Visitare Genova

Genova si può visitare tranquillamente a piedi in una giornata, nonostante ci siano molte cose da vedere e un weekend sarebbe l’ideale, in particolare se si desiderano visitare attrazioni come l’Acquario che richiedono almeno un paio d’ore.  Ma anche in sole 24 ore si può cogliere al meglio l’essenza della città, organizzando bene la visita in modo da ottimizzare i tempi. In questo articolo troverete un itinerario di un giorno a Genova, con tanti consigli utili su come arrivare e dove mangiare in città.

Arrivare e Parcheggiare

Genova è facilmente raggiungibile con vari mezzi. Se abitate lontano potete optare per l’aereo, pratico e veloce. L’Aeroporto Cristoforo Colombo di Genova dista circa 10 km dal centro ed è ben collegato con un servizio di bus-navetta che impiega circa 25 minuti. Un altro mezzo comodo è il treno, raggiungendo la stazione di Genova Principe o Genova Brignole, quest’ultima più vicina al centro.

Arrivare in auto è molto semplice e a seconda della vostra città di partenza avete a disposizione 4 autostrade (A12, A10, A26 e A7). Per chi arriva in auto è consigliato usufruire dei parcheggi di interscambio, dove lasciare la macchina per poi spostarsi con i mezzi. Tra quelli più comodi ci sono: Park Di Negro (uscita autostradale Genova Ovest) e Park Piazzale Marassi (uscita Genova Est), da cui prendere metro o bus per il centro, e  Park Molo Architetti (uscita autostradale Genova Voltri o Genova Pegli) da cui invece c’è il servizio via mare Navebus che conduce al porto.

Al mattino: cosa vedere

Piazza della Vittoria e Via XX Settembre

Partendo dalla stazione di Genova Brignole dirigetevi verso il mare e vi imbatterete in Piazza della Vittoria. Caratterizzata da una bellissima area verde questa piazza è dominata al centro da un imponente Arco di Trionfo che rende omaggio ai caduti sul campo di battaglia durante la Prima Guerra Mondiale. Da Piazza della Vittoria incamminatevi lungo via XX Settembre, il principale viale dello shopping di Genova: vi ritroverete a passeggiare  sotto eleganti portici, tra negozietti e caffetterie.

Se dovete fare colazione, questo è il luogo ideale: il Douce Patisserie Cafe, anche se un po’ caro, propone dolcetti deliziosi per una colazione golosa, così come la storica Pasticceria Tagliafico, nata sul finire dell’800, che propone pasticcini, torte e altre prelibatezze sia locali che internazionali.

Casa Di Cristoforo Colombo e Piazza De Ferrari

Dopo aver percorso tutta via XX Settembre, poco prima di arrivare in Piazza De Ferrari, è possibile fare una piccola deviazione scendendo lungo via Sofia Lomellini per visitare la casa-museo di Cristoforo Colombo (la visita è breve, dura circa 15/20 minuti). Giungete poi in Piazza de Ferrari, cuore pulsante di Genova, incorniciata da bellissimi palazzi antichi e moderni, tra cui Palazzo Ducale che oggi ospita mostre ed eventi, e il celebre Teatro Carlo Felice. Al centro della piazza sorge una grande fontana circolare, attorno alla quale ci si siede per ammirare il via vai di questo luogo vivace.

Cattedrale di San Lorenzo

Alle spalle di Palazzo Ducale sorge la Cattedrale di San Lorenzo, il Duomo della città, che cattura lo sguardo per la sua facciata in marmo bianco e nero. Fu costruita attorno al 1100 e vi consiglio di visitarne l’interno non solo per ammirare i bellissimi dettagli architettonici, ma anche alcuni oggetti singolari come un ordigno inesploso: durante la Seconda Guerra Mondiale fu sganciato dai nemici e sfondò il tetto della chiesa ma senza esplodere e oggi è ancora custodito nella cattedrale.

Pranzo nel centro storico

Dato che ormai sarà ora di pranzo, non c’è niente di meglio che fermarsi nel centro storico per assaggiare alcune delle migliori specialità di Genova. Per chi preferisce uno spuntino o un pasto veloce, consiglio di provare le sfiziose focacce preparate da tutti i forni della città oppure, dato che ci troviamo in una località di mare, dell’ottimo pesce fritto da passeggio in vendita presso le varie friggitorie del centro storico. Chi invece vuole sedersi comodo in una trattoria o un ristorante locale può assaggiare vari piatti della tradizione ligure, dai deliziosi primi come l’imperdibile pasta al pesto e i pansoti con sugo di noci, ai secondi a base di pesce e la cima, una carne di vitello ripiena tagliata a fette sottili.

