, una bottega storica o uno store moderno dove fare incetta di souvenir, abbigliamento, prodotti tipici, articoli artigianali e tanto altro. Il maggiore viale dello shopping è Corso Vannucci che ospita boutique di designer famosi come Armani, Miu Miu, Roberto Cavalli, Ermenegildo Zegna, ecc.; da non perdere inoltre il negozio di Luisa Spagnoli, la cui azienda si trova proprio nei dintorni di Perugia.

Via Baglioni è un’altra strada che ospita negozietti e botteghe di vario genere, così come via dei Priori, dove tra un’enoteca e un caffè si inseriscono gioiellerie e negozi etnici. Su Corso Cavour trovate invece boutique indipendenti, profumerie ed erboristerie, negozi moderni e librerie. Tra i negozi che vi consiglio di visitare ci sono:

  • Studio Moretti Caselli che produce vetrate artistiche all’interno di un palazzo storico.
  • Museo-Laboratorio Giuditta Brozzetti, uno degli ultimi atelier di tessitura a mano in Italia dove ammirare telai antichi ancora in funzione.
  • Materia Ceramica di Maria Antonietta Taticchi propone pezzi unici in ceramica dipinta a mano.
  • Cioccolateria Talmone. Un negozio storico dove acquistare dolci e cioccolata.
  • Negozio Perugina. Su Corso Vannucci, il negozio dell’azienda Perugina che ha sede a San Sisto.
  • Gastronomia Cacioteka. Una bottega nota in città per acquistare salumi, formaggi e tartufi umbri.
  • Antica Spezieria e Drogheria Bavicchi. Una bottega storica dove acquistare spezie, confetture, frutta secca, dolciumi e vari prodotti regionali, tra cui lenticchie e cioccolato.

Card, sconti e info utili

Se siete interessati a visitare musei e attrazioni, un modo per risparmiare è acquistare la tessera Perugia Città Museo che al costo di 14 euro consente di visitare 5 dei musei aderenti al circuito, tra cui anche la Galleria Nazionale dell’Umbria, la Cappella di San Severo e il Pozzo Etrusco, usufruendo inoltre di sconti presso ristoranti, mostre ed eventi. La tessera ha una validità di 48 ore dal primo utilizzo e potete acquistarla online o presso i musei aderenti all’iniziativa. Nei punti IAT presso la stazione del minimetrò o in piazza Matteotti potete richiedere informazioni e mappe della città.

Vi ricordo però che se visitate la città alla prima domenica del mese molti musei prevedono l’ingresso gratuito grazie all’iniziativa nazionale “Domenica al museo”: tra questi ci sono la Galleria nazionale dell’Umbria, il Museo archeologico nazionale, l’Ipogeo dei Volumni e la necropoli del Palazzone.

Nella bella stagione, indicativamente da aprile a novembre, è disponibile un servizio di bus turistico chiamato Perugia City Tour che permette di attraversare il centro storico a bordo di un minibus aperto ai lati. Il tour dura circa un’ora al prezzo di 14 euro. Per chi volesse visitare la fabbrica della Perugina è disponibile invece il Perugina Chocotour con inclusa una degustazione.

Se avete due o più giorni…

Se avete due o più giorni a disposizione vi consiglio di aggiungere all’itinerario:

Oratorio San Bernardino

Situato in piazza San Francesco, vicino alla Chiesa di San Francesco al Prato, è famoso per la sua facciata decorata da rilievi ad opera di Agostino di Duccio.

Via dei Priori e la Casa Torre

Via dei Priori è un suggestivo vicolo medievale, dove si affacciano piccole chiese ed edifici storici, come una delle poche case torri rimaste in città e perfettamente conservata.

Fabbrica e Museo della Perugina

Lo stabilimento di San Sisto ospita al suo interno il Museo storico della Perugina, inaugurato nel 1997, e un negozio di souvenir e cioccolata.  Per visitare il museo e la fabbrica è necessario prenotarsi dal sito ufficiale.

Dove dormire a Perugia

Se avete due o più giorni da trascorrere a Perugia è fondamentale scegliere un hotel in una zona strategica della città per sfruttare al meglio il soggiorno e risparmiare tempo negli spostamenti.  Se cercate un po’ di relax, potreste valutare anche un agriturismo nelle campagne umbre che circondano la città. Se volete maggiori consigli su dove alloggiare, leggete l’articolo “dove dormire a Perugia”.