Prima classe in aereo

La maggior parte dei viaggiatori raramente vola in prima classe degli aerei, preferendo una soluzione più economica per poi poter spendere di più durante la vacanza a destinazione. Quando ci si imbarca in aereo i passeggeri normalmente si dividono tra chi “svolta” verso le classi più lussuose e coloro che invece si dirigono verso gli scomodi sedili dell’economy, spesso tentando inutilmente di sbirciare al di là della tendina che separa le due cabine per vedere cosa c’è in quel “mondo dorato”. La prima classe rimane quindi un vero mistero per molti passeggeri e quanti si chiedono “cosa ci perdiamo viaggiando in economy?”. Si tratta solo di un lusso superfluo o in realtà viaggiare in prima classe ci permette di viaggiare meglio e arrivare a destinazione più rilassati? Proviamo a soddisfare qualche curiosità vedendo quali sono i vantaggi di volare in prima classe.

Sui voli domestici e internazionali

Innanzitutto la prima classe è quella più lussuosa, e quindi costosa, in assoluto. Di solito comprende una serie limitata di poltrone (spesso non più di 20), situate nella parte anteriore del velivolo, che garantiscono la massima comodità, grazie ad uno spazio maggiore e poltrone confortevoli, un alto livello di privacy, una serie maggiori di servizi e un’assistenza completa da parte di personale dedicato. Il tipo di servizi varia a seconda della compagnia e del tipo di volo. Su alcuni aerei (Emirates ad esempio) i passeggeri della prima classe hanno a disposizione un minibar personale e sedili completamente reclinabili, mentre altre compagnie (Singapore Airlines ed Etihad ad esempio) hanno realizzato delle vere e proprie suite dotate di letto per garantire la massima privacy.

La prima classe è ovviamente una prerogativa delle compagnie di linea: le compagnie low cost non dispongono di una cabina di prima classe, ma offrono solamente la possibilità di prenotare alcuni posti più confortevoli e con un maggior spazio per le gambe, sempre nella categoria economy ma ad un prezzo leggermente più elevato.

Può capitare anche che, per una stessa compagnia, la prima classe sia disponibile solamente sui voli a lungo raggio, mentre nelle tratte nazionali sia possibile scegliere solo tra economy e business. Per altri voli domestici, invece, come accade in Nord America, il biglietto di prima classe potrebbe avere un significato leggermente diverso, indicando semplicemente una cabina con poltrone più confortevoli e spaziose; in questo caso anche la differenza di prezzo tra first ed economy è davvero minima.

C’è da dire poi che molte compagnie negli ultimi anni hanno deciso di eliminare la prima classe in favore della business, che offre una maggiore garanzia di riempimento e permette di avere una maggiore flessibilità in termini di prenotazioni e overbooking. Perciò su molti voli la business class è diventata ormai la prima classe.

I vantaggi

Quante volte durante l’imbarco su un volo a lungo raggio, avete sperato che il sedile vicino al vostro fosse vuoto per potervi distendere e riposare più comodamente? Dobbiamo ammettere che dormire tutta la notte seduti su un sedile stretto avendo poco spazio per allungare le gambe e magari essere anche disturbati dai vicini di posto non è proprio il massimo e spesso ci fa arrivare a destinazione molto più stanchi. Ebbene, come già anticipato prima, se alcune compagnie offrono al passeggero una poltrona confortevole e completamente reclinabile, con coperte e cuscini morbidi e di ottima qualità, altre garantiscono addirittura un letto.

La Suite privata garantisce la massima privacy e tranquillità: dispongono di una porta di cortesia e di un sistema per regolare le luci in maniera autonoma; all’interno i passeggeri possono rilassarsi sorseggiando un drink ordinato al bar o preso dal mini-bar personale, divertirsi con la ricca offerta di intrattenimento, che comprende film, musica, programmi televisivi da godersi con il proprio schermo privato. Anche l’assistenza del personale di bordo è più accurata: solitamente uno o due persone dello staff si dedicano esclusivamente ai passeggeri di prima classe che in ogni momento possono richiedere cibo, bevande e servizi vari; in alcuni aerei gli assistenti di volo si occupano persino di preparare il letto!

La prima classe di alcuni aerei offre ai passeggeri la possibilità di rinfrescarsi con una doccia spa ultra tecnologica, come ad esempio quelle della Emirates Airline. Non mancano ovviamente morbidi asciugamani e un ricco set di articoli per la cura e l’igiene personale, composta da prodotti di prima qualità, in collaborazione con marchi prestigiosi.

Anche la ristorazione offre un servizio eccellente, che soddisfa il palato dei passeggeri in ogni momento del viaggio, dagli squisiti menù gourmet à la carte, ricchi di specialità internazionali preparate da chef di alto livello e servite su stoviglie pregiate, agli spuntini di mezzanotte. Ogni piatto può essere accompagnato dai vini pregiati selezionati o da cocktail, champagne, birra, liquori e bevande calde e fredde.

Per chi invece vuole sgranchirsi le gambe è possibile accedere alla lounge di bordo, riservata ai viaggiatori di First e Business Class. Qui è possibile chiacchierare con gli altri passeggeri, tra cui potrebbero esserci vip o personaggi di spicco, e nel frattempo sorseggiare uno dei tanti drink disponibili gratuitamente al bar.

Ma i privilegi della prima classe non sono solo a bordo. Appena arrivati in aeroporto potrete anche beneficiare di una corsia preferenziale sia al check in che all’imbarco. In alcuni casi, come nell’aeroporto di Dubai (prenotando con la compagnia Emirates), è possibile persino imbarcarsi direttamente dalla lounge. La lounge rappresenta un altro dei benefici più apprezzati dai passeggeri:  nelle migliori lounge avrete a disposizione una zona ristoro con drink e spuntini gratuiti, docce, una spa e un parrucchiere, oltre ai servizi classici come l’area relax con poltrone confortevoli e connessione wifi gratuita per rilassarvi mentre attendete il vostro volo.
Altra comodità della prima classe di alcune linee aeree, come Emirates è l’autista, chevi accoglierà all’atterraggio e vi accompagnerà dall’aeroporto alla destinazione finale.

Quanto costa e come fare l’upgrade

Il prezzo di un biglietto in prima classe varia a seconda della compagnia e del tipo di volo, ma generalmente si aggira tra i 3.500-4.500 Euro, anche se a volte è possibile fare un upgrade, passando da un biglietto dell’Economy ad uno di Prima Classe in maniera gratuita o ad una tariffa più vantaggiosa.

Dopo aver prenotato il biglietto in economy i passeggeri spesso ricevono dalla compagnia un’e-mail di notifica sulla disponibilità di posti in prima classe offrendo una promozione speciale per l’upgrade; questo solitamente accade anche il giorno stesso della partenza, quando magari i posti in prima classe restano liberi, perciò controllate sempre la posta elettronica!
In alternativa potete chiedere l’upgrade in aeroporto al banco del check-in: se sono rimasti dei posti vuoti potrebbero essere venduti ad un prezzo inferiore.

Se viaggiate spesso e con le stesse compagnie, ci sono poi molti programmi fedeltà (Frequent Flyer) organizzati dalle compagnie aeree e se decidete di iscrivervi, potrete godere di numerosi privilegi, tra cui anche l’upgrade gratuito!