Per un pranzo o uno spuntino vicino al centro storico vi consiglio:

  • Trattoria Rosmarino. Uno dei più apprezzati ristoranti di Genova, con piatti della tradizione rivisitati in chiave moderna.
  • Antico Forno della Casana. Un’ottima tappa per assaggiare la mitica focaccia genovese, disponibile in tante varianti.
  • Antica Friggitoria Carega. Un’istituzione in città, è un locale di dimensioni contenute, ma il suo fritto di pesce viene considerato tra i migliori.

Se al termine del pranzo volete concludere con un gelato o del cioccolato, fate tappa nella vicina Antica Cioccolateria Romeo Viganotti, un’azienda storica che produce cioccolatini e gelati dai gusti particolarissimi!

Pomeriggio: cosa vedere

Il Porto Antico e Acquario di Genova

Dal centro dirigetevi verso il Porto Antico, un’area che è stata recuperata su progetto dell’architetto Renzo Piano per creare un’ampia zona dedicata all’intrattenimento, con musei e spazi ludici, piscina sul mare e cinema, ristoranti e locali, oltre al famoso Acquario di Genova, il più grande d’Europa.

A questo punto potete scegliere, a seconda dei vostri interessi, se visitare l’acquario oppure proseguire alla scoperta della città. Considerate infatti che la visita richiede circa un paio d’ore quindi vi occuperà buona parte del pomeriggio, ed è consigliato acquistare il biglietto in anticipo. Se invece non siete interessati all’acquario, proseguite con l’itinerario.

Piazza Bianchi

Dal Porto Antico incamminatevi lungo Via Al Ponte Reale fino ad arrivare in Piazza Bianchi, dominata dal bellissimo edificio medievale Loggia della Mercanzia.

Se volete fare una pausa merenda, fermatevi nella Confetteria Pietro Romanengo, nella vicina Piazza Soziglia: si tratta di una pasticceria storica, aperta sul finire del ‘700. In ambienti eleganti e retrò potrete gustare dolci, cioccolatini, frutta candita e altre prelibatezze.

I luoghi di Fabrizio de Andrè

Genova è nota per i suoi caruggi, ovvero dei tipici vicoli stretti e ombrosi, ma carichi di fascino che compongono una parte del centro storico. Tra i vicoli più pittoreschi c’è via San Luca, raggiungibile da Piazza Bianchi.  Proseguendo lungo questa stradina si arriva a Via del Campo, la strada più nota tra i fan del cantautore Fabrizio de Andrè in quanto proprio a questa via aveva dedicato una celebre canzone. In questa strada si colloca Via del Campo 29 Rosso, un piccolo museo dedicato all’artista genovese.

Via Garibaldi

Da Via del Campo tornate indietro per raggiungere Via Garibaldi, una delle più importanti a livello storico e architettonico, in quanto racchiude diversi palazzi Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, come Palazzo Doria Tursi, Palazzo Lercari Parodi e Palazzo Bianco e Palazzo Rosso che oggi ospitano importanti collezioni di opere d’arte.

È un elegantissimo viale pedonale, perfetto per una passeggiata.

Spianata Castelletto

Dato che ormai sarà quasi ora del tramonto, non resta che godersi il calar del sole sui tetti di Genova da Spianata Castelletto. Al termine di via Garibaldi non vi resta che raggiungere in pochi passi la vicina piazza Portello: qui troverete un ascensore che in pochi minuti conduce a Spianata Castelletto. Da questa piazza godetevi la vista dall’alto della città e del porto.

Aperitivo/Cena

Se avete ancora tempo per un aperitivo o una cena, eccovi qualche consiglio su dove mangiare nella zona del centro storico:

  • La Taverna di Colombo. Il gusto autentico della tradizione genovese in un ambiente vintage, dove si respirano atmosfere d’altri tempi.
  • Pasta Street. Le specialità della tradizione ligure in versione street food. Vanta una sala interna e spazi all’aperto in estate.
  • Bruschetteria Buon Gusto. Ottimo locale per un aperitivo, con deliziosi cocktail e birre da accompagnare a vari tipi di taglieri che rendono omaggio ai prodotti locali.
  • Mugugno. Un’altra tappa ideale per l’aperitivo, con ampia scelta di vini e taglieri abbondanti con affettati, formaggi e specialità locali.

