Dove dormire a Glasgow

Città vivace e accogliente, Glasgow è un’ottima base da cui partire alla scoperta della Scozia. Alloggiando a Glasgow avrete l’opportunità di scegliere tra paesaggi urbani differenti, che vanno dagli incredibili edifici di epoca vittoriana del centro storico ai viali dello shopping e della vita notturna fino ai panorami romantici lungo il fiume Clyde.

L’efficiente rete di trasporti pubblici vi permette di muovervi facilmente in città, quindi anche scegliendo una zona defilata e tranquilla non avrete difficoltà a raggiungere il centro.

In questa breve guida sui migliori quartieri di Glasgow vi aiuterò a trovare la zona più adatta alla vostra vacanza in base ai vostri gusti e al budget. 

City Center

Il centro di Glasgow è la soluzione migliore se volete alloggiare nel cuore dell’azione, accanto alle principali attrazioni culturali e ai luoghi dello shopping. La posizione privilegiata vi consente di esplorare le zone centrali a piedi e spostarvi facilmente con i mezzi pubblici se dovete raggiungere un luogo in periferia; se arrivate in treno vi basterà una breve passeggiata per arrivare alla vostra sistemazione. Se avete pochi giorni da trascorrere a Glasgow, il centro è la scelta più adatta, anche se gli alloggi sono più cari rispetto ad altre zone, ma è il prezzo da pagare per avere tutto a portata di mano e ritrovarsi circondati da splendidi edifici, come quelli di epoca vittoriana e medievale che incorniciano la piazza principale, George Square. Il  centro città offre una grande varietà di strutture ricettive, con catene alberghiere internazionali, ma anche boutique hotel e alberghi più essenziali ed economici, pensioni a conduzione familiare e appartamenti ricavati da edifici storici. Non mancano anche ostelli per i viaggiatori giovani e con un budget limitato. Tra i vicoli dalle atmosfere medievali vi imbatterete in bellissimi cafè e ristorantini che propongono cucina locale e internazionale, negozietti di souvenir e di prodotti artigianali dove fare incetta di regali unici, ma anche colossi commerciali come il St Enoch Centre, uno dei più grandi in Europa. Musei e gallerie d’arte punteggiano il centro, attirando la curiosità degli appassionati di storia e cultura, ma tra una visita e l’altra ci si può rilassare con una passeggiata nelle incantevoli aree verdi.

Come in ogni città, anche a Glasgow il centro è un’area sempre carica di energia, che non si spegne nemmeno al calar del sole: alla sera prendono vita i localini, i teatri, i cinema e i pub con musica dal vivo. 

The West End

Situato accanto al centro, il West End è un quartiere dalle atmosfere sofisticate e giovanili, sede del campus della Glasgow University, una delle più antiche del Regno Unito. È un’ottima scelta per chi predilige una zona alla moda e più “local” che però non sia troppo distante dal cuore della città. Pur essendo più tranquilla rispetto al centro, offre tante attrazioni e attività:  Ashton Lane è uno dei vicoli più pittoreschi, Byres Road è la strada ideale per fare shopping, mentre il Kelvingrove park e i Giardini Botanici offrono contesti naturali bellissimi per una passeggiata nel verde.  Non mancano musei, gallerie d’arte, teatri, ristoranti e pub dove trascorrere serate in un’atmosfera intima e raffinata.  Troverete un’ampia scelta di sistemazioni per tutti i gusti, dagli alberghi più raffinati alle soluzioni più economiche.

Finnieston

Famoso per ospitare la nuova arena The Hydro, Finnieston è uno dei quartieri più hippy e alternativi della città e il fatto che stia tornando alla ribalta solo negli ultimi tempi lo rende ancora poco conosciuto dai turisti. Confina con il centro e con il West End, quindi è un’ottima base per esplorare la città e al tempo stesso consente di scoprirne meglio il volto più autentico. La via principale è Argyll Street, soprannominata The Strip, che prosegue a nord verso Sauchiehall Street, in un susseguirsi di caffetterie, ristoranti, pub e negozi di vario genere. Finnieston è famoso soprattutto per le sue viste suggestive sul fiume Clyde, che racchiude il passato industriale e commerciale del quartiere. Lungo i moli, un tempo fulcro del trasporto di merci, oggi si trovano musei interessanti come il Riverside Museum, ristorantini e cafè dove assaggiare le specialità locali ammirando il paesaggio.  Lungo le sponde si snodano bellissime passeggiate che accolgono hotel di catene internazionali con camere panoramiche affacciate sull’acqua.