Dove dormire a Washington

Con la sua ricchezza di attrazioni e musei e la sua atmosfera elegante e tranquilla, Washington DC attira tantissimi turisti ogni anno, e la sua vicinanza a New York la rende perfetta anche per una gita nel weekend durante una vacanza nella Grande Mela.  Ma per sfruttare al meglio i pochi giorni nella capitale degli Stati Uniti, è importante conoscere le varie zone della città, scegliendo quelle vicine ai luoghi da visitare o comunque ben collegate per ridurre il tempo degli spostamenti.

Scegliere dove dormire a Washington non è così difficile: i quartieri principali e più adatti ad una visita turistica sono pochi, ma ciascuno presenta le proprie caratteristiche e atmosfere uniche. Se siete indecisi su quale zona si addica di più ai vostri gusti ed esigenze, eccovi una guida sui principali quartieri di Washington.

Downtown

Se vi fermate in città solo per pochi giorni, questa è la zona migliore in cui alloggiare: si tratta infatti del centro di Washington e al suo interno comprende il National Mall, l’area dove si trovano  Capitol Hill, i musei e la Casa Bianca. È un quartiere molto elegante, con ampi viali ricchi di palazzi moderni e uffici, ristoranti e caffetterie.  È molto animato durante il giorno, ma tranquillo e con poco movimento alla sera, considerato che è per lo più un distretto finanziario e commerciale, anche se gli ottimi collegamenti con le altre zone della città permettono di spostarsi in maniera rapida e comoda.  Vanta atmosfere e un paesaggio urbano prettamente europeo, che si distacca un po’ dall’immagine che abbiamo delle città americane: non ci sono grattacieli, ma edifici bassi, tante aree verdi e ampi viali. Downtown è anche una zona molto sicura della città, quindi perfetta anche per le famiglie, le donne che viaggiano sole e chiunque desideri alloggiare nella massima tranquillità e sicurezza.

Il quartiere di Downtown pullula di ristorantini eleganti che affiancano fast food e catene rinomate, ma se prediligete i sapori etnici, con una breve passeggiata potete raggiungere la vicina  Chinatown, riconoscibile dalla pittoresca porta colorata che ne segnala l’ingresso.

In quanto ad alloggi in questa zona trovate diverse alternative per tutti i gusti e budget, ma ovviamente essendo una zona centrale i prezzi sono indubbiamente i più alti della città, con una netta dominanza di hotel lussuosi, soprattutto nei dintorni del National Mall.

Georgetown

Se avete più tempo da trascorrere in città e preferite alloggiare in una zona vivace sia di giorno che alla sera, Georgetown potrebbe essere il quartiere che fa al caso vostro.  Situato lungo le sponde del Potomac River, subito ad ovest del National Mall, Georgetown è uno dei quartieri più storici e ricchi della città: qui risiedono politici, imprenditori e personaggi di spicco, che amano fare shopping nelle boutique di lusso e nei negozi di antiquariato della zona, per poi ritrovarsi alla sera in uno dei tanti ristoranti di classe, bistrot e locali di musica dal vivo insieme ai tanti giovani universitari della vicina George Washington University, situata nel quartiere di Foggy Bottom. Tante sono le opportunità di divertirsi e rilassarsi durante il giorno: i viali sono ricchi di interessanti edifici di architettura coloniale, mentre lungo il fiume si snoda il percorso escursionistico C&O Canal Towpath da fare a piedi o in bici e per chi ama i paesaggi bucolici c’è Dumbarton Oaks, una villa del 1800 immersa in splendidi giardini.

Tuttavia è bene sapere che alloggiare a Georgetown potrebbe essere scomodo per quanto riguarda i collegamenti con le altre zone: non offre tante fermate della metro, e potreste dover camminare un po’ prima di raggiungere la stazione più vicina, ma i magnifici gioielli architettonici di questa zona rendono di certo più piacevole la passeggiata. In alternativa potete comunque affidarvi alla rete di autobus  che collega il quartiere alle altre zone della città o prendere un taxi.

Resta comunque un quartiere molto vivace e ricco di fascino, ma per chi vuole alloggiare qui le alternativa non sono tante: ci sono pochi hotel, per lo più di qualità e costosi, che affiancano appartamenti e B&B.

Foggy Bottom

Incastonato tra Georgetown e il National Mall,  Foggy Bottom è un quartiere dalle atmosfere giovani e artistiche grazie alla presenza della George Washington University e del teatro Kennedy Center, il più importante della città. La presenza di tanti studenti universitari che popolano il quartiere assieme agli artisti e ai diplomatici ha portato alla nascita di numerose caffetterie, ristorantini di qualità e piccoli hotel di classe.  La zona è piuttosto tranquilla sia di giorno che alla sera, ma nelle vicinanze ci sono Georgetown e il National Mall ed è inoltre ben collegata agli altri quartieri della città con la metro, che vi permette quindi di spostarvi velocemente.

Dupont Circle

Situato a nord della Casa Bianca e della George Washington University, Dupont Circle è un quartiere elegante e mondano, per certi versi molto somigliante a Georgetown, con la sua ampia selezione di boutique eleganti, locali serali, brasserie e ristorantini chic. Molto vivace alla sera, nonostante si tratti di una tranquilla zona residenziale, è caratterizzata da forti atmosfere internazionali: lungo il viale alberato Massachusetts Avenue, soprannominato Embassy Row, si trova gran parte delle ambasciate. A differenza di Georgetown, Dupont Circle è ben servito dalla rete metropolitana ed è quindi ideale per chi ha a disposizione pochi giorni per visitare la città.  Alloggiando in questa zona sarete inoltre a pochi passi dalla galleria d’arte Phillips Collection, ricchissima di capolavori risalenti a varie epoche storiche.

Come sistemazioni trovate un’offerta variegata e pur essendo una zona elegante, è sempre meno costosa del centro. Vi consiglio di privilegiare la zona sud del quartiere per essere più vicini al National Mall.

Fuori dalla città: Alexandria e Arlington

Per chi ha a disposizione più giorni da trascorrere a Washington e vuole risparmiare sulla sistemazione e sui servizi, un’alternativa interessante potrebbe essere quella di alloggiare in cittadine limitrofe e ben collegate alla capitale, come nel caso di Alexandria e Arlington, entrambe situate nello Stato della Virginia.

Alexandria

A sud di Washington, Alexandria è una cittadina storica che si estende lungo le rive occidentali del fiume Potomac e i suoi incredibili esempi di architettura coloniale affascinano i tanti turisti che decidono di alloggiare in questa zona. Le varie stazioni della metro permettono di arrivare facilmente nel cuore di Washington ma per chi vuole restare nella cittadina ci sono tante attrazioni, musei e un’ampia selezione di boutique e ristoranti. Tra le sue vie acciottolate si trovano anche sistemazioni convenienti, che permettono di risparmiare rispetto a Washington e rappresentano un buon compromesso per chi non vuole alloggiare troppo lontano dalla città.

Arlington

Arlington è famosa per ospitare il noto cimitero militare e il Pentagono. Alloggiando qui non solo potrete raggiungere comodamente e in breve tempo il centro di Washington, grazie agli ottimi collegamenti della cittadina, ma potrete beneficiare di prezzi più bassi sia per quanto riguarda le sistemazioni che i ristoranti e lo shopping. Inoltre dall’Iwo Jima Memorial e dal vicino Lady Bird Johnson Park godrete di viste mozzafiato sul centro di Washington, con i suoi monumenti ed edifici principali.