Visitare Ferrara

Città ricca di musei e palazzi storici, Ferrara è la meta ideale sia per una gita di un giorno che per un weekend all’insegna della cultura e della gastronomia. 24 ore sono sufficienti per visitare la città, considerato che il centro storico è piuttosto compatto e facile da esplorare a piedi. In questo articolo troverete un itinerario di un giorno con le attrazioni principali della città e tante informazioni utili su come arrivare e dove parcheggiare; tra una visita e l’altra vi consiglio qualche ottimo ristorante per tuffarvi nei sapori della cucina emiliana e alcuni luoghi per lo shopping.   

Arrivare e Parcheggiare

I mezzi più comodi per arrivare a Ferrara sono treno ed auto. La stazione si trova ad una passeggiata di 15/20 minuti dal centro, ma in alternativa sono disponibili le linee di autobus 1, 6 e 9.

In auto l’autostrada è l’A13 (Bologna-Padova), con due uscite Ferrara sud e Ferrara nord. Nel caso optaste per l’automobile l’unica difficoltà è il parcheggio, in quanto il centro è in gran parte pedonale. L’unico parcheggio gratuito a Ferrara è l’Ex Mof, da cui si arriva in centro in circa 15 minuti a piedi, ma ne esistono altri più vicino a pagamento:  il parcheggio di San Guglielmo, ad esempio, è il più vicino al Castello Estense ma è spesso difficile trovare posto.

Per chi arriva in aereo, l’aeroporto più vicino è quello di Bologna, ben collegato a Ferrara con un servizio di bus navetta che in un’ora circa permette di raggiungere il centro storico. 

Al mattino: cosa vedere

Castello Estense

Il punto di partenza ideale per una giornata alla scoperta di Ferrara è il Castello Estense, attrazione principale e simbolo della città.  Colpisce già all’esterno, con il suo profilo imponente e il fossato  che lo circonda. Potete visitare gli ambienti interni, che includono varie sale affrescate, alcune mostre e le prigioni. Chi lo desidera può salire i 120 gradini della Torre dei Leoni per ammirare Ferrara in tutta la sua bellezza. 

Se volete fare colazione, nei pressi del Castello Estense si trovano il bar Duca d’Este, perfetto sia per una colazione dolce che salata, e lo storico Caffè Europa, dove fare colazione in ambienti retrò.

Corso Ercole I D’este e Palazzo dei Diamanti

Usciti dal Castello, incamminatevi lungo Corso Ercole I d’Este un viale elegantissimo affiancato da bellissimi palazzi antichi che conduce al Palazzo dei Diamanti. Questo edificio prende il nome dalla sua facciata esterna, che sembra rivestita da tanti diamanti. L’edificio ospita la Pinacoteca Nazionale di Ferrara e vari spazi espositivi.

Parco Massari e Orto Botanico

Durante la bella stagione potrebbe essere un’alternativa piacevole quella di fare una passeggiata a Parco Massari, magari organizzandosi con un picnic. Di fronte all’ingresso del parco potete visitare l’Orto Botanico, un piccolo angolo perfetto per appassionati di natura e piante.

Piazza Ariostea

Proseguite lungo Corso Porta Mare fino ad arrivare a Piazza Ariostea, dominata al centro dalla statua di Ludovico Ariosto.  Attorno si trovano vari spazi verdi, gelaterie e punti di ristoro dove rilassarsi. Una volta visitata la piazza scendete lungo Via Paterno per ritornare verso il centro. Dato che sarà ormai ora di pranzo, vi consiglio di fermarvi in zona a mangiare.

