Cosa vedere a Genova

Con il suo avvincente passato di Repubblica Marinara, Genova è una città che offre tante attrattive, con il suo porto ricco di intrattenimenti per le famiglie, i palazzi sontuosi, le piazze vivaci e le chiese antiche. Scegliere cosa vedere non è quindi affatto facile data l’ampia offerta, ma per aiutarvi ad organizzare il vostro itinerario ho stilato un elenco delle principali cose da vedere a Genova.

Piazza De Ferrari e Palazzo Ducale

Cuore del centro storico di Genova e salotto della città, Piazza de Ferrari è il punto di ritrovo preferito dai genovesi e il luogo perfetto da cui partire all’esplorazione della città. La piazza è dominata al centro da una splendida fontana, con intorno caffetterie e ristorantini dove è piacevole fermarsi per una pausa ad ammirare i palazzi eleganti che incorniciano questo luogo. Tra gli edifici più importanti che si affacciano sulla piazza c’è Palazzo Ducale, Teatro Carlo Felice, Palazzo della Regione Liguria e Palazzo della Borsa. Vi consiglio di visitare Palazzo Ducale, antica sede del Doge di Genova che oggi ospita musei e magnifiche mostre d’arte temporanee.

Palazzi dei Rolli

Nella zona delle Strade Nuove, in particolare lungo via Garibaldi, si concentrano i famosi “Rolli”, ovvero dei palazzi nobiliari particolarmente sontuosi e ricchi di decori che un tempo ospitavano le famiglie aristocratiche di Genova. Oggi sono entrati a far parte della lista dei siti Patrimonio dell’Umanità UNESCO e sono una delle attrazioni da non perdere durante una gita a Genova. Potete limitarvi ad ammirarli solo dall’esterno mentre passeggiate oppure visitarli grazie ad un tour guidato. Tra i più famosi ci sono Palazzo Rosso e Palazzo Bianco, entrambi su Via Garibaldi; Palazzo Bianco ospita una collezione importante di opere d’arte italiana ed europea, realizzate da artisti quali Caravaggio, Veronese, Rubens, e tanti altri.

Porto Antico di Genova

Un tempo il porto di Genova era uno tra i più importanti del Mediterraneo e ancora oggi conserva le tracce della grande Repubblica marinara Genovese, visibili in alcune strutture storiche tra cui la Lanterna di Genova, un faro alto quasi 80 metri che si erge su un lato della baia dal lontano 1100. Ma se un tempo il porto era il cuore dei commerci, oggi è divenuto il maggiore centro per l’intrattenimento, rivolgendosi in particolare alle famiglie con numerose attrazioni, tra cui l’Acquario e una vasta scelta di ristoranti, bar, spazi per concerti e aree giochi, musei e tanto altro ancora. Rappresenta un’ottima tappa se viaggiate con i bambini ma in generale è perfetto per una passeggiata accanto all’acqua o un pranzo con vista.  Nella zona potete provare anche l’emozione di salire sul “Bigo”, un ascensore panoramico che regala una vista a 360° su tutta Genova.

Acquario di Genova

Situato nel porto di Genova, l’Acquario è l’attrazione più amata della città. Progettato da Renzo Piano, è l’acquario più grande d’Italia e il secondo in Europa dopo quello di Valencia. Perfetto per un pomeriggio in famiglia, trasporta bambini e adulti nell’affascinante mondo sottomarino tra centinaia di specie: pesci tropicali, tartarughe, delfini, squali, meduse e simpatici pinguini. Le due sezioni principali e più ampie sono dedicate all’habitat sottomarino del Mar Ligure, visibile attraverso vasche realizzate proprio nelle profondità del porto di Genova, e agli abissi dell’Oceano Atlantico del Nord.

Lanterna di Genova

La Lanterna di Genova è uno dei simboli inconfondibili della città e proprio per questo Genova è anche soprannominata “la città della Lanterna”. Il faro che si adagia nella zona del porto di Genova è il più alto di tutto il Mediterraneo e tra i più antichi al mondo ancora in attività: risale infatti al XII secolo. Potete visitarlo, raggiungendo la terrazza panoramica che si trova in cima al faro.

Via del Campo

Una delle attrazioni più affascinanti di Genova sono i suoi celebri caruggi, dei piccoli vicoli che si snodano tra i palazzi, e si inondano del profumo di caffè e del chiacchiericcio proveniente dai bar di quartiere.  Passeggiare in questi tortuosi vialetti del centro di Genova è un’esperienza imperdibile, che permette di cogliere appieno l’anima autentica della città. Tra i caruggi più famosi c’è la celebre Via del Campo, la strada a cui Fabrizio De Andrè ha reso omaggio in una sua nota canzone. E proprio in questa via si trova anche un piccolo museo dedicato al grande cantautore e ad altri artisti  genovesi.

