Cosa vedere a Trento

Adagiata nella valle del fiume Adige, Trento è una città che coniuga storia e natura. Grazie alla sua posizione nelle Alpi settentrionali, Trento si trova nelle immediate vicinanze di molte stazioni sciistiche di alta qualità e sentieri escursionistici adatti a famiglie e ai più avventurosi. Occupata e governata da diversi imperi durante la sua lunga storia, Trento vanta anche una miriade di bellissime strutture storiche come il Duomo e il Castello del Buonconsiglio, a cui si aggiungono bei musei e gallerie. Oltre a vedere le attrazioni turistiche, assicuratevi di esplorare le sue strade e piazze per ammirare gli affreschi colorati che decorano le facciate di molti edifici di Trento. Scoprite di più sui migliori luoghi da visitare a Trento e nei dintorni con la mia selezione delle principali attrazioni turistiche di Trento.

Castello del Buonconsiglio e Torre Aquila

Il più grande castello della regione, il Castello del Buonconsiglio fu la residenza dei principi vescovi di Trento dal XIII secolo alla fine del XVIII secolo. Il complesso è circondato da una serie di imponenti mura merlate, e la caratteristica principale è una torre circolare che domina la parte più antica del castello. Restano ancora visibili gran parte delle strutture e delle decorazioni originali e nei cortili interni si possono vedere alcuni bellissimi affreschi colorati. All’estremità sud del complesso si trova la Torre Aquila, il cui interno è decorato con l’eccezionale Ciclo dei Mesi del XV secolo, uno dei più bei cicli di arte secolare del tardo Medioevo. Mostra la vita di corte e le attività all’aperto mese per mese. Il Castello ospita il Museo Provinciale d’Arte, con sculture, mobili d’epoca, collezioni archeologiche ed etnologiche, e il Museo del Risorgimento. 

Duomo di Trento

La cattedrale, costruita tra l’XI e il XII secolo, subì diverse modifiche nel corso dei secoli e oggi è notevole per la combinazione di stili romanico e gotico. L’esterno colpisce per la presenza di due grandi torri gotiche, una delle quali ha una cupola a cipolla. All’interno invece, il Duomo cattura per i suoi meravigliosi affreschi di scuola veneziana, lombarda e tardo gotica realizzati dal XIII al XIV secolo. Sotto la cattedrale ci sono i resti di una basilica paleocristiana, con un bel pavimento a mosaico.

Piazza del Duomo e Fontana del Nettuno

Nel cuore di Trento, Piazza del Duomo è il centro politico, religioso e sociale della città, nonché dove si concentrano molte delle attrazioni turistiche. Al centro della piazza si trova la grande Fontana del Nettuno, scolpita da Francesco Antonio Giongo nel 1768. Attorno alla piazza si trovano diversi luoghi da visitare, tra cui il Duomo e Palazzo Pretorio, che ospita il Museo Diocesano. Di fronte al Duomo, i portici dei due palazzi Case Cazuffi-Rella sostengono una facciata adornata da affreschi.

Via Belenzani

L’ampia strada Via Belenzani corre verso nord da Piazza del Duomo ed è una delle vie più pittoresche della città. Passeggiando lungo la strada tenete lo sguardo rivolto verso l’alto per vedere alcune delle migliori facciate dipinte di Trento. È considerata la strada più bella della città, per la sua serie di palazzi dipinti con motivi storici, classici e mitologici e finti dettagli architettonici. Vicino all’estremità nord della strada, sulla destra, si trova il Palazzo Municipale, con la quattrocentesca Casa Geremia di fronte. Costruita dal figlio di un nobile veronese, Casa Geremia è nota in particolare per gli affreschi restaurati sulla facciata.

MUSE – Museo delle Scienze di Trento

Il MUSE è stato inaugurato nel luglio 2013 in uno splendido edificio progettato da Renzo Piano. Vale la pena visitare il museo anche per ammirare l’edificio stesso con il suo profilo che evoca i pendii delle montagne circostanti. All’interno le esposizioni raccontano l’ambiente montano locale attraverso le ere geologiche, descrivendo flora, fauna, paesaggi, ghiacciai e valanghe che caratterizzano il Trentino. Il museo offre diverse esperienze pratiche, multimediali e sensoriali che divertiranno anche i bambini.

Museo dell’Aeronautica Gianni Caproni

Il più antico museo dell’aviazione d’Italia si trova accanto all’aeroporto di Trento e rende omaggio alla memoria di Gianni Caproni, ingegnere aeronautico e progettista di aerei italiano. Nel museo sono esposti diversi modelli di aerei, con alcuni esempi di velivoli unici al mondo. Molti di questi sono prototipi costruiti da Caproni, compreso il Caproni Vizzola C-22J, progettato nel 1980 per l’Aeronautica Militare degli Stati Uniti come mezzo da addestramento.

Funivia Trento Sardagna

Se volete avere bei panorami su Trento, prendete la funivia che dal centro della città conduce al paesino di Sardagna, sui fianchi del Monte Bondone. In cima, oltre ad avere belle viste potrete cogliere l’opportunità di scoprire il borgo di Sardagna, che offre tanti luoghi di interesse storico e piccole botteghe e locali dove gustare prodotti tipici. Da Sardagna si può inoltre proseguire per il Monte Bondone.

Giardino Botanico Alpino Viote di Monte Bondone

Il Giardino Botanico Alpino Viote è uno dei più antichi e grandi delle Alpi ed è parte del Museo delle Scienze di Trento. È un vero e proprio museo a cielo aperto che permette di conoscere meglio l’ambiente estremo e fragile delle Alpi attraverso una vasta collezione di specie di piante alpine, officinali e in via di estinzione. Il giardino si trova in una location unica, sui pendii del monte Bondone, che si affaccia sulla città di Trento.

Mercatini di Natale

Se visitate Trento nel periodo natalizio non potete perdervi il famoso mercatino di Natale che si svolge ogni anno da fine novembre fino al 6 gennaio in Piazza Feria. È un’ottima occasione per acquistare prodotti artigianali tipici e addobbi di natale, ma anche per fare regali. Troverete inoltre tanti stand di articoli alimentari e specialità gastronomiche trentine da assaggiare, dai canederli allo strudel!

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).