Cosa vedere in Inghilterra

Una grande varietà di paesaggi e un ricco patrimonio storico e culturale rendono il Regno Unito una delle destinazioni più gettonate in Europa. La capitale Londra, è senza dubbio la città più visitata e famosa, seguita dalla città scozzese di Edimburgo, e uscendo dai centri urbani resterete positivamente sorpresi dalla splendida campagna britannica costellata di piccoli villaggi, castelli medievali e dimori signorili, dallo scenario maestoso del Lake District e delle Highlands scozzesi. I luoghi da visitare nel Regno Unito sono davvero tanti ma in questa guida trovate una selezione di quelli più imperdibili.

Londra

Londra è una città che conquista tutti. I musei e le gallerie d’arte, i palazzi reali e i giardini curati abitati da scoiattoli, strade di negozi e ristoranti e una vivace vita notturna: Londra è davvero una città che accontenta tutti. Tra le esperienze da non perdere c’è il cambio della guardia a Buckingham Palace, un tè delle cinque in una delle sale da tè più prestigiose della città, un giro a Covent Garden e una passeggiata lungo il Tamigi.

Edimburgo

Una delle città più affascinanti della Scozia, Edimburgo è tra le destinazioni più visitate del Regno Unito. È la meta perfetta per immergersi nella storia del paese, tra vicoli di ciottoli ed edifici ben conservati, tra cui il maestoso Castello di Edimburgo. La Città Vecchia ospita la via più famosa di Edimburgo, il Royal Mile che collega il Castello di Edimburgo con il Palazzo di Holyroodhouse con un susseguirsi di boutique, caffetterie, ristoranti e gallerie d’arte. New Town è la parte più recente della città, sebbene risalga al 1700 ed è conosciuta per lo stile neoclassico dei suoi edifici.

Stonehenge

Uno dei più antichi siti del patrimonio mondiale, Stonehenge è da oltre 4.000 anni un luogo di pellegrinaggio. Questo gruppo di pietre disposte in maniera circolare si trova nell’Inghilterra sud-occidentale e nonostante la sua funzione sia ancora avvolta dal mistero si pensa che originariamente fosse un luogo di culto. Approfittate della visita per esplorare la vicina città medievale di Salisbury, situata a soli 16 km a sud di Stonehenge.

Cambridge

Cambridge è un’incantevole città inglese attraversata dal fiume Cam, a nord di Londra. È una città universitaria, sede di una delle migliori università del mondo, l’Università di Cambridge, e questo la dona un’atmosfera vivace e giovanile, nonché una ricchezza di alternative culturali e di intrattenimento. Passeggiate nel centro storico, visitate la cappella King’s College Chapel e fate un giro in barca sul fiume Cam per ammirare la città.

Oxford

La storica rivale di Cambridge, Oxford è un’altra prestigiosa città universitaria: il campus dell’Università di Oxord si estende su un complesso di edifici che ospitano sale da pranzo, biblioteche e alloggi per studenti. Tra le attrazioni di Oxford ci sono la Carfax Tower, con le sue splendide viste sul centro della città, e i bei palazzi antichi che si affacciano lungo la High Street.

Lake District National Park

Situato nell’Inghilterra nord-occidentale, nella contea di Cumbria, il Lake District è il secondo parco nazionale più grande del Regno Unito. Comprende 12 dei più grandi laghi del paese, tra cui i più popolari sono Windermere e Ullswater, immersi in uno scenario spettacolare fatto di montagne e colline scolpite dall’erosione glaciale. È la principale destinazione inglese per l’escursionismo grazie ad una vasta rete di sentieri per tutti i livelli. Il sentiero più popolare è quello della montagna Scafell Pike, che con i suoi 978 m di altezza è la montagna più alta d’Inghilterra.