Cattedrale di San Lorenzo

Nascosto tra i vicoletti del centro storico, la Cattedrale di San Lorenzo, ovvero il Duomo di Genova, viene spesso trascurata dai turisti ma è un vero gioiello architettonico che risale al 1118. La facciata esterna richiama al Duomo di Firenze, con il suo marmo bianco che si alterna a linee decorative di colore verde scuro e rosa. Nei secoli la Cattedrale ha subito varie modifiche visibili nel mix di stili che la caratterizzano, con elementi gotici, barocchi e rinascimentali. Oltre ad ammirarla dall’esterno vi consiglio di entrarci: resterete affascinati dai soffitti interamente affrescati, dalle splendide opere d’arte che decorano le pareti e dalle imponenti colonne di marmo rosa che incorniciano l’altare.

Boccadasse

Nella parte orientale della città, a breve distanza dal centro di Genova, si trova Boccadasse, un piccolo e suggestivo borgo di pescatori che evoca tempi lontani, con le barche in legno ormeggiate lungo la costa, il centro abitato caratterizzato da case dai colori pastello arroccate sulla scogliera e l’atmosfera tranquilla ma gioviale, tipica di una piccola cittadina balneare. Il profumo del mare e gli scorci panoramici rendono Boccadasse un’ottima tappa per andare in spiaggia nella bella stagione o semplicemente ritagliarsi un angolo di quiete a pochi km dalla città.

Galata – Museo del Mare

Il nome attribuito al Museo del Mare richiama ad un quartiere di Istanbul, che un tempo fu sede di una grande comunità di cittadini genovesi e proprio in questo spazio si può ripercorrere la storia della Repubblica Marinara. Il museo è ospitato all’interno di alcuni magazzini ristrutturati collocati nel porto di Genova, la location ideale per scoprire meglio il passato della città, apprezzandone ancora di più la sua antica potenza economica attraverso le relazioni commerciali che intraprese con vari paesi del Mediterraneo. Fiore all’occhiello del museo è una riproduzione in scala naturale di una galea genovese del ‘600, ma molto interessanti sono anche le mostre dedicate alla storia dell‘emigrazione italiana verso le Americhe e altri paesi del mondo. È un museo adatto a tutti, anche ai bambini che di certo si divertiranno grazie ad una serie di attrazioni interattive, con la possibilità di entrare nel sommergibile Nazario Sauro S518 e la presenza di simulatori che offrono l’emozione di ritrovarsi al comando di una nave.

Quartiere Nervi

Nella parte orientale di Genova si estende il quartiere di Nervi, una meta perfetta per conoscere un volto più autentico della città e sfuggire, anche solo per un pomeriggio, al trambusto del centro storico. Con le sue aree verdi e i paesaggi che costeggiano il mare, questa zona è particolarmente consigliata alle famiglie e a chi predilige tranquillità e natura.  Per gli amanti delle passeggiate, consiglio la Passeggiata Anita Garibaldi, che parte dal porticciolo di Nervi e si snoda lungo la costa per poco più di un km, passando accanto a case, caffetterie e negozietti.

Cimitero Monumentale di Staglieno

Potrebbe apparire alquanto insolito inserire un cimitero tra le attrazioni di Genova, ma il Cimitero Monumentale di Staglieno merita di certo una visita. Situato su una collina nel quartiere di Staglieno, è un luogo di sepoltura molto suggestivo e famoso sin dalla sua apertura nel 1800. È infatti punteggiato da un’ampia serie di monumenti, statue e memoriali e arricchito con archi e porticati e giardini curatissimi: non sembra nemmeno di stare in un cimitero! Il Cimitero di Staglieno è famoso anche per ospitare “inquilini” celebri, tra cui Giuseppe Mazzini, Fabrizio de Andrè,  Mary Constance Wilde, moglie di Oscar Wilde, e tanti altri.

Spianata di Castelletto

Quartiere residenziale situato a ridosso del centro di Genova, Castelletto è la meta ideale per concedersi una passeggiata al tramonto e ammirare la città dall’alto. Qui si trova la celebre “spianata”, una terrazza panoramica che offre splendide viste sui tetti delle case, le torri medievali e le guglie delle chiese della città mentre in lontananza si scorgono le navi attraccate al porto di Genova. Fino alla metà del 1800 questo belvedere era occupato dalla fortezza di Castelletto, che venne rasa al suolo (da qui il nome spianata).

Spianata Castelletto è accessibile a piedi, percorrendo una scalinata, o tramite un particolare ascensore in stile liberty.  Bello di giorno durante una passeggiata con tanto di gelato o granita, il panorama è altrettanto emozionante alla sera, da accompagnare ad un aperitivo nei bar della zona.