Cosa comprare a Genova

Tra i souvenir più gettonati da acquistare a Genova ci sono in primo luogo i deliziosi prodotti gastronomici, a partire dal pesto, in particolare il Pesto di Pra’. Naturalmente non dimenticate la pasta fresca da abbinare: trofie, trenette e pansoti sono venduti nei negozi già confezionati. Per gli amici golosi potete optare per pandolce e canestrelli, mentre per gli amanti della birra sarà piacevole ricevere un prodotto artigianale: Genova è la sede di Maltus Faber, un microbirrificio artigianale che potete visitare per conoscere la storia di questa azienda e acquistare le loro birre. La tradizione ligure è ricca di vini e liquori, con grappe aromatizzate al basilico e pregiate varietà di vini come il Pigato. Ma una delle bevande più particolari da regalare, in questo caso analcolica, è lo sciroppo di rose, prodotto da secoli con rose coltivate nell’entroterra genovese.

Tra i viali di Genova non è raro imbattersi in laboratori di ceramiche e oggetti artigianali prodotti in legno d’olivo e ardesia, una pietra nera diffusa nei monti dell’entroterra. Numerosi sono anche i negozi di tessuti pregiati in quanto nell’antichità Genova era famosa per la produzione di seta e velluti.

Negozi

Il viale principale per lo shopping è via XX Settembre dove si concentrano i marchi internazionali della moda più accessibile, mentre le grandi firme hanno sede nelle vie XXV Aprile, via Roma e Galleria Mazzini.  Nascosti nei vicoli del centro storico si trovano invece sartorie, botteghe artigianali e negozietti indipendenti. Tra i negozi più particolari e storici che vi suggerisco di visitare ci sono:

  • L’Aria del Mare. Splendido laboratorio e negozio di maioliche, tessuti e oggetti artigianali da portare a casa come ricordo.
  • Arduino antiquariato. Per gli amanti degli oggetti d’antiquariato questo storico negozio del 1800 vende gioielli, bigiotteria, oggetti da collezione e tanto altro: per un regalo unico.
  • Pissimbono. Storica sartoria maschile del 1800 per acquistare completi eleganti e casual di ottima fattura.
  • Armanino. Un’antica drogheria vicino al porto di Genova, dove fare un salto nel passato. Troverete una vastissima scelta di frutta secca, spezie e tisane, ma anche un’ottima selezione dei prodotti genovesi.

Card, sconti e info utili

Se avete in programma di visitare qualche museo potete valutare l’acquisto di una Genova Musei Card, che include l’ingresso a 25 musei della città e sconti su altre attrazioni e servizi turistici, con formula di 24h e 48h a partire da 12 euro. Esiste poi una versione “musei + bus” che include trasporti pubblici illimitati. Potete acquistare la card online o in loco nei punti di informazione turistica o nei musei della città. Non dimenticatevi però che se visitate la città la prima domenica del mese una buona parte dei musei sono gratis grazie all’iniziativa nazionale “Domenica al Museo”.

Se avete difficoltà a camminare, viaggiate in famiglia oppure volete semplicemente visitare la città standovene comodamente seduti, un’alternativa sono i bus turistici hop on hop off: il City Sightseeing Genova attraversa le aree principali della città, tra il porto e il centro, permettendo di salire e scendere a proprio piacimento. Il prezzo per un pass di 24 ore è di 15 euro per gli adulti.

Se avete due o più giorni…

Se avete più giorni disponibili da trascorrere a Genova potete arricchire il vostro itinerario con altri luoghi e attrazioni della città, tra cui:

Basilica della Santissima Annunziata del Vastato

In Piazza della Nunziata, è un bellissimo esempio di architettura barocca con sontuosi interni affrescati.

Boccadasse

Offre uno degli scenari più noti di Genova: è un antico borgo marinaro, con case affacciate sul mare e barche di pescatori sulla spiaggia. Un angolo romantico di Genova.

Lanterna di Genova

La Lanterna è uno storico faro di Genova e il più alto di tutto il Mediterraneo. Lo potete visitare nel  quartiere di Sampierdarena e accedere alla sua terrazza panoramica.

Galata – Museo del Mare

In questo museo nella zona del porto di Genova potete scoprire la storia della Repubblica marinara di Genova e ammirare bellissime riproduzioni di antiche navi genovesi.

Quartiere di Nervi

Ideale per le famiglie, è un quartiere ricco di aree verdi e offre una bella passeggiata accanto al porticciolo.

Cimitero Monumentale di Staglieno

È una delle attrazioni più gettonate della città: ospita le salme di personaggi celebri, come la moglie di Oscar Wilde, Giuseppe Mazzini e Fabrizio de Andrè.

Dove dormire

Se avete un weekend o più giorni a disposizione potete godervi Genova e le sue attrazioni al meglio, approfittandone per visitare i musei e luoghi meno turistici. In questo caso avrete necessità di prenotare un alloggio nella giusta zona dove dormire: se volete maggiori consigli, leggete l’articolo “dove dormire a Genova”.