Pranzo

Una visita a Ferrara non può dirsi completa senza l’assaggio delle specialità tradizionali emiliane. I primi sono un must, dai cappellacci ripieni alla zucca al pasticcio di maccheroni, senza dimenticare la salama da sugo, un insaccato locale servito generalmente con il purè. Apprezzati anche i dolci emiliani, tra cui in primis la tenerina (una torta al cioccolato che si scioglie in bocca) e il pampepato, un dolce con frutta secca, noci e spezie. A Ferrara troverete trattorie e ristorantini moderni sparsi in tutta la città dove assaggiare le specialità della tradizione. In particolare, seguendo il nostro itinerario, vi consiglio questi locali:

  • Ariosteria. Un locale intimo e tranquillo a pochi passi da Piazza Ariostea dove assaggiare pasta fresca fatta in casa e altre specialità genuine.
  • Bigoi Ferrara. Un nuovo modo di mangiare la pasta rivisitata in stile street food per fare uno spuntino mentre si passeggia.
  • Hostaria Savonarola. A due passi dal Castello Estense, un ristorante sempre piuttosto affollato dove assaggiare primi patti alla zucca, salumi e dolci tradizionali. 

Pomeriggio: cosa vedere

Cattedrale di San Giorgio

Ritornati in centro, vi consiglio di dirigervi verso il Duomo di Ferrara, una bellissima cattedrale romanica che cattura lo sguardo con la sua facciata bianca riccamente decorata e il suo incompiuto campanile rinascimentale, progettato da Leon Battista Alberti. Vi consiglio di entrare per una visita.

Piazza del Municipio

La Cattedrale è collegata alla Piazza del Municipio, centro nevralgico della città dominato dal Palazzo Municipale (ex Palazzo Ducale). La costruzione è nata come residenza degli Estensi fino alla nascita del Castello Estense. La piazza è costellata da bar e negozietti che invitano ad una sosta magari con un bel caffè.

Via delle Volte

Usciti dalla Piazza del Municipio, incamminatevi lungo via San Romano, ricca di negozietti, per raggiungere la meravigliosa Via delle Volte, una suggestiva stradina medievale dove si respirano ancora atmosfere del passato.

Shopping in centro

Approfittate delle ultime ore della giornata per passeggiare lungo le vie dello shopping di Ferrara: Via Contrari, Via Mazzini e Via Adelardi sono alcuni dei viali in cui potete fare acquisti di moda, souvenir e delizie gastronomiche.

Cena/Aperitivo

Alla sera potete rilassarvi con una cena in un ristorantino del centro oppure con un aperitivo in uno dei tanti locali. Tra i tanti indirizzi, vi suggerisco:

  • Cucina Bacilieri. Una piacevole novità nel cuore storico di Ferrara, per assaporare i piatti della tradizione in un ambiente intimo, con appena 10 tavoli.
  • Trattoria Il Cucco. Tra le più antiche trattorie di Ferrara, dove assaggiare pasta fresca ripiena e altre specialità in un ambiente rustico. In estate è disponibile anche uno spazio all’aperto.
  • Osteria i Quattro Angeli. Considerato uno dei migliori locali in città, sia per un aperitivo che per una cena. Offre una vista splendida sul castello.
  • Maracaibo. Locale perfetto per fare l’aperitivo nella zona universitaria di Ferrara. Deliziosi cocktail e birre da accompagnare ad affettati, piadine, stuzzichini, piatti freddi e caldi.

Cosa Comprare a Ferrara

Tra i prodotti tipici che si possono acquistare a Ferrara ci sono senza dubbio quelli gastronomici. Nelle botteghe potete acquistare i cappellacci ripieni alla zucca già confezionati, la Salama da Sugo o la Coppia Ferrarese, un tipico pane della città. Per i golosi ci sono il pampepato e la torta tenerina, disponibile in molti forni e pasticcerie.

Oltre alla scena culinaria, Ferrara è rinomata per i suoi prodotti artigianali: ceramica e terracotta sono due delle produzioni più apprezzate. L’arte della ceramica graffita, una tecnica con cui si incide la ceramica, continua ad essere conservata ancora oggi nelle botteghe artigiane di Ferrara, dando vita a oggetti riccamente decorati, ideali per arredare la casa. Per gli appassionati di strumenti musicali, Ferrara è anche la sede di laboratori artigianali specializzati nella produzione di strumenti antichi. 

