Dove dormire a Perugia

Con il suo fascino medievale e la ricchezza di attrazioni culturali, Perugia è una città che conquista tutti i turisti, ma per visitarla al meglio è importante scegliere la zona giusta in cui alloggiare.  La città vanta un centro compatto, circondato da 5 rioni storici che prendono il nome dalle 5 porte di accesso alla città e sono tutti racchiusi dall’antica cinta muraria ancora ben conservata. Sono tutte ottime zone in cui dormire, ciascuna con il proprio carattere e diverse attrazioni, ma permettono comunque di alloggiare in posizione centrale, avendo così tutto a pochi passi, comprese le vie dello shopping, i ristoranti e i bar.

Uno dei fattori da considerare è il mezzo di trasporto: se arrivate in macchina è preferibile optare per una zona un po’ decentrata, in modo da riuscire a trovare parcheggio.

Se avete già deciso di trascorrere il prossimo viaggio nella città umbra, eccovi quindi alcuni consigli sulle migliori zone dove dormire a Perugia.

Centro storico

Il centro storico rappresenta l’antico nucleo della città e si estende su una collina. È sicuramente tra i luoghi migliori dove dormire a Perugia e qui si concentrano le principali attrazioni ma anche gran parte delle sistemazioni, costituite perlopiù da hotel collocati in edifici storici e graziosi B&B.  Il centro storico si sviluppa attraverso un labirinto di vicoli tortuosi che, data la posizione collinare, presentano tratti in salita; non è la zona più consona se ad esempio arrivate in auto, in quanto alcune aree non sono accessibili e il parcheggio è limitato. Può essere invece la soluzione perfetta se arrivate in treno, in quanto la stazione si trova proprio nel centro storico, quindi cercare una sistemazione non troppo distante dalla stazione potrebbe essere ideale.

Il centro storico conserva le tracce e le atmosfere del passato etrusco e medievale della città e il suo fulcro è Piazza IV Novembre, dominata dalla splendida Fontana Maggiore, simbolo di Perugia, e  da meraviglie architettoniche come il Duomo e Palazzo Priori. Si tratta di una delle zone più turistiche di Perugia, quindi anche la più costosa in termini di alloggi e ristorazione,  ma è anche una delle più belle e vivaci della città, luogo di incontro per i perugini che si ritrovano nei bar con tavolini all’aperto per un aperitivo. È un’area ricca di attività culturali e commerciali, con tanti negozi e botteghe artigianali dove fare acquisti; qui è dove si tengono alcuni degli eventi principali della città, come l’Umbria Jazz o l’Eurochocolate. 

Rione Porta S. Susanna

Il Rione di Porta S. Susanna prende il nome da una delle porte di accesso alla città, risalente all’epoca medievale e visibile ancora oggi. È uno dei quartieri più vivaci e culturali del centro storico, sede di facoltà universitarie, numerose chiese antiche e del prestigioso Teatro Morlacchi. Alloggiando qui sarete a pochi passi dal centro e al tempo stesso potrete immergervi in un’atmosfera giovane e dinamica, grazie anche alle tante caffetterie, librerie e ristorantini frequentati dagli studenti. Al pari di altri rioni, anche Porta S. Susanna ospita rievocazioni storiche che animano la zona durante l’anno offrendo l’occasione di immergersi nelle atmosfere di un tempo. 

Porta Sant’Angelo e Porta Sole

Questi due rioni confinanti tra loro, si estendono su una zona molto ampia nella parte nord-occidentale della città vecchia. Sono perfetti per chi ama circondarsi di un’atmosfera tranquilla e predilige i paesaggi naturali, in quanto entrambi si posizionano accanto alle bellissime distese verdi della campagna che avvolge Perugia, offrendo panorami mozzafiato. Sono anche le zone meglio conservate della città, dove sono ancora visibili tanti tesori etruschi, palazzi nobiliari oggi sede di biblioteche ed istituti culturali, e numerose chiese. Essendo due rioni per lo più residenziali offrono scorci di vita quotidiana a pochi passi dal centro.

Rione Porta San Pietro e Rione Porta Eburnea

Situati nella parte sud-orientale del centro, questi due rioni sono particolarmente consigliati agli appassionati di musei e cultura. La posizione considerata un tempo privilegiata spingeva le famiglie aristocratiche a costruire la propria dimora qui, per questo si possono ancora ammirare alcune residenze eleganti. Tra le maggiori attrazioni di queste due zone ci sono la Basilica di San Pietro e il complesso di San Domenico che ospita il Museo Archeologico, e diversi teatri e monumenti storici.