Cotswolds

Con il suo paesaggio che abbraccia la campagna inglese, la bellissima regione di Cotswolds è senza dubbio uno degli angoli più fotografati del Regno Unito. Rappresenta una facile gita di un giorno da Londra ed è l’ideale per un vero assaggio della vita rurale inglese da sperimentare con un tour in auto o a piedi grazie all’ampia rete di sentieri della zona, tra cui l’eccellente Cotswold Way di 16 km. Alcuni dei villaggi più caratteristici sono Bourton on Water, chiamato la “Venezia del Cotswolds”, le storiche Burford e Chedworth e Cirencester, famosa per i suoi mercati.

Manchester e Liverpool

Grazie al suo aeroporto internazionale, Manchester è spesso il punto di partenza per coloro che vogliono avventurarsi nel nord dell’Inghilterra, in Scozia o in Galles. Oltre ad essere un’ottima base, Manchester stessa racchiude tante meraviglie a partire dal quartiere di Castlefield, famoso per le sue case vittoriane ben conservate, i canali e le rovine romane, così come i numerosi vecchi magazzini che ora sono diventati negozi alla moda, hotel e ristoranti. A solo un’ora da Manchester, Liverpool è la città dei Beatles. I fan della musica possono visitare le attrazioni e i luoghi legati alla famosa band musicale.

Castello di Windsor

La storica città di Windsor, situata a breve distanza in treno da Londra, offre molte cose divertenti da fare, ma l’attrattiva principale è lo spettacolare Castello di Windsor. Si tratta del più importante e famoso dei castelli reali del Regno Unito in quanto per diversi secoli è stato la residenza estiva della famiglia reale britannica. I tour guidati conducono nei sontuosi appartamenti statali, nella Queen’s Gallery, nella sala da pranzo e nella cappella di San Giorgio. Prendetevi del tempo anche per esplorare gli ampi giardini del castello, da cui si hanno viste spettacolari sul castello e sulla città.

York

Le colline di Gunnerside, nel Yorkshire Dales National Park.
Le colline di Gunnerside, nel Yorkshire Dales National Park.
Una delle destinazioni turistiche più popolari dell’Inghilterra settentrionale, la città medievale di York vanta una delle più magnifiche cattedrali del paese, la York Minster. Questa imponente cattedrale in pietra è impreziosita da notevoli opere d’arte, vetrate dipinte del 1300 e una cripta che conserva parti della chiesa che sorgeva in questo punto prima della costruzione della cattedrale. Altri punti di riferimento che vale la pena esplorare sono le antiche mura della città e The Shambles, una stretta strada fiancheggiata da storiche dimore.

Brighton

Brighton è una località balneare che si trova a circa un’ora in treno a sud di Londra e per questo è una meta molto gettonata per una gita giornaliera, in particolare in estate. È frequentata da giovani e studenti per la sua vita notturna e per le spiagge dove prendere il sole nei mesi più caldi. Sale giochi ed edifici in stile retrò danno un’atmosfera vintage a Brighton, il cui simbolo è il pontile Brighton Pier, inaugurato nel 1899: oltre a passeggiare e ammirare le viste sul mare, sul pontile trovate giostre e punti di ristoro.

Canterbury

A solo un’ora di treno dal centro di Londra, Canterbury è stata una meta di pellegrinaggio per oltre 1.500 anni. L’attrazione più famosa della città è la Cattedrale di Canterbury, sede dell’arcivescovo di Canterbury e Patrimonio Mondiale UNESCO, ma non trascurate l’area pedonale del centro storico dove troverete dimore antiche in particolare lungo Mercery Lane.

Highlands scozzesi e lago di Loch Ness

La regione delle Highlands si estende nella parte settentrionale e nord-occidentale della Scozia, una zona che fa immediatamente pensare a laghi infestati da mostri, al tradizionale costume kilt e agli scenari aspri in cui è stato ambientato il film “Braveheart”. Questa regione è perfetta per gli amanti della natura: è scarsamente popolata, con molte catene montuose che dominano la regione punteggiate da castelli e laghi. Tra le attrazioni più famose delle Highlands c’è il castello di Eilean Donan e il lago di Loch Ness, vicino al quale si trova il Loch Ness Centre and Exhibition che racconta la leggenda del mostro che abiterebbe le acque del lago.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).