Negozi

Ferrara vanta tante vie dello shopping: in via Bersaglieri del Po si concentrano boutique d’alta moda che proseguono anche su via Adelardi e via Voltapaletto. Altri viali sono via Contrari, via Mazzini, via Garibaldi e via San Romano, costellate di catene a prezzi accessibili che si alternano a erboristerie, librerie e negozi di alimentari. Se cercate botteghe artigianali e negozi un po’ più particolari, allora passeggiate lungo Via Saraceno, una delle vie più belle e storiche di Ferrara. Non mancano anche centri commerciali. Se volete qualche consiglio per lo shopping, eccovi qualche negozietto da visitare:

  • Ferrara Store. Negozio di prodotti gastronomici tipici e souvenir di qualità nel centro della città.
  • Libreria Editrice Belriguardo. Meta prediletta dei bibliofili, con libri rari e antichi, stampe e disegni.
  • La Bottega delle Stelle. Bellissima bottega artigianale che propone oggetti in ceramica, con anche piccoli portafortuna da regalare.
  • Centro Commerciale il Castello. Un bellissimo shopping centre appena fuori dal centro storico, con tanti negozi, spazi per i bimbi e un’area ristorazione. 

Se avete 2 o più giorni…

Se avete un weekend o più giorni da trascorrere a Ferrara, potete approfittarne per visitare altre attrattive, ad esempio:

Palazzo Bevilacqua

Oggi è la sede dell’Università di Economia, ma potete entrare per ammirarne i bellissimi dettagli, come gli affreschi che rivestono il soffitto.

Palazzo Bonaccossi

Elegante palazzo del ‘400, oggi sede dei musei civici d’arte antica.

Palazzina Marfisa D’Este

Una tipica dimora estense, edificata nel 1500, dove oggi si possono visitare le sale arredate con mobili d’epoca e i giardini. 

Palazzo Schifanoia

Rappresenta l’unica dimora estense destinata allo svago e ai ricevimenti, esistente ancora oggi. Sfoggia sale arricchite da affreschi e ospita bellissime raccolte di opere d’arte. Il fiore all’occhiello sono i celebri affreschi del Ciclo dei Mesi.

Le mura medievali

Il centro storico della città di Ferrara è circondato interamente dalle mura e tra le attività più gettonate ci sono le passeggiate in bicicletta lungo un percorso non accessibile alle macchine che si snoda per tutto il perimetro, passando accanto a porte antiche, baluardi e torri.

Casa-museo di Ludovico Ariosto

Ludovico Ariosto visse parte della sua vita a Ferrara, dove terminò il suo capolavoro, L’Orlando Furioso. Oggi la sua dimora è un piccolo museo ricco di oggetti, ritratti e alcuni lavori del poeta e scrittore.

Casa Romei

Casa Romei è una delle dimore nobiliari più sofisticate di Ferrara, dove si mescolano dettagli medievali e del Rinascimento. Gli ambienti interni sono ricchi di decori e arredati con mobili d’epoca, ma il vero gioiello è il cortile interno. 

Card, sconti e info utili

Valutate l’acquisto di una MyFe Tourist Card, un pass turistico che permette di accedere gratuitamente ai principali musei, con sconti in caso di eventuali mostre. Il prezzo è di 12 euro per la formula di 2 giorni fino a 18 euro per una validità di 6 giorni.  Include anche sconti su spettacoli ed eventi, e sul bus navetta per l’aeroporto. Con la carta si è inoltre esenti dal pagamento della tassa di soggiorno per un numero di notti variabile in base alla formula scelta. La si può acquistare sia nelle biglietterie dei musei che online.  Non dimenticatevi però che se visitate la città la prima domenica del mese una buona parte dei musei sono gratis grazie all’iniziativa nazionale “Domenica al Museo” e se visitate Ferrara nel giorno del vostro compleanno, entrerete gratuitamente in tutti i musei. 

Dove dormire

Se avete un weekend o più giorni a disposizione potete godervi Ferrara e le sue attrazioni al meglio, approfittandone per visitare i suoi palazzi e i luoghi meno conosciuti. In questo caso avrete necessità di prenotare un alloggio nella giusta zona dove dormire: se volete maggiori consigli, leggete l’articolo “dove dormire a Ferrara”.